“Perché dice Gogol o perché ha la faccia di gomma”, Cento motivi per non votare Berlusconi

8 Giu

Dopo aver pubblicato ieri sul nostro blog la “Lettera di un berlusconiano al popolo viola, sette motivi per votare Silvio”, abbiamo chiesto ai nostri iscritti di darci un motivo per non votare Berlusconi. Ne sono arrivati a centinaia al nostro indirizzo e-mail. Abbiamo selezionato questi:

1) Perché è un mafioso (Alessio Foglia)

2) Perché è l’unico divorziato cui danno la comunione (Francesco Martina)

3) Mente con troppa soddisfazione (Rossella Pirillo)

4) Ha ucciso la democrazia (Davide Cardani)

5) Perché non siamo coglioni (Massimo Siringo)

6) Perché incarna il conflitto d’interesse, altamente pericoloso perchè gestendo tutte le tv nazionali e influenzando l’informazione è nocivo per le coscienze della gente (Giulia Fiori)

7) Perché ha usato tutti i mezzi a sua disposizione per taroccare la verità e nascondere la realtà (Michele Falcinelli)

8)  Perchè è contro la legge sostenere la mafia (Daniele Giordano)

9) Rifiuta il giudizio degli altri, si sente intoccabile, non vuole dai mare spiegazioni sul suo conto a nessuno (Gabriele Alessio)

10) Perché ha messo in ridicolo le donne con la sua volgarità da avanspettacolo da 2 centesimi (Cinzia Prestigiacomo)

11) Perché ha i capelli disegnati, perché è un pagliaccio, perché le sue barzellette non fanno ridere (Pierpaolo Russo)

12) Perché infanga la storia d’Italia citando Mussolini (Gabriele Beghini)

13) Perché, se non ci fossimo affrettati l’anno scorso, con il pacchetto sicurezza non avrei più potuto sposare mio marito che è straniero (Laura Frassetto)

14) Perché è fortemente sospettato di avere avuto rapporti sessuali con una minorenne (Cristian Veronesi)

15) Perché voleva chiudere Annozero (Mirko Rizzo)

16) Perché è egocentrico (Luca Mezzone)

17) Perchè disse che i figli degli operai sono diversi dai figli dei professionisti e non meritano quindi gli stessi diritti (Alfonso M. Bocchetti)

18) Per la sua infinita storia giudiziaria (Lorenzo Galoppini)

19) Perché usa l’Italia per i suoi interessi e non per quelli degli italiani (Sonia Toni)

20) Perché non sa cosa vuol dire contare i centesimi per poter arrivare a fine mese (Francesca Canapa)

21) Perché ha ridotto il Parlamento ad un’assemblea di yes mes (Giovanna Musili)

22)Perché l’Italia non è un’azienda (Michele Povolero)

23)  Non ha mai avuto il coraggio di ammettere da dove sono arrivati i fondi e gli appoggi che l’hanno condotto a divenire l’uomo più ricco d’Italia (Lucio Silvestri)

24) Perché la politica è “servire le persone” e non “culto della persona” (Franz Virgilio)

25) Perché ci fa fare delle figure di merda atomiche in tutto il mondo (Mary G.)

26) Perché condanna i nostri figli ad occupare gli ultimi livelli nella scala di preparazione culturale e professionale europea

27) Perché io sono di destra e ho il diritto di poter votare una destra civile ed europea (V. Libero)

28) Perché si fa le leggi ad personam (Antonio Maria Buonomo)

29) Perché non si può votare come Premier il primo alleato politico di un tipo che, come Bossi, nell’Italia non ci crede (Fernand Algaba)

30) Perché è inconciliabile con la legalità (Grillo Eulalia)

31) Perché è ultra settantenne e abbiamo bisogno di una classe dirigente nuova (Rodolfo Bonetti)

32) Perchè cambia la Costituzione al proprio servizio e al servizio della mafia (Federico Black)

33) Perché premia i disonesti (Marcello Tescari)

34) Perchè dovrebbe stare in galera a far da escort per gli altri detenuti (Roberto Lombardi)

35) Perché non ha mai realizzato ciò che ha promesso in campagna elettorale (Francesco Laudani)

36) Perché è iscritto alla P2 (Carla Quaranta)

37) Perché è Silvio Berlusconi (Silvio Abbate)

38) Perché ha la faccia di gomma (Bianca Mesaglio)

39) Perché è volgare (Savitri Mondini)

40) Perché voglio un presidente del Consiglio All’ALTEZZA (Maria Assunta Ciardullo)

41) Perché istiga all’illeglità con condoni ed inviti all’evasione (Saverio Prassede)

42) Perché è un fottutissimo psiconano (Michele Antonicelli)

43) Perché si lava la faccia nel bidè (Marco Cermentini)

44) Perché smentisce tutto ciò che ha appena detto (Clementina Raso)

45) Perché sfugge ai processi (Rosy Mascia)

46) Perché va a puttane (Antonio Congedo)

47) Perché Mangano non è un eroe (Nikolaj Bertoncin)

48) Perchè ha distrutto la libera informazione in tv e ora tenta di imbavagliare anche la stampa (Alberto Manfreda)

49) Perché dà da lavorare alla De Filippi (Maria Clara Esposito)

50) Perché voglio bene il Paese in cui vivo (Antonio T. Morabito)

51) Perchè è un corruttore, vedi Mills (Roberta Covelli)

52) Perché è un demagogo (Flavio Rocchi)

53) Perché ha portato l pubblicità in politica (Andrea Pozzati)

54) Perché con lui l’Italia è divenuta l’unica dittatura mediatica presente al mondo (Aldo Salomone)

55) Perché rappresenta il peggio di noi, anzi di voi uomini (Pamela Berardi)

56) Perché è un bugiardo (Paola Di Santo)

57) Perché ci ha rubato la possibilità di urlare “Forza Italia” (Marco Alesi)

58) Perché è la continuazione del sistema Craxi (Michele Gazzolo)

59) Perché ci h ridotto in schiavitù (Ieraci Cristina)

60) Perché il problema non è solo il presente ma le conseguenze future (Simo Giansa)

61) Perché vuole toglierci il bene più prezioso: la libertà (Giovanna Surrusca)

62) Perché non si può governare per evitare la galera (Carla Maestra)

63) Perché dice “Gogol” (Marco Cernuschi)

64) Perché soffre di disturbo narcisistico (Sara Butera)

65) Perché si permette di dare dei “coglioni” ad una grossa fetta di popolazione del Paese (Letizia Maffi)

66) Perché manda spot ogni dieci minuti (Massimo Magnani)

67) Perché è ineleggibile (Vincenzo Marinelli)

68) Perché è un laido disonesto (Angelo Giarrusso)

69) Perchè avere al governo il privato più potente d’Italia è un anomalia grave (Gudy Beretta)

70) Perché sono una persona onesta (Marco Marini)

71) Perché è radioattivo (Mauro Paracini)

72) Perché è pazzo (Gabriele Alessio)

73) Perchè ce lo mette in quel posto con un sorriso come se a noi facesse meno male (Fabio Troncana)

74) Perché potrebbe campare 120 anni e io non lo posso vedere dritto già da 15 (Elisa Canale)

75) Perché non risponde alle dieci domande di Repubblica (Luisa Mori)

76) Perché con l’abolizione delle intercettazioni tel sta dando un grande contributo alla riorganizazione delle mafie (Ercole Evangelista)

77) Semplicemente perche non si deve andare a votare. per nessuno (Andrea Di Fortunato)

78) Perché è l’incarnazione del male vivente (Silvia Pasi)

79) Perché governa da 16 anni e non c’è nulla di buono da ricordare (Serena Papette)

80) Perché errare è umano (Mussolini), perseverare è diabolico (Berlusconi) (Lorenzo Baldarelli)

81) Perché rappresenta la mediocrità (Sonia Di Clemente)

82) Perchè mi ha spedito nel 1994 “Una storia italiana”…e ancora ogni tanto lo tiro fuori quando mi vengono delle crisi di voto (Nicola Rizzo)

83) Perché da quando guida il governo è capace di dire solo che la colpa è sempre di chi l’ha preceduto (Stefano Gernetti)

84) Perché lecca il di dietro al Vaticano (Xheni Alushi)

85) Perché lui non voterebbe me (Antonio Lampis)

86) Perché accoglie personaggi come Gheddafi nel nostro paese spacciandoli per grandi uomini quando sono solo dei criminali (Debra Cassani)

87) Perché tra i miei eroi ci sono Tex Willer e Kit Carson, mentre tra i suoi c’è Dell’Utri

88) Perché è favorevole al ritorno del nucleare (Claudio Minoia)

89) Perche’ sono un lavoratore dipendente e, come tale, pago le tasse di chi vota Berlusconi (oltre alle mie, naturalmente) (Maurizio Gialdini)

90) Perché è un maleducato e quando telefona riattacca senza farti replicare (Domenico Pelle)

91) Perché Saviano non si tocca (Mauro Fichera)

92) Perché è ignorante come una capra (Gianluca Baldoni)

93) Perché è convinto di essere bello (Maria De Lorenzo)

94) Perché ha delegato una persona come Emilio Fede ad annunciare il licenziamento di un intelletuale come Indro Montanelli (Leandro Enrici)

95) Perché è privo di senso dello stato e della democrazia (Assunta Nastri)

96) Perché non mi fido di lui (Mauro Monza)

97) Perché lo vorrei vedere,insieme a tutti i suoi amici,a fare la vita di noi poveri mortali (Gaia Brunetti)

98) Perché non trovo alcun motivo per votare Berlusconi (Anna Dolcini)

99) Perché è deriso da tutti (Fabio Robiatti)

100) Perché non è il mio presidente (Paolo Negri)


53 Risposte to ““Perché dice Gogol o perché ha la faccia di gomma”, Cento motivi per non votare Berlusconi”

  1. bowline giugno 8, 2010 a 11:35 am #

    Non potrei votarlo già solo per il fatto è volgare ed esibisce la propria volgarità.

  2. Antifa giugno 8, 2010 a 11:38 am #

    berlusconi ladrone

  3. Antonio Lampis giugno 8, 2010 a 11:42 am #

    …..e perche lo vota mia suocera ???????
    Non vi sembra un motivo abbstanza valido??????

    • Violagioia giugno 14, 2010 a 7:05 am #

      validissimo, direi!

  4. Marco67 giugno 8, 2010 a 11:42 am #

    101) Per la legge elettorale palesemente incostituzionale che impedisce agli elettori di scegliersi liberamente i propri rappresentanti al parlamento.

  5. Caterina Scaglione giugno 8, 2010 a 11:44 am #

    Perchè è l’emblema dell’inaffidabilità e della vergogna degli italiani onesti.

  6. Monica giugno 8, 2010 a 11:45 am #

    Perchè è un fascista di merda!!!!!!! Non vi basta!!!!!!!

  7. Susy Basile giugno 8, 2010 a 11:53 am #

    Perché è falso, dentro e fuori.

  8. Giammarco giugno 8, 2010 a 11:55 am #

    Perchè a tutt’oggi per una legge del 1954, lui è INELEGGIBILE, come titolare di concessioni pubbliche (frequenze televisive – Mediaset).
    E’ un falso tutta la sua vita pubblica quindi

  9. Claudio giugno 8, 2010 a 11:56 am #

    E pure stronzo!!!!!!!!!!!!!!

  10. Paolo Merella giugno 8, 2010 a 11:59 am #

    Perché e’ uno spudorato buffone che ha mortificato la dignita’ degli Italiani, un tempo conosciuti come un popolo di poeti e navigatori, adesso come un popolo di ladri e puttanieri.

    • giuseppina giugno 9, 2010 a 12:53 pm #

      Infatti : eravamo un popolo di navigatori , poeti e santi (credo) adesso siamo un popolo di nani e ballerine . Un bel progresso direi ….lo chiameremo ” Il Circo Italia ” ? Sarà un circo senza animali ma pieno di pagliacci .

  11. Marco Castagna giugno 8, 2010 a 12:02 pm #

    Perché non sono condizionato dal suo segnale televisivo

  12. MICHELE giugno 8, 2010 a 12:02 pm #

    PERCHè NON è CAPACE DI RISORGERE!!! (e ne sono contento)

    • Dieguinho giugno 8, 2010 a 7:04 pm #

      Oddio, prova a chiederlo a lui e vedrai che ti dirà di non esserne così sicuro! ;-)

  13. Meggy giugno 8, 2010 a 12:09 pm #

    Perchè incarna il buffone di corte

  14. sarastascrivendo giugno 8, 2010 a 12:11 pm #

    perchè come politico e come uomo incarna tutti i dis-valori che odio e voglio lontani dalla mia vita.

  15. Barbara giugno 8, 2010 a 12:13 pm #

    Perchè con la sua combo di disinformazione e abilità nel delinquere sta affondando l’Italia di tutti noi e agli occhi del mondo intero per di più..ma poi trovatemene uno per votarlo?!NON ESISTE!!

  16. marta giugno 8, 2010 a 12:17 pm #

    perchè mette le veline in parlamento

  17. lorenz0 giugno 8, 2010 a 12:23 pm #

    bel post!

  18. Stefano P giugno 8, 2010 a 12:35 pm #

    secondo me si poteva fare di meglio :P esistono 100 e oltre motivi OBBIETTIVI, per non votarlo. ma va bene anche così :)

  19. matteo giugno 8, 2010 a 12:38 pm #

    ciao a tutti,
    io ho scritto in questi giorni all’ONU e al tribunale di Bruxelles per informare tutti delle ultime porcate dello psiconano…
    so che non succedera’ nulla, ma intanto volgio portare a conoscenza di tutto il mondo quello che il nuovo Mussolini sta facendo in Italia: ammazzare la democrazia, la legalita’, l’onesta’ di chi non arriva a fine mese per aiutare i suoi amici mafiosi che hanno finanziato le sue televisioni e gli hanno dato i voti.
    fatelo anche voi!!!

  20. Simone Di Mauro giugno 8, 2010 a 12:41 pm #

    Perchè sono un libero cittadino (!!!)e non un suo dipendente: l’Italia non è un’azienda!

  21. giacomo giuffrida giugno 8, 2010 a 1:06 pm #

    perchè governare significa essere al servizio dei cittadini e non avere i cittadini al proprio servizio!

  22. Martina giugno 8, 2010 a 1:09 pm #

    e perchè un dittatore e ci sta portando sempre più dentro ad un regime, no?

  23. rosetta giuliani giugno 8, 2010 a 1:13 pm #

    perchè solo a guardarlo mi viene la pelle d’oca e la nausea… figuriamoci a votarlo!!!

  24. massimiliano giugno 8, 2010 a 1:30 pm #

    PERCHE’ E’ L’UNICO IN EUROPA CHE ANCORA CONTINUA A DIRE CHE SIAMO FUORI DALLA CRISI, MA POI FA LE FINANZIARIE DA 29 MILIARDI DI EURO, COSTRINGENDO TREMONTI A IMOLARSI PER LUI!!

  25. Andrea P. giugno 8, 2010 a 1:32 pm #

    Perchè siamo l’unico paese europeo in cui dal governo bisogna difendersi e non collaborare.

  26. Andrea P. giugno 8, 2010 a 1:36 pm #

    ….e soprattutto perchè la Carfagna sarà pure una bella figa ma il ministro no dai no……

  27. Marco58 giugno 8, 2010 a 1:57 pm #

    Perchè aveva promesso di portare delle belle ragazze ai muratori che stavano costruendo le case all’Aquila e poi non le ha mai portate.

  28. Marco58 giugno 8, 2010 a 1:58 pm #

    Perchè non ha mai risposto alle domande della PADANIA.

  29. Marco58 giugno 8, 2010 a 2:00 pm #

    Perchè le stesse domande glie le ha fatte anche l’Economist, lui li ha portati in tribunale per diffamazione, e ha poi perso la causa.

  30. Marco58 giugno 8, 2010 a 2:05 pm #

    Perchè non ha mai, da quando è sceso in campo (salirlo sarebbe stato per lui impossibile), ridotto le tasse.

  31. Marco58 giugno 8, 2010 a 2:13 pm #

    Perchè, dopo averla pubblicamente cornificata a più riprese, l’ha fatta sputtanare dai sui giornalisti (schiavi).

  32. flora giugno 8, 2010 a 2:30 pm #

    Non voterò MAI berlusconi per chà tra i miliardi di perchè non ce n’è uno sul quale avere il minimo dubbio .

  33. Giuliano Padroni giugno 8, 2010 a 2:52 pm #

    Perchè è a tutti gli effetti un dittatore.

  34. t giugno 8, 2010 a 4:00 pm #

    Andiamo in piazza. Per portare i nostri colori, le nostre speranze, i nostri sogni. Ma anche il nostro disappunto per una manovra che colpisce sempre gli stessi: i più deboli. Solite ricette per i soliti noti. Una macelleria sociale.
    Così, il governo Berlusconi, dopo aver negato per mesi la crisi, oggi vara una manovra iniqua che colpisce i lavoratori, i cittadini e l’ambiente. E, soprattutto, non tocca le grandi ricchezze e gli speculatori.

    La manovra delinea un quadro preciso, dalle sfumature pienamente percettibili: la crisi la pagano coloro che l’hanno subita e la subiscono. Le misure sono chiare e inequivocabili: tagli ai servizi, agli enti locali e alle Regioni, alla scuola, alla cultura, blocco degli stipendi del pubblico impiego, allungamento dei tempi per andare in pensione, condono edilizio, nessuna politica di investimenti per uscire dalla crisi economica o che riorienti l’economia verso uno sviluppo sostenibile sul piano ambientale e sociale.

    E allora, noi, che abbiamo un’idea diversa, che non ci stiamo ad un altro pioggia di fango su quelli che da sempre le crisi le pagano e le subiscono, proviamo a dire la nostra, a raccontare un’altra idea. Vogliamo provare a mettere in campo quello che in campo non ci sta mai, quello che non trova rappresentazione, vogliamo affrontare la crisi con il piglio di coloro che non la temono e il coraggio di coloro che sanno scegliere da che parte stare.

    La crisi si affronta tagliando la spesa pubblica (si, ma quella sbagliata, come le spese militari e grandi opere a cominciare dal Ponte sullo stretto di Messina), tassando le transazioni finanziarie, le rendite e i patrimoni. Con meno tasse sul lavoro e più tasse a chi inquina e consuma risorse naturali. La lotta all’evasione fiscale non deve essere ridotta a mera propaganda (negli ultimi due anni, grazie al lasciar fare del governo è ulteriormente aumentata di 20 mld , superando i 120 mld l’anno) e vanno allargate le misure di protezione sociale, come il reddito minimo di cittadinanza, gli asili nido, il fondo per la non autosufficienza. E creare posti di lavoro, come ha fatto l’Europa, con l’economia verde, sostenendone le produzioni e i consumi relativi a fonti rinnovabili, efficienza energetica, eco efficienza delle produzioni, mobilità sostenibile, messa in sicurezza del territorio, agricoltura sostenibile.

    Vediamoci in piazza giovedì. E insieme confrontiamoci su un’idea diversa del futuro. La nostra.

    Giovedì 10 giugno ore 17:30 Manifestazione nazionale con NICHI VENDOLA
    Piazza del Pantheon – Roma

  35. martellucci marco giugno 8, 2010 a 4:47 pm #

    PERCHE’ NON MI VA DI ESSERE PRESO PER IL CULO OGNI VOLTA CHE APRE BOCCA!!!!!!!!!

    • Changasoka giugno 8, 2010 a 5:52 pm #

      Perchè non può dire Gogol, esiste.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Nikolaj_Vasil%27evi%C4%8D_Gogol%27

      Alla fine non volevo votarlo, ma se i motivi sono questi, mi sa che lo voto…

      • giuseppina giugno 9, 2010 a 1:01 pm #

        Certo che gogol esiste , come esiste google , solo che si pronunciano in maniera diversa . Mi mortifica vedere a quale punto abissale di ignoranza siamo arrivati…non ho parole …da un premier che si vanta di essere apprezzato in tutto il mondo ( il che non é vero , abito all’estero….é più vero il contrario ) ci si aspetterebbe almeno che pronunci correttamente le parole , per non parlare della grammatica .

  36. 1\\Ezio Ligabue giugno 8, 2010 a 7:58 pm #

    Perche’ ci sta portando alla dittatura e di conseguenza allo scontro sociale

  37. Paolo Balboni giugno 8, 2010 a 7:58 pm #

    perchè ha un programma politico che separa i ricchi dai poveri disintegrando il ceto medio

  38. marina giugno 8, 2010 a 8:29 pm #

    perchè continua a insultare la mia intelligenza

  39. Umberto giugno 9, 2010 a 2:41 am #

    Spero proprio che il Popolo Viola riesca ad andare oltre post, seppure divertenti, come questo. Perche’ il problema non e’ Berlusconi. In qualsiasi paese dove i magistrati facessero i magistrati, i finanzieri i finanzieri, i giornalisti i giornalisti ecc. ecc. Berlusconi sarebbe in galera da un pezzo e ce lo saremmo gia’ scordato. Qui il problema e’ che si e’ instaurata una classe di neo-feudatari che sta aumentando i propri privilegi alle spese della massa dei servi della gleba. Il cambiamento vero, non si ha votando o meno Berlusconi, ma lottando per i diritti che ci sono stati tolti. Bisogna passare dai bei post ad azioni di disobbedienza civile organizzata.

    • Pat giugno 9, 2010 a 8:33 am #

      “il problema non è Berlusconi”: il problema è il via libera che berlusconi ha dato a vere e proprie oscenità, legali, verbali, politiche, imprenditoriali. Ha mostrato a tutti che si può fare, rubare con aria tronfia, si può fare. E quelli (ricordate i vecchi partiti? rubavano in silenzio) che prima accumulavano soldi nascondendosi, ora lo fanno apertamente. Ti sfidano: prova un pò ad impedirmelo! Il re ha nominato i suoi vassalli, loro i valvassori e questi i valvassini. Un numero relativamente piccolo, in confronto a noi servi della gleba. Che rimarremo tali fino a quando uno solo di noi dirà “viva il re!”
      Ormai questo re è nudo, lo vediamo tutti! Disobbediamo, tutti! Ma da adesso!

  40. Marco B (~M~) giugno 9, 2010 a 7:42 am #

    Sinceramente non sono d’accordo con alcune di queste esternazioni. Non possiamo lasciarci andare ad offendere chi ci offende. In ogni caso, mala tempora!

  41. Pat giugno 9, 2010 a 8:25 am #

    Essere o avere? Lui vuole Avere, io voglio Essere.

  42. Carlo giugno 9, 2010 a 8:52 am #

    Perchè voi non riuscite nemmeno a mettervi d’accordo tra voi altri!
    Oggi l’unico uomo di sinistra in Italia è Fini! Pensate un pò come siete messi!
    E se Mussolini è durato (solo) un Ventennio, questo qui ne farà due!

  43. Essere Libero giugno 9, 2010 a 11:59 am #

    questo post, potrebbe continuare all’infinito.

  44. ALMERINO giugno 9, 2010 a 12:41 pm #

    Perché chi pretende di governare senza servire la nostra Repubblica e la nostra Costituzione, senza rispetto per gli Italiani, agisce per il male della Nazione.

  45. sobrio25 giugno 9, 2010 a 1:32 pm #

    un altro motivo e’ che da quando sono nonno mio nipote e’ il mio amore piu’ grande e non capisco chi i nipoti li va a trovare solo accompagnato dal fotografo per apparire sulle riviste patinate…

  46. cecilia giugno 14, 2010 a 12:37 pm #

    non voterei mai Berlusconi perchè è un piccolo, povero uomo.

  47. costantino gennaio 19, 2011 a 12:46 pm #

    perchè fà apparire il tragico come fosse comico, il falso come se fosse vero e il vero come se fosse falso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: