Villa Certosa, Berlusconi presenta richiesta di ampliamento alla Regione

19 Mag


Condividi su Facebook

C’è anche un progetto del premier per costruire alcuni bungalow alla Certosa tra quelli presentati alla Regione in base al primo piano casa approvato dal Consiglio il 17 ottobre dell’anno scorso. Finora le domande arrivate alla commissione regionale del paesaggio sono appena 22. E mentre la crisi incalza e si chiedono scrifici ai cittadini, mentre i cassintegrati presidiano ancora l’Isola dell’Asinara, una dalle sue società, la Idra Immobiliare spa, ha chiesto alla commissione paesaggistica regionale il pronunciamento di compatibilità per un progetto di ampliamento che riguarda la Certosa, prima residenza estiva del premier, teatro di festini e ricevimenti popolati di leader politici e veline: si tratta di un numero imprecisato di bungalow, strutture probabilmente abitabili piuttosto lontane dal corpo centrale della villa, che forse il capo del governo intende destinare agli ospiti.

di: Redazione ViolaPost

5 Risposte to “Villa Certosa, Berlusconi presenta richiesta di ampliamento alla Regione”

  1. enrico persico licer maggio 19, 2010 a 10:55 am #

    mi piace l’idea del blog io sono tra gli amministratori del collettivo 5 12 parigi ( ex nbo berlusconi day perigi ) proporro di utilizzarlo anche noi se volete

  2. bruno maggio 19, 2010 a 10:56 am #

    Se paga tutti i muratori, elettricisti, idraulici, giardinieri, architetti, geometri, le tasse comunali, e chiunque lavori….ben vengaaaaaaaaa.

  3. violapost maggio 19, 2010 a 11:03 am #

    Certo Enrico e soprattutto è completamente gratis :) Se fate il blog avvertiteci che lo linkiamo tra i siti del popolo viola di cui abbiamo aggiunto una sezione nella colonna laterale. Se avete bisogno di una mano fateci sapere

  4. eventibusflexus maggio 19, 2010 a 12:47 pm #

    non mi sembra che il problema sia questo, a me che non lo faccia con soldi pubblici. di denaro suo ne ha abbastanza per costruirne un altra decina, di ville. l’accostamento con la crisi, pertanto lo trovo fuori luogo: più che altro spero che le autorità competenti valutino bene l’impatto ambientale e paesaggistico, cosa di cui dubito fortemente.

  5. massimo maggio 19, 2010 a 3:19 pm #

    magari i lavori glieli paga il buon anemone no?un favore a un amico non si nega mai!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: