“Faccio mea culpa, ho votato Berlusconi”

11 Giu

E’ arrivata questa lettera al nostro blog

Cari amici del Popolo viola,

Sono di destra. Da sempre. Dal primo voto, dato al MSI, da quando eravamo davvero, per la prima volta nella storia della destra italiana, un milione a Piazza San Giovanni, da quando i comizi in piazza si aprivano con l’inno nazionale e non quella pagliacciata del “Meno male che Silvio c’è” , che se non ci stava era pure meglio.

Ma questo era prima. Prima che Alleanza nazionale si appiattisse sulle posizioni del berlusconismo, prima che l’Italia diventasse una barzelletta di cui l’intero pianeta ride, prima dei giudici definiti malati di mente e cancro della democrazia, prima di Mangano eroe nazionale, prima di questa grande follia.

Faccio mea culpa. Ho votato Berlusconi, in tempi non sospetti, nel lontano 1994. L’ho fatto non perché irretita dalle banali promesse elettorali, dai miraggi del milione di posti di lavoro o dalla trovata del contratto con gli italiani firmato nello studio di Vespa, né perché pensavo, come tanti altri, che lui fosse il superman disceso in campo pronto risolvere i tanti mali d’Italia. L’ho fatto perché io ero e sono di destra, l’ho fatto perché ritenevo giusto che anche l’Italia, come tutte le altre democrazie europee potesse avere una democratica alternanza di schieramenti politici e di governo. Poi però già dalle elezioni successive, sono diventata praticamente un’apolide della politica. Non ho più un partito, alle urne vado con infinita tristezza a votare contro la destra, o meglio, contro questa destra, nella consapevolezza di farlo per il bene dell’Italia.

Dopo il congresso del PDL, dopo l’indice di Gianfranco Fini puntato contro il Premier, ho sperato davvero che qualcosa potesse cambiare.

E’ nata Generazione Italia. Destinazione futuro, c’e scritto sul sito. Ma quale futuro? Non è un futuro con Silvio alla Presidenza della Repubblica in un regime di presidenzialismo all’italiana che voglio; non è un futuro con una magistratura denigrata e schiava del potere esecutivo che voglio; non è una stampa imbavagliata e messa a tacere per non disturbare il lavoro dei potenti quello che voglio; non è un’Italia frammentata, divisa quello che voglio.

Voglio il rispetto delle istituzioni, voglio il rispetto delle leggi, voglio il rispetto del Parlamento.

Rileggo la Costituzione, quella Carta che tutti ci invidiano e poi guardo il mio Paese oggi e ascolto le dichiarazioni farneticanti del Premier. E non ci resta che piangere

Emanuela Vespari

109 Risposte to ““Faccio mea culpa, ho votato Berlusconi””

  1. Anonimo giugno 11, 2010 a 11:08 am #

    beh non sei l’unica che nel 94 lo ha votato , ma almeno te hai capito chi è Berlusconi ci sono ancora milioni di italiani che credono alle sue Balle.
    Meglio tardi che mai :)

    • red giugno 12, 2010 a 2:58 pm #

      vi assicuro che con tutti i brogli e i voti dei mafiosi avrebbe vinto lo stesso, con o senza i vostri voti.

  2. Violagioia giugno 11, 2010 a 11:09 am #

    Avevo apprezzato questo blog quando, qualche giorno fa, aveva pubblicato la lettera di un berlusconiano convinto. Lo apprezzo oggi, che dà voce ad un’Italia che non ha paura di tornare sui suoi passi.
    E, soprattutto, ringrazio Emanuela Vespari. Perchè non tutti hanno il coraggio di dire come la pensano senza nascondersi dietro schieramenti che, oramai, non rappresentano nessuna ideologia.

    • Anonimo giugno 11, 2010 a 11:44 am #

      Condivido pienamente con questo post!

    • emilio agosto 24, 2010 a 3:05 pm #

      infatti non ci rappresenta nessun colore, io votavo pd e sono pentito quanto i signori che hanno votato berlusconi, bisogna solo informarsi meglio grazie alla rete se non ce la fanno fuori e capire davvero le persone in cui ci riconosciamo sia a sx che a dx!

  3. Alexander giugno 11, 2010 a 11:10 am #

    Ti abbraccio, Emanuela, il tuo pensiero è il mio. (però Berlusconi non l’ho votato mai! :P)

  4. Massimiliano Grassi giugno 11, 2010 a 11:12 am #

    E ‘prioprio per questo vizietto di votare destra e sinistra come se fossero delle SQUADRE DI CALCIO (del tipo: Io tifo Napoli! tiè) che l’Italia si trova nella merda…ci sta bene punto e basta!

    • carlo giugno 11, 2010 a 11:39 am #

      appoggio. mi fanno ridere quelli che dicono: “voto berlusconi perchè è di destra ed è contro i comunisti”
      babbi!

      • Pat giugno 14, 2010 a 7:01 am #

        Sante parole. D’altra parte quando racconta che no, forse non è vero che i comunisti mangino bambini, ma PER CERTO “li uccidevano, li facevano bollire e poi li usavano come concime per i campi”…A parte la macchinosità di questo genere di infanticido “uso agricoltura” -e a parte che come forma di riciclo è davvero estrema :DD- è chiaramente pazzamente anticomunsta. Pazzamente un pò troppo. Possibile che non si rendano conto che i “comunisti” berlosconiani non esistono, che lui non li teme perchè sarebbe come temere i Barbapapà, pura fantasia. Ma questi il maccartismo non sanno nemmeno cosa sia. La cultura per i fasci è come l’aglio per i vampiri (per restare alla realtà più cruda…).

  5. Matteo giugno 11, 2010 a 11:17 am #

    Non capisco, cosa cerca: assoluzione?
    Non ho alcuna intenzione di saperlo, poiché rispetto la segretezza del voto, ma mi risulta difficile pensare che in 16 anni di elezioni politiche e amministrative un elettore di destra abbia votato una sola volta il partito di Berlusconi. Fatico un po a crederlo.
    Ammiro la sua onestà, ma anche fosse stato per una sola volta non posso che “ringraziarla” per aver contribuito allo scavarci un baratro sotto i piedi. Grazie.

  6. Gianni Lombardi giugno 11, 2010 a 11:18 am #

    Complimenti per la lettera e la chiarezza.

  7. Simone Zini giugno 11, 2010 a 11:18 am #

    Che dire…sentire dalla voce di una orgogliosamente di destra ( perchè no?) le stesse cose che affermiamo da ormai più di 15 anni ( qualcuno addirittura dai tempi della nascita di canale cinque…) ti dovrebba dare un senso come di……chiamiamolo appagamento….? E invece non c’è niente di che essere appagati, c’è piuttosto da mettere da parte divisioni gelosie ambizioni e velleità e cominciare a bruciargli la terra intorno a questa “berluscocrazia” , ai suoi volenterosi servi a gettone , alle sue troiette di contorno, ai suoi azzeccagarbugli a chiamata….
    La rivoluzione si comincia facendola dentro la testa della gente….

  8. peggysue giugno 11, 2010 a 11:19 am #

    Grazie grazie grazie di aver messo nero su bianco questo pensiero, tu sei senz’altro quella destra con la quale desidero il confronto leale reciproco rispettoso benchè forte e praticamente impossibile in questo momento. Se c’è una cosa per la quale Berlusconi sarà stato utile potrà essere la nascita davvero di un confronto politico fra destra e sinistra scevra dalla storia che ha così trasfigurato un confronto che dovrebbe essere più normale. Aiutaci a riprenderci la politica quella vera quella capace di vedere nella nostra amata costituzione la sua strardinaria eccellenza.

  9. enrico dalfiume giugno 11, 2010 a 11:22 am #

    brava! e a desso vai che un posticino dalla carfagna o dalla gelmini che un posticino un qualche trasmissione te lo trovano di sicuro. Quello che le divide dalla lewinski e’ un mobile : la prima stava in ginocchio sotto, le altre stanno girate di culo sopra!!!
    lo hai votato: tientelo

    • Riccardo giugno 11, 2010 a 12:04 pm #

      Riconoscere i propri errori e’ qualcosa che richiede pensiero, ammetterli e’ qualcosa che chiede coraggio. entrambe cose che sono mancate troppe volte all’opposizione che preferiva demonizzare gli altri a discapito di concretezza, e sono entrambe qualita’ che ammiro che ammiro.

    • peter giugno 12, 2010 a 11:29 am #

      -Tagli del 5% a tutti i ministeri, meno che a Presidenza del consiglio e Protezione Civile

      -La costituzione è diventata troppo ingombrante per
      poter governare come dicono loro.

      -Ci sono dei magistrati accecati dall’odio verso di
      noi ed altri invece che sono delle persone per bene.

      -Niente più intercettazioni o quasi, se nò ci sentono.

      Adesso devono raddrizzare la baracca gli statali, che finora hanno goduto più di tutti.

      Come si chiama questo……e molto altro ancora?

      Chi ne ha voglia risponda.

  10. Pietro giugno 11, 2010 a 11:28 am #

    Lacrime di coccodrillo….dovevi svegliarti prima. Ora sei complice dello scempio che sta compiendo quel bastardo fascista del nano.
    Cazzi tuoi, prima o poi la pagherete e la pagherete cara.

  11. Velia Pomponi giugno 11, 2010 a 11:30 am #

    Sono di sinistra e lo sono sempre stata, quando nel ’94 si videro i primi manifesti dissi subito che c’era aria di fregatura, lo percepivo a pelle. Rispetto le tue idee Emanuela perchè credo nella democrazia, quello che non rispetto è l’opportunismo, il lasciar correre e più di tutto l’indifferenza. Coloro che credono ancora nel rispetto delle leggi, del Parlamento della Costituzione, nell’uguagliana di tutti i cittadini debbono fare fronte comune per fermare questo scempio…Purtroppo però credo che la politica in Italia sia completamente marcia e non ci sia speranza perchè non c’è più etica…..La sinistra dov’è……cosa fa? Cosa non ha fatto?….NULLA…

  12. GioDiNino giugno 11, 2010 a 11:32 am #

    Mi rifaccio al buon Montanelli (personalmente, pur di sinistra, l’ho sempre rispettato ed ammirato come giornalista): lui, inascoltato uomo liberale e di destra, quella che riteneva pulita, europea, rispettata anche dalle opposizioni, lui aveva capito, conoscendo il personaggio Berlusconi, che la destra lanciata dal cavaliere era qualcosa di innaturale, imbarazzante, fuori da ogni schema etico e morale. Montanelli conosceva bene Berlusconi, lo riteneva un grandissimo bugiardo che, a furia di raccontare bugie, ci credeva lui stesso. Mi fa piacere che la signora della “lettera” abbia compreso in quale allucinande era storica siamo stati trascinati da Berlusconi, dal berlusconismo più genuino (quello del “ghe pensi mi!”) in grado con i mezzi a disposizione di far credere alla maggioranza degli italiani che le leggi ad personam sono sempre state di interesse generale, per il bene… del Paese.

    Spero che altri come lei possano avere il coraggio di un esame di coscienza che impedisca il precipizio nel baratro di una dittatura unica nel mondo.

    • smartinside giugno 12, 2010 a 5:57 pm #

      Condivido pienamente la sua opinione, anche se penso che la sinistra non abbia avuto abbastanza forza e coordinazione x arginare il peggio.
      Purtroppo siamo parte lesa se l’Italia va a rotoli.
      Spero ardentemente che siano molti coloro che riescono a capire di aver sbargliato, di essere stati tratti in inganno

  13. Pantera Nera giugno 11, 2010 a 11:36 am #

    A me viene da ridere, si sono ritrovato qui perchè mi è stato segnalato da un amico questa barzelletta.
    Cara signora se lei è di destra, Cicciolina è vergine.
    Comprendo lo schifo che sta facendo Berlusconi, comprendo la delusione di Fini, ma dire che crede in questa magistratura come è oggi mi ha fatto capire che lei non è stata e non lo sarà mai di destra.
    Anche io ho votato una sola volta Berlusconi, le alte volte ho votato o la Destra di Storace o la Mussolini, visto che erano separati dal PdL, dalla mia mano non ci sarà mai un voto per la sinistra. La rispetto come avversaria politica, ma possibilimente, cara signora, rispetti il pensiero, l’ideale ed lo stile di vita di quelli di destra.

    • D giugno 11, 2010 a 12:44 pm #

      Posso chiederti qual è l’ideale e qual è lo stile di vita di quelli di destra?
      Purtroppo sono troppo giovane per ricordarmi una destra diversa da quella che Berlusconi pretende di rappresentare, quindi con curiosità ti chiedo queste due cose.
      Grazie,
      D

    • m giugno 12, 2010 a 3:08 pm #

      ma va a cagher

      • smartinside giugno 12, 2010 a 5:58 pm #

        non mi sembra che certe espressioni convincano a cambiare idea.

  14. Tommaso giugno 11, 2010 a 11:38 am #

    Credo che tu ti sia guadagnata la stima di tutta la sinistra italiana, e con sinistra italiana non intendo il pd o chissà che altro fantoccio politico, ma il popolo di sinistra, chi come te crede nell’idea non nel partito. Berlusconi ha distrutto la politica in generale, compresa la destra. Anche io ho sperato in Fini, quando l’ho visto rispondere a tono e non farsi calpestare, ma è stato un fuoco di paglia, alla fine anche l’orgoglio di un ‘buon’ politico può essere represso con le armi giuste. Non so più che augurarmi per questo Paese, l’unica speranza è che altre persone come noi, sia di destra che di sinistra, ricomincino a pensare con la propria testa e che cerchino di andare oltre la cortina di fumo che la politica ci pone davanti per non farci vedere la realtà. Speriamo…

  15. Silvia giugno 11, 2010 a 11:48 am #

    onestà e chiarezza. questi gli ingredienti di questa lettera, questi dovrebbero essere gli ingredienti di ogni confronti… ma anche tra di noi non ne siamo capaci: incapaci di ascoltare chi la pensa diversamente, incapaci di accettare che una persona che la pensa diversamente faccia mea culpa… ma poi mea culpa per cosa? per aver espresso la propria opinione, per aver creduto in un “politico”? a chi non è successo?? noi non sbagliamo mai? facciamoci tutti quanti un bell’esame di coscienza: essere di destra non è un peccato mortale, è semplicemente esercitare uno dei diritti della nostra Costituzione… pensiamoci bene ad attaccare persone che come noi vogliono il rispetto della Carta costituzionale: non dovrebbe essere e non è una cosa “di sinistra” amare la Costituzione, dovrebbe essere una cosa “di Italiani”… brava emanuela!

  16. gallo giugno 11, 2010 a 11:49 am #

    Mi fa piacere che tu non abbia più votato Berlusconi e capisco tutti quelli che ci tengono come me alla politica e quindi auspicano la caduta di questo superastromilionario ignorante in favore di una politica “pulita”…però se voti msi da sempre o Storace o la Mussolini sei e rimarrai sempre una fascista di m…. che ancora non ha capito di vergognarsi dello scempio fatto da un’altra merda come il Duce auspicando il ritorno di quella destra…quindi continua pure a fare mea culpa…

  17. Maria Cristina Parrella giugno 11, 2010 a 11:50 am #

    Sono sempre stata di sinistra, più a sinistra della sinistra. Erano altri tempi, quelli in cui da destra e da sinistra si era rappresentati da politici veri e non da caciottai di quart’ordine (quanto al centro, lasciamo perdere, lì la solfa non è mai cambiata!). Apprezzo le parole di Emanuela e non mi sento affatto di condannarla. In molti, nel ’94, hanno creduto al pifferaio magico che “scendeva in campo per il bene della nazione”. Ma in quanti l’hanno ammesso? Se parli con le persone (a parte il fanatico berlusconiano di qualche giorno fa) nessuno ammette di averlo votato. Eppure lui è lì, un motivo ci sarà. L’ometto, sebbene subdolo e forse proprio in quanto subdolo, ha creato la coalizione giusta, con Allenanza Nazionale in contrasto naturale con le sinistre e con la Lega, che ha raccolto laddove la nuova sinistra schizzinosa non seminava più: nelle fabbriche e nelle campagne.
    Io mi sento di ringraziarti, Emanuela. Prima per le tue parole e poi per la tua coerenza nel non voler piegarti alle logiche di un partito che non ti appartiene e non ti rappresenta.

  18. Daniela giugno 11, 2010 a 11:52 am #

    complimenti a Emanuela per la capacità di rivedere le sue posizioni in base a dati reali (e non perchè poi passi a sinistra) e dispprovo le persone come pietro e enrico che usando un linguaggio aggressivo riescono solo ad offendere ( che è poi la maggior parte delle volte tipico della destra). Bisogna sapere dialogare comunicare ed anche accettare chi la pensa diversamente da noi per potere costruire. Comunque sinceramente vedo che “destra” e “sinistra” è diventato molto relativo e non esprimono molto. Mi sa che non c’è più nè l’una nè l’altra.

  19. frank. giugno 11, 2010 a 11:54 am #

    Cara Emanuela, purtroppo le persone come te si contano sulle dita di una mano…

  20. anna giugno 11, 2010 a 11:55 am #

    Scusate, timidamente intervengo perchè dopo aver postato la lettera su un forum tematico (di politica) mi è stato fatto notare che la lettera è molto probabilmente un fake, che gira su internet da anni in varie versioni con piccole modifiche e aggiustamenti (elettore di destra, elettore di sinistra etc.)

    Chi può verificare? Grazie.

    • emanuela vespari giugno 11, 2010 a 12:21 pm #

      ciao, la lettera non è un fake. Si è vero che gira in rete da un po perchè è pubblicata sul mio blog attuale e su un blog che avevo precedentemente, magari ho rivisto e limato qualcosa. Sta tranquilla non è falso. Ciao

  21. Mario giugno 11, 2010 a 11:57 am #

    Emanuela Vespari. Una DONNA. UNA VERA DONNA. Non so quanti anni hai ne di dove sei. Io però abito al nord, nel cuore della Lega, a Varese e nel leggere la tua lettera, per una volta ho sentito che le mie speranze non sono vane. Anch’io come te voto CONTRO Berlusconi, ma il mio voto però non è per la fiducia a qualcun’altro.
    Purtroppo voto contro il MARCIO sapendo che non c’è una valida alternativa. Il nostro mondo politico purtroppo VALE ZERO. La colpa? E’ nostra. Purtroppo la parte migliore di questo paese (che pure è tanta) non ha voglia di operare per migliorare l’Italia. Quindi? Lotto come te per abbattere questa “CRICCA”, ma ho tanta tristezza nel pensare che non abbiamo alternativa. E’ come lottare contro un brutto male, sapendo che comunque non vivrò mai bene, a meno che l’Europa non ci dia una mano. Grazie Emanuela per la tua lettera, mi ha dato un “profumo” (solo un profumo) di speranza.
    Ciao Mario

  22. sG!! giugno 11, 2010 a 12:01 pm #

    Salve!! Salve solo sbalordito nel leggere ciò che io penso. Anche io mi sento di destra ma voto l’opposizione, e anche io spero che Gianfranco Fini abbia dato una speranza a tutti noi.

  23. Barbara giugno 11, 2010 a 12:04 pm #

    Grazie, grazie per esserti fatta avanti e per aver spiegato le tue motivazioni…essere di destra o sinistra non è motivo di odio o scontri…è questa la democrazia..ma ora siamo in dittatura e speriamo che tanti come te abbiano capito che berlusconi non rappresenta nè la destra nè la sinistra nè un idea politica e nemmeno una dittatura…nel suo male il fascismo ha fatto tanto di buono ( e io sono di sinistra )…lui fa solo del male alla sua terra e al suo popolo…e questo dovrebbe essere inaccettabile aldilà di ogni ragionevole fazione politica…:)

  24. mauro giugno 11, 2010 a 12:06 pm #

    a Napoli tutti saranno incappati nel gioco delle …il sistema legislativo italiano attuale…il parlamento schizofrenico bi-polare, in pratica, come già detto da qualcuno, ci somiglia molto: credi di poter vincere votando la tua coalizione ma perché i partiti politici – previsti dalla costituzione solo all’art. 49 molto dopo, quindi, la libertà di associazione dei cittadini >liberi!< art. 18 – sono portatori di interessi lobbistici consolidati! Il sistema delle a poco serve se poi la gente non fa politica…eppoi avete mai visto una sede politica territoriale del popolo (?) della libertà (??) (il minuscolo per questi sostantivi lo uso solo in questo caso!)con con più di due persone dentro? DOBBIAMO FAR SENTIRE IL FIATO SUL COLLO A ‘STA GENTE…O SE NO è LA RIVOLUZIONE…PERSONE, DI DESTRA, DI SINISTRA…UN POPOLO INSOMMA! PER LA GIUSTIZIA, L’UGUAGLIANZA E LA FRATELLANZA!

    • mauro giugno 11, 2010 a 12:09 pm #

      il gioco è quello delle tre carte…avevo virgolettato e forse il browser l’ha cancellato…cmq un grazie per la bella presa di coscienza del’autrice…bell’animo schietto!

      un saluto a tutti Mau

  25. silva giugno 11, 2010 a 12:07 pm #

    io ho sempre votato a sinistra e continuerei a votare a sinistra anche se il leader della destra fosse Fini, che dalla posizioni che aveva in gioventù ha fatto qualche passo avanti, ma che non tanto tempo fa ha affermato che Mussolini fu un grande statista, e fra l’altro ha avuto un comportamento palesemente berlusconiano, quando si è recato con la barca a fare il bagno in una zona di riserva integrale. Oggi la dittatura non ha più la faccia e la retorica di Mussolini, ma il sorriso a 38 denti e l’ostentazione di ricchezza e il “faccio tutto io” del Berluska, ma la sostanza non cambia.

  26. Lara giugno 11, 2010 a 12:08 pm #

    Ciao Emanuela!!! è proprio bella la tua lettera!
    sono molto contenta di vedere che in Italia c’è ancora gente capace di cambiare idea!!! non necessariamente bisogna essere dei COMUNISTi per essere contro Berlusconi!!!
    Basta essere gente onesta!!!!

  27. Marisa giugno 11, 2010 a 12:17 pm #

    Qualcuno disse un dì…”Chi non ha mai peccato, scagli la prima pietra”. Elena ha la dignità – che merita rispetto – di una persona che ha capito e che non rifarà lo stesso errore. Vi chiedo: quanti di voi/noi hanno/abbiamo creduto che il PD fosse la panacea della migliore espressione democratica mai esistita in questo Paese?!…Quanti hanno votato – turandosi il naso – sorvolando sulle gravissime colpe di D’Alema, di Violante, di Veltroni, di Marini (e chi più ne ha, più nemetta) per aver permesso ad un delinquente di accedere alla vita pubblica del Paese, senza appellarsi MAI – quando erano in grado farlo – all’antitetico conflitto di interessi?!…Chi ricorda le orrende affermazioni di Violante che si giustificava nel ricordare a Berlusconi che “loro” non avevano intralciato MAI il progetto Mediaset e relative reti mediatiche?!…Stiamo attenti, ragazzi, perché solamente gli imbecilli non cambiano opinione. Chi ci riesce è da apprezzare per lo sforzo di riflessione che lo ha convinto dell’errore in cui era caduto. Ricordiamoci che l’attuale sistema “bipartisan”, nasce dalla “bicamerale”, l’orrenda iattura voluta da Massimo D’Alema! Se Berlusconi è un delinquente,il degno successore del tiranno del ventennio, qualcuno gli ha dato una mano…anzi gliele ha date tutte e due e pertanto, il mio auspicio è che queste infauste “entità” politiche che portano il peso della distruzione dell’impalcatura democratica nata dalla Costituzione, ne rispondano nelle dovute sedi e che la legalità,l’uguaglianza,la solidarietà torni a vivere in Italia. Ricordiamoci, infine, che i Padri Costiuenti erano dei “contendenti” politici, ma hanno saputo mettere da parte le loro reciproche ambizioni per dar vita alla Carta costituzionale che in tanti ci invidiano. E’ il nostro baluardo, di tutti e dobbiamo, tutti, difenderlo. Tutti, nessuno escluso.

  28. massimiliano giugno 11, 2010 a 12:23 pm #

    Tutti abbiamo contribuito a mandare al potere questo Megalomane, ma abbiamo ancori tutti il potere, di mandarlo a casa una volta per tutte!

  29. Stefano giugno 11, 2010 a 12:26 pm #

    Una cosa non mi è chiara… cosa significa essere di destra? (idem per il contrario ma qua di destra si parla)

    • sergio giugno 13, 2010 a 5:45 am #

      N. Bobbio, Destra e sinistra, Donzelli, 7 euro. Per capire i significati che cerchi. Buona lettura.

  30. pinolipinola giugno 11, 2010 a 12:27 pm #

    Popolo delle liberta’ si, ma a delinquere!!!!!!!

  31. flavio giugno 11, 2010 a 12:32 pm #

    meglio tardi che mai

  32. Pietro Gaudenzi giugno 11, 2010 a 12:38 pm #

    Ma che B. facesse affari coi mafiosi, non lo si sapeva già nel ’94?

  33. siatemaggioranza giugno 11, 2010 a 12:38 pm #

    Credo che ormai sia chiaro.
    Un tempo, destra e sinistra dialogavano, si combattevano, si insultavano su come risolvere i vari problemi, sulle modalità di attuazione delle manovre, sui programmi.

    Ora questi problemi vengono negati completamente.

    Credo sia una necessità capire che bisogna fare fronte comune e totale per abbattere la dittatura della negazione, della delinquenza e della stupidità.

    Quando si tornerà a parlare di problemi, di problemi reali, sarò ben contento di dialogare e urlare contro chi non la pensa come me.

    Per ora, dobbiamo semplicemente unirci, per il bene del paese.

    Luca Gariboldi

    • sergio giugno 13, 2010 a 5:48 am #

      Concordo pienamente. Uniti per rimettere al centro le istituzioni democratiche, la costituzione, contro la delinquenza, la mafia, la corruzione e il berlusconismo che ne costituiscono l’ideologia.

  34. paolo zhero giugno 11, 2010 a 12:55 pm #

    Ciao, io ho fatto quasi la stessa cosa, ma dall’altra parte. Per togliere Prodi ero disposto perfino ad un patto alla Faust, visto che ero di sinistra quando la sinistra era di sinistra, cioè prima del Dalai Lema. Da buon anarchico non ho votato, e l’assenza ieri sera di costui e soci alla protesta viola mi da ragione.
    Grazie della tua testimonianza, che è la mia. Mi vengono in mente le parole del grande Faber: “certo bisogna fane di strada\..per diventare così coglioni\ da non riscire più a capire\ che NON CI SONO POTERI BUONI”
    Ciao!!

  35. nobilestrano giugno 11, 2010 a 12:57 pm #

    E’ possibile che questa volta l’abbiamo fatta fuori dal vaso, certo non basta qualche lettera a pensare che forse qualcosa sta cambiando, ma è pur sempre un inizio.Emanuela votava e ha votato x Pdl seguendo An e continuerà a votare a destra se succede qualcosa nell’Insultanato oppure sarà un cittadino che non voterà. POssiamo aprire un confronto tra ciò che ci divide x recuperare un elettore

  36. Stefano Giovanardi giugno 11, 2010 a 1:07 pm #

    Leggo sempre con sincero piacere opinioni di gente di destra come Emanuela, che mostrano di sapersi schierare lealmente e di mantenere una capacità critica anche verso la propria parte. Ne conosco molte, per fortuna, e penso che di loro ci sia un gran bisogno perché possono rinnovare la destra dall’interno. Non mi stupisce che molti elettori di questa destra intelligente siano vicini a Fini. A loro tocca il difficile compito di riportare la destra a fare politica vera, perché quello che sta facendo ora è solo becero servilismo legislativo: non si è mai visto un governo che rema così sfacciatamente contro gli interessi dei cittadini. A noi invece tocca dare una spina dorsale a questa sinistra disperata che non sa ancora esprimere una visione politica per il Paese. Auguri Emanuela, e auguri a tutti… Stefano Giovanardi

  37. Alesssandro giugno 11, 2010 a 1:09 pm #

    Condivido pienamente con Emanuela e spero che tante persone di destra aprano gli occhi……la speranza è l’ultima a morire

  38. Stefano Dall'Agata giugno 11, 2010 a 1:39 pm #

    Il Movimento Sociale Italiano non era solo un partito di destra, era l’erede del Partito Nazionale Fascista alleato di Hitler e promulgatore delle leggi razziali in Italia.
    La negazione democrazia rappresentata da Berlusconi trova in Benito Mussolini un predecessore in estrema coerenza.

    • Pat giugno 14, 2010 a 7:07 am #

      LEGGETE BENE BENE COS’HA SCRITTO STEFANO QUI SOPRA. POI PROVATE AD ASSOLVERE CHI HA ANCHE SOLO PENSATO DI VOTARE DESTRA ( orrendo eufemismo per Partito Fascista)!!!

  39. Ignazio giugno 11, 2010 a 1:58 pm #

    concordo con Stefano.
    votando Msi si dava per buona tutta la loro propaganda….equiparazione dei partigiani con i repubblichini compresa.
    e un novello duce L’Msi l’ha sempre sognato.Adesso che c’è gli si voltano le spalle?
    Servono 15 anni e 2 rielezioni per aprire gli occhi su Berlusconi?Mah….

  40. maria i. giugno 11, 2010 a 2:13 pm #

    C’è poco da pentirsi e fare mea culpa, destra e sinistra SONO diverse, per essere molto brutali e terra terra, la sinistra cerca il benessere di tutti, la destra solo il proprio. In più in questo ultimo ventennio, la destra ha sostenuto i farabutti che hanno comandato fino ad ora, chi ha votato per loro ha contribuito a rovinare l’Italia e noi che non c’entriamo niente, ci sarà stata una ragione per questo voto, o erano tutti distratti?
    Bene se ti sei pentita, un po’ tardi, ti auguro di trovare in Fini quello che non hai trovato in berlusconi, ma, detto fra noi, non credo proprio. In ogni caso, che vai cercando con i Viola?

    • Anita giugno 11, 2010 a 3:01 pm #

      Ho letto alcune replica. Ci sono toni d’accusa esagerati di persone che mettono loro stesse e le loro idee sul piedistallo. Queste non le rende migliori del “premier”. Tutta la mia solidarietà alla Signora . Per inciso io voto a sinistra, ma non ho nessuna intenzione di crocifiggere chi la pensa in modo diverso. Mi auguro invece che quelle persone arrivino presto a capire che il Sig. Berlusconi vive solo ed esclusivamente per se stesso…ma si sa : chi vive sperando ………………..

    • paolo zhero giugno 11, 2010 a 3:20 pm #

      No, cara Maria, dissento. Sono le persone, nemmeno le idee, figuriamoci destra e sinistra.
      Craxi cercava il bene comune? Padoaschioppa? Barberi col terremoto in Umbria? Amato, delfino prima di Craxi poi del PD ma soprattutto delle banche? Napolitano, porca miseria?
      Stendiamo un velo pietoso. Prodi, D’Alema eccetera sono stati il tappeto rosso di Berlusconi:è CONTRO LORO che hanno votato. L’Italia è l’unico paese dove i Socialisti stanno a destra. Siamo arrivati a fare morir dal ridere.
      Scusami la franchezza.
      Ciao

  41. paola giugno 11, 2010 a 2:59 pm #

    “L’ho fatto perché io ero e sono di destra, l’ho fatto perché ritenevo giusto che anche l’Italia, come tutte le altre democrazie europee potesse avere una democratica alternanza di schieramenti politici e di governo”. Emanuela, la riflessione che hai postato è decisamente apprezzabile, ma ti rendo noto che in Italia dal dopoguerra si sono “alternati” per decenni solo ed esclusivamente Governi di destra, perché la Democrazia Cristiana era partito di destra. Il “famigerato” Partito Comunista Italiano, nei medesimi decenni, è sempre stato all’opposizione e mai ha governato.

  42. Domenico giugno 11, 2010 a 3:37 pm #

    mha mha!!! Ho l’impressione che sia un fake!!

  43. Umberto Caluri giugno 11, 2010 a 3:52 pm #

    Credo che la lettera della signora Emanuela Vespoli sia autentica:è scritta col cuore, oltrechè col cervello. E’ un vero peccato però che faccia costante riferimento alle categorie politiche “DESTRA” e “SINISTRA”.Fanno la stessa cosa la maggior parte dei commenti sinora letti. Sono riferimenti politico/culturali legittimi, ma del tutto insufficienti ad affrontare i problemi del presente, figuriamoci quelli del futuro. Altre, e ben più profonde, sono le antinomie che ci stanno davanti. Il giusto e l’ingiusto, la regola e la sopraffazione, la legge e l’arbitrio, il limite e la potenza, il possibile e l’impossibile, la tolleranza e l’intolleranza, tanto per fare alcuni esempi. C’è la tendenza di ciascuno di noi a semplificare, identificando nello schieramento (destra ? sinistra ?, centro ?)al quale ci sentiamo più storicamente vicini, la parte, diciamo positiva, di queste antinomie. Ma sbagliamo. Questo paese ha bisogno di consegnare alla Storia patria le divisioni del passato. Io ho sempre votato per le formazioni di centrosinistra,e probabilmente continuerò a farlo, ma non posso più riconoscermi nel concetto di “SINISTRA”. Ci vuole qualcosa di meglio, qualcosa di più, qualcosa di nuovo, qualcosa di buono. Per esempio, il Popolo Viola. Qualcosa che sappia opporsi, da democratici repubblicani alla formazione monarchico-populista di cui è proprietario il nano pazzo.

    • Stefano Dall'Agata giugno 11, 2010 a 10:16 pm #

      “Emanuela Vespoli” su google c’è un solo risultato. questo blog.
      Concordo sul fake, altro che scritta col cuore!

      • Pat giugno 12, 2010 a 6:31 am #

        Sarebbe stata una “falsa” anche se fosse stata vera…

    • sergio giugno 13, 2010 a 5:53 am #

      Mi permetto di consigliarti una lettura che ti potrà rinforzare nelle tue convinzioni
      N. Bobbio, Destra e sinistra, Donzelli. 7 euro. Ne vale la pena credimi

  44. Pat giugno 11, 2010 a 5:16 pm #

    Quando, ere geologiche fa, a Torino incendiarono il portone superlussuoso del MSI di Almirante ho saltato dalla gioia, rammaricata che fosse andato in fumo solo il portone. Quindi per me che “la nostra” abbia votato fin dall’inizio il fascismo (destra è troppo comodo!), becero xenofobo omofobo muscolare nero fascismo, è un motivo più che suffuciente per dire questo:
    Cara, non pentirti di aver votato UNA volta Berlosco, sappi che da sempre votando ci rovini. Il tuo fascismo, genitore della “destra” ha inseganto ad Hitler come far fuori 6 milioni di esseri umani, ha inventato le leggi razziali prime che qualcun altro osasse una simile vergogna. Ha tentato di uccidere la cultura e PRIMA DI BERLUSCONI ha inventato la stampa imbavagliata. Credo che la tua esistenza sia un tragico errore. Non votare mai più, ti prego.

  45. paolo giugno 11, 2010 a 7:33 pm #

    speriamo che anche gli altri lo capiscano

  46. tragni giacomo giugno 11, 2010 a 10:57 pm #

    Brava Emanuela, ce ne vorrebbero tante come te…

    • Pat giugno 12, 2010 a 6:34 am #

      Riporto Domenico “mha mha!!! Ho l’impressione che sia un fake!!” e Stefano Dall’Agata:”“Emanuela Vespoli” su google c’è un solo risultato. questo blog.
      Concordo sul fake, altro che scritta col cuore!”.
      Mai buonismo fu più sprecato. Bravi, congratulatevi. Con il politically correct ormai ce lo simo fatti sbattere anche nelle orecchie. Non vi duole tutto il corpo? a me il buonsenso, duole molto.

      • Anonimo giugno 12, 2010 a 5:52 pm #

        Forse dovresti imparare a leggere con più attenzione ed in modo meno superficiale i nomi, solo così anche le ricerche ti riuscirebbero meglio. A me pare che sia firmata Emanuela Vespari – Ora puoi fare un’altra ricerca

      • Stefano Dall'Agata giugno 13, 2010 a 6:52 am #

        Aveva sbagliato il commento prima, che plaudiva a Emanuela. Ho fatto la ricerca sul nome riportato.
        Comunque una che aveva come eroe Almirante, autore della leggi razziali e deportatore di italiani nei campi nazisti se sta zitta e se ne va in convento fa più bella figura

  47. Valerio Demetrio giugno 11, 2010 a 11:05 pm #

    Cara Emanuela Vespari, sentire certe parole da qualcuno che crede nella destra mi fa molto piacere. Io sono di sinistra, lo sono sempre stato, e sempre lo sarò, ma mi rincuore il fatto che ci sia ancora qualcuno di destra che abbia un’idea seria e corretta dello Stato. Gianfranco Fini (anche se di destra!) sarebbe veramente un’ottima alternativa, per ridare un po’ di serietà e dignità a questo paese. A prescindere dall’ideologia politica non si può votare Merdusconi, è un’offesa al paese, una dimostrazione di odio puro verso la nazione in cui si è nati, significa promuovere volontariamene tutto il marcio che si possa immaginare. Gianfranco Fini penso sia uno dei pochissimi politici odierni italiani che sia degno del massimo rispetto, un politico che sa fare il suo lavoro, è competente, professionale, e quando apre bocca ti lascia stupito, non pieno di vergogna per il tuo paese! Anche se non tutti i suoi colleghi della ex AN sono come lui (ometto i cognomi, ma di dovrebbero intuire!). Io inoltre invito tutti i compagni come me ad essere onesti come lo è stata Emanuela Vespari, perché anche nei nostri schieramenti ci sono veramente delle vergogne di politici che meriterebbero solo di essere cacciati e di non poter più fare politica per il resto della loro vita. Spero un giorno (utopico, ovviamente!) in cui riusciremo a tenere in politica solo i migliori politci di sinistra e i migliori di destra, che insieme ridaranno un po’ di decoro e dignità a questo nostro grandissimo e stupendo paese. Ciao a tutti.

    P.S. Emanuela ha fatto un mea culpa per aver votato Berlusconi, ma anche noi dovremmo fare un mea culpa per aver votato in certi casi la sinistra!!!!!!!!

  48. abbondanza giugno 12, 2010 a 4:24 am #

    Dove c’è un inizio c’è una fine.
    Spero ke questa presa di coscienza della signora Emanuela. Sia uno stimolo per tutti gli altri ke l’anno votato.
    Evitiamo di criticare ki l’ha fatto.Di errori nella vita se ne fanno tanti.Ma sbagliando s’inpara!!!!

  49. Annalisa giugno 12, 2010 a 10:30 am #

    Sono felice di leggere certe cose ogni tanto, perchè nel nostro paese succete spesso, troppo spesso, ti pensare per categorie separate: o sei di destra quindi voti berlusconi, o sei di sinistra quindi sei comunista-complottista. Ma l’Italia è meglio di così! Inoltre sono felice anche perchè il Popolo Viola è riuscito nell’ardua impresa di riunire gente diversa, di ”fazioni” opposte, da voce a tutti senza censure, per raggiungere un unico obbiettivo comune, negli interessi di tutti gli italiani, anche di quelli che pensano di non averne bisogno. su questi presupposti, un’italia migliore è possibile. forse per noi c’è ancora speranza.

  50. andrea46 giugno 12, 2010 a 10:36 am #

    Mi accomuno al coro di penitenti italiani che delusi dalla padella della pseudo sinistra di Craxi e company sono finiti nella brace della destra di Berlusconi e accoliti.Lo ammetto,allora li votai come ho votato anche gli altri,ahimè mi sono fidato! oggi vorrei ancora avere fiducia di qualcuno,ma quando ti sei scottato con l’acqua calda hai paura anche di quella fredda.

  51. IL DEMIURGO giugno 12, 2010 a 11:14 am #

    Siamo tutti nella c….. moriremo tutti per colpa di questo omuncolo mafioso e dei suoi amici perversi!

  52. tiziana giugno 12, 2010 a 11:57 am #

    Ditemi dove sono i politici e con questo nome intendo persone preparate culturalmente al sostegno del paese.
    La nuova classe politica , visto chi è il presidente del Consiglio, è formata da persone pronte beceramente a chinarsi a ” papi” e a difendere i loro interessi, che non sono assolutamente i miei.
    La situazione attuale mi terrorizza, non vedo ancora termine al peggio.

  53. Masticatore di escrementi giugno 12, 2010 a 12:17 pm #

    Emanuela Vespari, resti una fascista di merda. Fosse per me ti prenderei a legnate, altro che MSI di sto cazzo.

    • Violagioia giugno 12, 2010 a 5:47 pm #

      Non credo sia questo lo spirito di questo blog, nè tantomeno il piede giusto per migliorare la freddezza di questa società…

  54. bizzo giugno 12, 2010 a 2:22 pm #

    …credo che il passaggio “…Non ho più un partito, alle urne vado con infinita tristezza a votare contro la destra, o meglio, contro questa destra, nella consapevolezza di farlo per il bene dell’Italia…” rispecchi(purtroppo) lo stato d’animo di gran parte degli Italiani:(

  55. Marco58 giugno 12, 2010 a 2:37 pm #

    Cara Emanuelka. Sii fiera della tua autocritica. E ricorda che solo gli stupidi, non cambiano mai idea.

  56. IL LARIANO giugno 12, 2010 a 2:38 pm #

    Non vi pare di aver rotto i coglioni con tutta questa incessante sequela di pettegolezzi da comari che sono le uniche armi rimastevi per denigrare l’avversario politico ? Quì in Italia si può tranquillamente mandare a fare in c… chiunque senza che qualcuno vi torca un capello, alla faccia del vostro bavaglio . Voi volete invece continuare a lanciare impunemente contumelie e calunnie che è la sola cosa che sapete fare molto egregiamente, in quanto al resto non vi rimane che vomitare fiele .E poi, visto che tirate sempre in ballo i giudizi delle istituzioni europee quando sparano a zero sul berlusca, che ne dite ora che hanno licenziato l’operato del suo governo con tutti gli onori? Non vi rimane che ROSICARE. Ovvero, due pesi e due misure.
    O dovremmo raccomandarci all’ex-compagno della sinistra di base D.C,Franceschini o meglio ancora a quel transfuga di Di Pietro che predica bene e razzola male, tanto che non ci ha ancora spiegato le ragioni vere che lo hanno indotto ad abbandonare la magistratura per darsi alla politica dopo essere transitato per un commissariato di p.s.?Non lasciatevi incantare dai vari suonatori di turno, A ottantanni e passa ne ho viste di tutti i colori ma una cosa mi ha sempre guidato nel dare dei giudizi: la ragione senza la quale non saremmo uomini
    ma bestie che sono guidati invece dall’istinto.
    IL LARIANO-

    • Marco58 giugno 12, 2010 a 3:51 pm #

      Beh, sappiamo anche andare a lavorare tutti i giorni, pagando le tasse (tutte), senza rubare soldi allo stato e senza andare con le minorenni, imbottendosi i cervello di Viagrae senza ritrovarsi degli appartamenti pagati alla nostra insaputa!
      A differenza di te e dei tuoi padroni.
      Io, pur Emiliano, non sono mai stato comunista. Ma mi sa tanto che se và avanti così, lo diventerò. Almeno loro un pò di onore di dignità, a differenza di voi berluscoidi, le hanno conservate. Vatti a vedere le Velone che fai meglio e ci capisci di più, perchè mi sa che se c’è qualcuno che parla a vanvera di politica questo sei tu! Coglione!
      NB: Franceschini è un ex democristiano.

    • Pat giugno 14, 2010 a 3:17 pm #

      Se siamo bestie tu qui che ci stai a fare, il pastore? Occhio che qualche zecca ti ha smangiuccghiato il cervello. Ah, già! QUALE CERVELLO? Torna a lucidare teste calve, vai!

    • Pat giugno 16, 2010 a 7:09 am #

      neanche il fegato per scrivere il nome?

  57. ANGELO giugno 12, 2010 a 3:28 pm #

    Finalmente qualcuno comincia ad aprire gli occhi!!!!!!
    magra consolazione!!!!!!!!!!!!!!

  58. giulio giugno 12, 2010 a 4:10 pm #

    Cara signora il tempo delle ideologie è finito già da un pezzo.Come può vedere dall’attualità non esiste nè destra nè sinistra.Il nano sventola da tempo lo spauracchio dei comunisti,e i pirla che lo seguono per ignoranza o malafede ci credono.Allo stesso tempo non c’è più la sinistra di una volta,oggi come dice Travaglio sono diversamente concordi.Purtroppo sta a noi identificare chi merita l’appellativo di oppositore di questo governo.Personalmente credo che la sinistra di oggi non meriti questa definizione.Lo si vede nei passaggi focali,le votazioni alla camera su indulto,scudo fiscale ecc.Pertanto siamo seri,con questi soggetti non si va da nessuna parte,e …sono sempre lì.Ha visto mai che questa sx abbia dato spazio a chi abbia effettivamente delle idde serie e costruttive: i vari Cacciari,Soru,Vendola? No propongono la Serracchiani,il sindaco di Firenze,gente che prima di farsi le ossa ci vorranno almeno 5 anni e nel frattempo ci saranno ancora….loro!Se vogliamo parlare di Fini le dico solo che è un traditore della sua ideologia e dei suoi elettori.E’ come un membro ..maschile che entra e che esce…a seconda delle situazioni a lui congeniali.
    Chi ci rimette è l’Italia e gli italiani…ma sarà la crisi e la disoccupazione a farli svegliare,non il raziocinio.

  59. gaspare giugno 12, 2010 a 4:18 pm #

    Penso che per una volta qualcuno non contento e onesto da dire io l’ho votato e lo esprima firmandosi con nome e cognome bisogna prendere atto che allor qualcosa sta cambiando …. mi auguro di leggerne tante lettere uguali o simili che imostrino un pentimento reale , la gente ha cominciato ad aprre gli occhi speriamo sia la volta buona

  60. kn giugno 12, 2010 a 4:39 pm #

    Hai votato Silvio… sei una testa di cazzo!!!!!!!

  61. ALBERTO giugno 12, 2010 a 4:46 pm #

    spero che anche altri si ravvedano come te e come me e siano piu lucidi e attenti nel criticare e valutare quanto sta’ succedendo.
    GLI ITALIANI SONO ROVINATI DA UN GOVERNO BALLERINO E BUFFONE , ALL’ESTERO SIAMO ADDITATI COME BURATTINI SUL PALCO GOVERNATI E GUIDATI DA UN INCAPACE BORIOSO E MEGALOMANE.
    MA FINI DOVE E’ !!!!!!!!!

  62. Franco giugno 12, 2010 a 5:36 pm #

    Premesso che sono stato e lo sarò sempre anticomunista. Non ho mai votato per il berlusca poichè ero già, dagli anni ’70, a conoscenza indiretta con che soldi aveva costruito la sua fortuna e questo lo sapevano anche gli esponenti della lega e che ora sono suoi complici (basta andarsi leggere quello che scrivevano sulla “Padania”). Comunque lo stesso pentimento che ha avuto Emanuela lo hanno vissuto anche due miei familiari. Attualmente il vero comunista è proprio il berlusca nel peggiore dei modi.Infine, pur essendo cattolico praticante, da tre anni non dò più l’ 8%° agli esponenti di questa chiesa corrotta e sua sostenitrice!

  63. mario giugno 12, 2010 a 5:57 pm #

    Scometto che sei una dipendente pubblica…..buon ozio

  64. sandrovivan giugno 12, 2010 a 6:49 pm #

    Purtroppo dovrà piangere ancora per lungo tempo.

  65. Michele giugno 12, 2010 a 7:15 pm #

    Cara Emanuela,

    Errare è umano, pertanto ben venga se ti sei accorta dello sbaglio e non intendi più ripeterlo con lo stesso voto. Ma un conto è sbagliare e rimetterci per sé stessi, un altro è sbagliare trascinando dentro al problema anche chi deliberatamente aveva votato per far si che tutto ciò non accadesse. In sintesi un voto sicuramente non avrà fatto la differenza, ma la somma di chi la pensava, e pensa tuttora come te, continuano a farci sprofondare in abissi molto cupi. Come ammettere il perdono, in casi del genere..? E’ arduo, credimi. Non impossibile ma decisamente arduo…

    • rita giugno 14, 2010 a 12:56 am #

      Sinceramente nessuna assoluzione. Come non ho assolto me quando ho votato PD, solo che nemmeno il peggior PD avrebbe mai potuto fare quello che è riuscito a fare questo governo negli ultimi 15 anni, cioè distruggere un intero Paese sotto TUTTI i punti di vista, economico, finanziario, culturale, sociale, internazionale, sotto il profilo dell’unità, dell’identità che già scarseggiava ed ora è completamente in frantumi… tutto completamente andato, e se dovesse crepare oggi ci vorrebbero dieci lunghi anni di duro lavoro solo per provare a risalire la china, e tutto questo grazie a chi, come te ed altri mentecatti hanno votato A DESTRA perchè per quelli come voi è meglio distruggere completamente un intero Paese che votare a sinistra.. Beh, mi dispiace, è colpa vostra se siamo ridotti così e non ci volevano nè una laurea, nè una mente sopraffina per capirlo, e voi lo avete votato lo stesso, il risultato è questo e dobbiamo subirlo tutti. Per fortuna io non l’ho mai votato. Il pentimento non solo NON BASTA, non serve proprio.

  66. Massimiliano Tancioni giugno 14, 2010 a 2:11 pm #

    Mi piace la tua franchezza Emanuela e lo sai visto che ci conosciamo, devo dire peò di di non essere assolutamente d’accordo su quanto dici di Generazione Italia.
    Sai quanto entusiasmo sta pervadendo quanti ne entrano a far parte, sai quanto oneste e pulite siano…li conosci, leggi i loro scritti, conosci le loro idee.
    Io continuo a dire che una politica diversa è possibile, persino nel centrodestra e persino nel PDL.

    con affetto
    Massimiliano

    • Pat giugno 14, 2010 a 3:21 pm #

      Ma cos’è questo? La posta del cuore dei fascisti insoddisfatti? Non c’è Umilio Fede felice di ospitarvi? Comincio ad avere la nausea delle oscenità come “destra diversa” (fascismo con olio d’aloe?), non voglio sapere niente dell’entusiasmo dei vostri truci movimenti. Vi potreste scrivere in privato? Avete l’Italia, questo pezzatto ce lo lasciate o cosa?
      @Il Popolo Viola: li volete come compagni di banco?

      • Massimiliano Tancioni giugno 14, 2010 a 3:34 pm #

        Permettimi, io sono dichiaratamente ANTIFASCISTA, ANTISQUADRISTA, ANTITOTALITARISTA al contrario di qualcuno che vedo essere liberale solo con chi la pensa come lui.

        Cordiali saluti
        Massimiliano

    • Pat giugno 15, 2010 a 6:55 am #

      parlatevi al telefono. grazie

      • Massimiliano Tancioni giugno 15, 2010 a 9:30 am #

        Parlo dove mi è concesso farlo nel rispetto assoluto di tutti come vorrei ne avessi tu.

        grazie

      • Pat giugno 15, 2010 a 11:22 am #

        Mi spiace, nonno Vittorio nei suoi 4 anni in campo di concentramento ha esaurito tutte le scorte di tutta la famiglia in tema di rispetto e tolleranza per i fratelli, figli, nipoti, pronipoti del capoccione pelato che insegnò la selezione della razza ad Hitler. È una questione di famiglia, come puoi vedere. Non ringraziare, non ne avrai rispetto da me .Certo che no.

  67. Massimiliano Tancioni giugno 15, 2010 a 12:24 pm #

    Se vuol far finta di non sentire o meglio leggere comprendo che le possa rimanere difficile interpretare le parole antifascista, antitotalitarista e antisquadrista…a cui per maggiori informazioni, sprecate visto il tono delle sue risposte, aggiungo antirazzista e contro tutte le discriminazioni siano esse di genere,razza,politiche,sesso,credo…eccecc.
    Liberale,liberista e libertario… non sono fratello, figlio, nipote e pronipote di nessun capoccione con la testa pelata ne di nessuno dei suoi adepti…come non lo sono di qualsivoglia pagliaccio con baffi o senza che ha
    mi ha fatto dubitare dell’esistenza stessa dell’aggettivo “umano”.
    I miei nonni han passato parte della loro esistenza a “mangiare”(sich!) , quando c’erano, le “cocce” delle patate e da loro ho imparato i valori dell’onestà, dignità e della tolleranza.
    Non me ne frega un accidente del suo giudizio ma mi preme solo dirle che lei, da come si presenta e da cosa scrive su persone che nemmeno conosce, non è tanto diversa, a suo modo, dal male da cui tanto si vuol distinguere.
    Continui pure.

    • Pat giugno 16, 2010 a 7:07 am #

      Finiscila di tediare gli altri utenti, oltre me. Ripeto, tu e la tua amica pentita parlatevi per telefono. per pietà!
      Tu, per me, termini qui. Che tu continui o meno saranno gli altri a subirti, io no di certo. Ma spazi vostri per discutere dell’entusiasmo nei vostri movimenti non ne avete? come col duce, cercate la pappa già pronta? Apriti un blog e incontra lì i tuoi varii pentiti. Addio.

      • Massimiliano Tancioni giugno 16, 2010 a 9:43 am #

        Io, ti ripeto, parlo dove mi è concesso farlo, i fascistelli di bassa lega come te si commentano da soli…
        addio

  68. Patrizia Dessy giugno 17, 2010 a 8:09 am #

    Si, meglio i fascistelli che preparano la nuova generazione di criminali: TUTTO TUO, questo di seguito…
    GenerazioneItalia Lazio, Generazione Italia Bruxelles, ilNichilista, GenerazioneItalia Marche, GenerazioneItalia Puglia, GenerazioneItalia Sardegna, GenerazioneItalia Basilicata, GenerazioneItalia Toscana, GenerazioneItalia Sicilia, GenerazioneItalia Liguria, GenerazioneItalia Lombardia, GenerazioneItalia Umbria, GenerazioneItalia Calabria, GenerazioneItalia Campania, Salvatore Tatarella, GenerazioneItalia Veneto, TEATRO DELL’OPERA DI ROMA, Generazione Italia Reggio Emilia,Italo Bocchino, GenerazioneItalia, Secolo d’Italia, AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, 80’s Project, MyChefParty.com Chef Paolo Ruffi, Gianfranco Fini Presidente, RAI RADIOTELEVISIONE ITALIANA, Il Foglio, Sashimi, Laicità dello Stato, Giuseppe Scopelliti, Cantine Aperte, Tagliacozzo, Alleanza Nazionale, AIKIDO, MoMA The Museum of Modern Art, Sushi, Triumph Motorcycles, Solomon R. Guggenheim Museum, Generazione Italia Alghero, Francesco Romano e’ amico tuo anche se non lo conosci!, Spiriti Liberali, Gianfranco Fini, VOGLIAMO GIANFRANCO FINI PRESIDENTE, Renata Polverini, Referendum Acqua Pubblica, Giulia Bongiorno, Il dito di Fini, E ADESSO COMPRACI TUTTI!, Ammazzateci Tutti – movimento antimafie, Ai mondiali 2010 IO TIFO ITALIA!, Italia Futura, 25 Aprile, Dare nomi di vulcani islandesi battendo a caso lettere della tastiera, Vuvuzelas. Tutti i rumori del mondiale, NON IN MIO NOME. Intercettazioni. Noi delusi urliamo la nostra insofferenza!, Lost in Feisbuc, Procope Studio, IL MIO PRESIDENTE SI CHIAMA GIANFRANCO FINI, Il Sole 24 ORE, La Stampa, The Truth About Israel’s Defensive Actions Against The Flotilla, Giovanni Floris, Maria Luisa Busi, Salviamo la cultura!, YouTube, Caffè al ginseng, NOI CHE ODIAMO LA FALSITà E L’IPOCRISIA, Roma Olimpiadi 2020, Rachele Zinzocchi, Generazione Giovani, Fabio Granata, Gymnica, ACQUA PUBBLICA, Vivere a Roma e dintorni, IO STO CON FINI perché non tutti hanno un prezzo, GenerazioneItalia Cosenza e provincia, Generazione Italia Treviso, Generazione Italia Milano

    • Massimiliano Tancioni giugno 17, 2010 a 12:43 pm #

      assolutamente tutto mio…ed allora?
      cosa c’è di tanto strano? non mi pare stia nascondendo nulla….anzi se vuoi puoi anche vedere dentro.
      Non troverai certo il mostro che dici.
      E’ Pubblico come anche il mio nome e cognome…

      Mi vuoi accusare di cosa?
      Di ritenere Fini ora una persona affidabile?
      Di aderirre ai movimenti antimafie?
      Di avere diversi amici omosessuali?
      Di volere uno stato laico?
      Di aderirre a gruppi che odiano la violenza?
      Di affermare l’importanza dell’acqua pubblica?
      Di voler salvare la cultura?
      Che faccio parte del volontariato?
      Che ho degli amici e che rido e mi dioverto anche io?
      dove vuoi arrivare?…cosa volevi trovare con la tua indagine da strapazzo?

      con simpatia…lascia stare, sbagli veramente persona
      la tua guerra dei poveri falla a qualcun altro…anzi…evita di fare le guerre….certe persone sono dove sono perchè invece di sovvertirle con le idee, siamo li che le trasformiamo in eroi

      • Massimiliano Tancioni giugno 17, 2010 a 12:44 pm #

        perdonami le doppie ma la tastiera wireless ha dei problemi :-)

      • Massimiliano Tancioni giugno 17, 2010 a 12:48 pm #

        Se ti va, parliamo, contattami :-))

  69. Patrizia Dessy giugno 17, 2010 a 7:01 pm #

    stai bene. a non risentirti. passo e chiudo

Trackbacks/Pingbacks

  1. LETTERE E RIFLESSIONI DI ELETTORI BERLUSCONIANI • MUOVI LE IDEE - giugno 11, 2010

    […] mea culpa, ho votato Berlusconi” (qui la pagina […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: