Il popolo viola ha intervistato Patrizia D’Addario – Il video

14 Giu

In occasione della presentazione ufficiale del documentario “Le dame e il cavaliere” di Franco Fracassi abbiamo potuto intervistare la Signora Patrizia D’addario. Di Silvia Bartolini Riprese e montaggio Marco Gerlo

30 Risposte to “Il popolo viola ha intervistato Patrizia D’Addario – Il video”

  1. roberta giugno 14, 2010 a 8:55 am #

    ha tutto il mio rispetto e la mia solidarietà, la ringrazio per il coraggio che dimostra

  2. Masticatore di escrementi giugno 14, 2010 a 8:57 am #

    Signorina, lei mi fa schifo quanto Berlusconi. Qui tutti sembrano dimenticare che per qualche pompino lei voleva proprio i suoi favori.

  3. Céline giugno 14, 2010 a 9:12 am #

    Questa donna non ha il mio rispetto, e non penso che sia da compiangere… La immagino seduta su una poltrona di “Uomini e Donne” in mezzo a persone del suo stesso livello intellettuale. Tutto quello che ha fatto e che continua a fare ha come unico scopo di riscuotere un po’ di celebrità e un po’ di soldini… Era meglio se continuava a fare l’artista ahahah… DEVE ANDA’ A LAVORA’!!!

    • samantha.s giugno 14, 2010 a 9:17 am #

      Vacci tu a lavorare Celine… grazie alle persone come te siamo in questa situazione schifosa!

      VERGOGNA!!

      • Céline giugno 14, 2010 a 9:32 am #

        Samantha mi sono perso qualcosa? grazie alle persone come me in quale senso? Io faccio il tifo per l’onestà e le cose trasparenti, quindi non capisco perché te la prendi con me!

      • Céline giugno 14, 2010 a 9:39 am #

        Adesso forse ho capito, hai pensato che io fossi berlusconiana… Mi dispiace, rileggendo il mio messaggio, si potrebbe pensare quello… purtroppo non è così… essere anti-berlusconi non vuol dire però mettere il cervello da parte ed essere d’accordo con tutte le schifezze che si fanno… perché è per colpa di donne come la signora D’Addario (e di uomini come berlusconi), che in Italia le donne continuano ad essere trattate come lo sono. E tu da donna, non dovresti essere d’accordo con quello che ha fatto la signora Patrizia.

  4. rivoluzione!!!!!! giugno 14, 2010 a 9:17 am #

    ma sei un ipocrita.
    Se avessimo fatto la rivoluzione come i francesi saresti finita molto male te ed il tuo pappone!!
    il guaio che purtroppo non si hanno le palle per farla.

  5. nobilestrano giugno 14, 2010 a 9:28 am #

    TUTTO IL RISPETTO X L’ESSERE UMANO, COME DONNA NON CONDIVIDO IL SUO MODO DI AVERE “SPAZIO” NON CONOSCO LA SUA STORIA E I MOTIVI X CUI HA DECISO DI PORSI IN QUELLE CONDIZIONI. MA PONGO UN QUESITO SE….. AVESSE RICEVUTO QUELLO PROMESSO UN POSTO DI CONSIGLIERE O ALTRO AVREBBE FATTO QUESTE DICHIARAZIONI?…………….

  6. roberto giugno 14, 2010 a 9:29 am #

    come diceva qualcuno non dimentichiamoci che la signorina adesso parla perchè le cose con silvio gli sono andate storte..altrimenti adesso avevo ristrutturato il suo bell’immobile e aveva il suo bel posto in politica. guardiamo le cose come sono realmente..la signorina sta cercando di fare cassa

  7. Paese di pulcinella giugno 14, 2010 a 9:30 am #

    Fatemi capire : se uno scrive libri o fa degli show parlando dei problemi in Italia, è solo uno che vuole fare i soldi? Quindi anche Saviano? che paese di merda…….

  8. roberto giugno 14, 2010 a 10:02 am #

    per paragonare la daddario a saviano ci vuole una bella fantasia malata..se parli dei problemi dell’italia dopo che volevi usare i medesi problemi per i tuoi fini personali ma ti è andata male e adesso li vorresti riusare nella direzione opposta sempre per far soldi per me sei una puttana al quadrato

  9. Arnaldo giugno 14, 2010 a 10:03 am #

    la presenza e il supporto a una persona come lei che differisce di poco da un CORONA qualsiasi e’ a dir poco dequalificante.
    Non mi interessa neanche sapere cosa ha da dire.
    I problemi in Italia sono altri, no il fatto che in cambio dei suoi favori lei non ha ottenuto privilegi e simila!
    Via questa farsa dal sito del popolo viola.

  10. pigiama40 giugno 14, 2010 a 10:36 am #

    con quella frase “il sistema …….. puntini puntini” ha fotografato il nostro B. senza tanti discorsi prolissi. Brava e coraggiosa.

  11. edo giugno 14, 2010 a 10:42 am #

    la d’addario sapeva quello che faceva e quello che pensava di ricavare…è andata male;le forze in campo contro di lei sono enormi, come l’azione lucidamente compiuta, di conseguenza, berlusconi ed altri come lui,smentirebbero anche di fronte al padreterno. la daddario, si deve rendere conto, che non possiamo e non vogliamo essere complici moralmente con nessuno.

  12. Paese di pulcinella giugno 14, 2010 a 10:54 am #

    AHHHHHH scusate regazzi!!! ma non avevo capito che se sei un presidente del consiglio e vai a puttane (ops escort) va tutte bene……….

  13. gianni giugno 14, 2010 a 10:55 am #

    La D’Addario attacca Berlusconi semplicemente perché non le sono stati concessi i favori richiesti: non mi sembra un grande esempio da additare.
    Certo, ora ce la troviamo dalla stessa parte della barricata contro il nano piduista, ma ciò non toglie che personaggi come questi facciano fare passi indietro di decenni all’immagine e al ruolo della donna nella nostra società.
    Donne, incazzatevi, è pazzesco quello che vi stanno facendo!!! Io sono con voi.

  14. itala porzio giugno 14, 2010 a 11:00 am #

    ….ANCORA UNA DONNA A CHIAMATA A GIUDIZIO!!!!!in questa becera sociatà maschilista. E fin troppo evidente il suo essere invischiata nel sistema, ma è prababile che la pochezza della società e cultura dominante, nonchè l’idea assolutamenta berlusconiana che si possa “vincere”, attaverso simili scelte, abbia determinato la sua vicenda…. e purtroppo tanti altri destini di donne. UNIAMOCI E CONFRONTIAMOCI SU QUESTO!!!!SIAMO LA PIU PARTE DEL POPOLO VOTANTE!!!

  15. riccardo giugno 14, 2010 a 11:04 am #

    Qui bisogna fare una premessa altrimenti si rischia di essere fraintesi: sono antiberlusconiano quanto Marco Travaglio, punto!
    Detto questo nella storia delle dame e il cavaliere c’è qualcosa che mi sfugge. Chi vive in questo mondo sa o dovrebbe sapere che favori sessuali più o meno inconsci avvengono a tutti i livelli: l’infermiera col primario, la segretaria col dirigente, l’attricetta col regista o produttore, la commessa col titolare e perfino la badante coll’assistito. Non occorre essere B per “estorgere” una prestazione, è verosimile che B abbia il problema opposto poichè raccoglie in se tutte le caratteristiche che possono essere utili a ragazze interessate a soldi e carriera: è uno degli uomini più ricchi del mondo, è l’uomo politico più potente d’Italia, è a capo di un impero televisivo! Questo a me fa schifo ma sono sicuro che ci sono donne che pagherebbero pur di passare una notte con lui. Continuiamo pure a indagare e picchiare duro, tutto è utile per cercare di sconfiggere il drago, ma la mia coscenza critica non mi esime dall’avere perplessità sulla vicenda!

  16. sergio giugno 14, 2010 a 3:46 pm #

    Le dame e il cavaliere è un film inchiesta che se passasse la legge bavaglio nessuno potrà mai vedere. Si narra e si descrive (immagino)un mondo in cui i favori sessuali sono merce in un sistema centrato sulla corruzione e del ruolo dell’informazione. Questo è il punto centrale.
    Tutto questo sparlare della signora D’Addario mi “suona male”. Ho letto il suo libro dove si descrive come una persona che pone al centro i propri interessi, terra terra, “normale”, cattolica… L’idea che me ne sono fatto è quella di una signora di destra probabilmente elettrice di FI. Questo mi basta per sentirla “diversa da me”.

  17. Luisa giugno 14, 2010 a 8:35 pm #

    Secondo me quello che di essenziale c’è da cogliere nella vicenda Daddario non è se considerare lei meritevole o meno di biasimo per le intenzioni che aveva, per l’essere fatta o meno della stessa pasta del nano… non è questo che deve importarci. Quello che veramente ha fatto la differenza è che lei abbia deciso di scoperchiare la pentola: se lo ha fatto per vendetta o per un sussulto di dignità a posteriori diventa secondario, ma quel che più conta è che ad un certo punto della vicenda lei ha detto “no, ora si gioca come dico io”.
    Ovviamente come donna mi dissocio dal comportamento di quelle tante che come lei si sono vendute o si vendono, e contribuiscono alla baldanza di questo terribile circo di nani e ballerine; come essere umano la ringrazio per il coraggio che ha dimostrato per essersi messa apertamente contro al potere in persona, nella sua veste più squallida, per aver ridicolizzato mister B davanti al mondo che ancora ragiona, non davanti ai “celoduristi” che lo considerano un “tombeur…”, per essersi esposta alle immancabili critiche e al disprezzo collettivo.

  18. luisa giugno 15, 2010 a 12:25 am #

    senza ammirare la D’Addario,penso semplicemente che tutte queste cose si sapevano anche prima e se la gente nonostante tutto ha deciso di rivotare Berlusconi purtroppo è verissimo che se lo merita;solo che NOI non ce lo meritiamo,e dobbiamo assolutamente uscire dal pantano;che poi di donne come questa vorremmo non averne è vero,ma non facciamo neanche troppo i moralisti:l’importante è sconfiggere il cancro pubblico,in privato rimane vero che ognuno fa il coso che gli pare,purchè non nuoccia

    • forza Italia (ma non nel senso del partito) giugno 15, 2010 a 7:14 am #

      Sono d’accordo con Luisa su molte cose, solo un concetto non condivido. Quando dice che tutte quelle cose le sapevamo anche prima… Può darsi che nel nostro immaginario noi pensavamo che ciò potesse accadere ma quando hai le testimonianze, come ci sono state, dell’esistenza di un sistema che tratta le donne come stracci da usare e gettare in ogni situazione e in ogni luogo… donne da porre al potere sapendo che queste non metteranno mai gli artigli fuori x contraddire nessuno e x ragionare con la propria testa… allora rimani letteralmente “schifato” del Paese in cui vivi. Questa donna si è ribellata a B.? Mah! Io non so xchè l’abbia fatto. Sembra una ripicca o forse si è trovata in una situazione senza uscita anche pericolosa, credo, non so. Forse una leggerezza… Tuttavia se tutte quelle persone come lei o che comunque sono testimoni di fatti gravi avessero il coraggio di venire allo scoperto e combattere x la legalità e l’onestà avremmo già vinto una piccola battaglia x il benessere e la crescita del nostro Paese.

  19. Stefano Dall'Agata giugno 15, 2010 a 11:25 am #

    Serviva intervistare la D’Addario?
    Si è arrabbiata perché Silvio non ha pagato il pattuito?
    Cari Silvia Bartolini e Marco Gerlo, ma chi se ne frega!

  20. unbeinger giugno 15, 2010 a 3:02 pm #

    Non preoccupatevi! Noi italiani come al solito abbiamo chi la rivoluzione ce la fa per noi…

    http://unbeinger.wordpress.com

  21. Masticatore di escrementi giugno 15, 2010 a 7:12 pm #

    Il popolo viola sta facendo diventare la D’Addario una eroina?
    MA ANDATE A CAGARE, detto sinceramente, queste stronzate ci fanno malissimo.

  22. Sandro Di Carlo giugno 16, 2010 a 4:31 pm #

    Caro masticatore siamo alla frutta. Ho scritto un commento e me l’hanno cancellato.
    Siamo allo sbando più totale, anche perchè si vorrebbe accreditare questo blog come blog ufficiale del Popolo Viola mentre è solo il blog di quei 4 gatti che vedi menzionati. Ho polemizzato a lungo con San Precario e la sua mania di onnipotenza ma sembra che ancora non gli sia entrato in testa che così sta sputtanando tutto il Movimento.

    Sono stato il 25 maggio scorso al dibattito al Teatro dell’Angelo dove oltre ad Oliviero Beha, Stefano Rodotà, Gianni Ferrara, Alessandro Pace, Giuseppe Laterza, Ezio Mauro, Concita De Gregorio, l’organizzatore Arturo di Corinto c’erano anche i nostri Gianfranco Mascia e l’unta dal Santo Precario ad amministrare la pagina Il Popolo Viola Silvia Bartolini che ha parlato come rappresentante del Popolo Viola, unta dal Santo Precario a tale incarico, nonostante l’avessi diffidata a presentarsi come rappresentante del Popolo Viola sulla pagina nazionale che amministra insieme agli altri accoliti del Santo Precario.
    Rappresentante del Popolo Viola nominata da chi?
    Da San Precario?
    Ho parlato a lungo della questione prima dell’inizio del dibattito con Oliviero Beha a cui ho spiegato i problemi che ha il Popolo Viola ad organizzarsi seriamente per incidere veramente sulla creazione di una nuova classe politica che spazzi via la casta ma anche i mille piccoli capetti in cerca di notorietà alla Bartolini, Mannini and company. Il problema dell’organizzazione di un serio Movimento Viola senza santi e santini tra le balle.
    Come diceva anche Marcello che era presente, dobbiamo trovare l’”Obama de noartri” e questo non è certo San Precario ne Mascia ne gli altri piccoli capetti che si sono visti finora.
    Ho provato a coinvolgere persone di un certo peso che avrebbero potuto fare da faro per giungere al porto della nostra rivoluzione culturale.
    Sto parlando di Ferrara che ha parlato stamattina, Paolo Flores D’Arcais, Giuseppe Giulietti, Ferdinando Imposimato, Roberto Saviano, don Paolo Farinella, Marisa Corazzol, Don Ciotti, Giuseppe Civati, Debora Serracchianai, Felice Casson, Luigi De Magistris, Nichi Vendola, Beppe Grillo, Massimo Donadi, queste sono le persone che potrebbero darci una mano ad organizzare un Movimento Viola che spazzi via tutte le caste e tutti gli inciucioni.
    Per coinvolgere queste persone occorre però organizzarsi seriamente e finora ciò non è stato possibile per la solita cazzata dell’orizzontalità.
    L’ORIZZONTALITA’ FUNZIONA SOLO SE SI E’ TUTTI SULLO STESSO PIANO E OGGI L’ORIZZONTALITA’ NON C’E’ DATO CHE NON TUTTI HANNO LE STESSE POSSIBILITA’ DI FARSI ASCOLTARE.
    SOPRATTUTTO QUANDO L’INFORMAZIONE E L’ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI ARRIVA DALL’ALTO DA CHI AMMINISTRA COME GLI PARE LE PAGINE PSEUDONAZIONALI DI FACEBOOK.
    Come diceva Daniela non si può sempre andar dietro ad iniziative sparate dai soliti 4 a cui sembra che il buon Mascia si accodi o che addirittura abbia suggerito ed ispirato per non comparire in prima persona.
    COSI’ NON VA BENE.

    Continuo a ripetervi l’appello ad organizzarci intorno alla pagina Il Movimento Viola o qialsiasi altra pagina che porti avanti la questione dell’organizzazione del Movimento Viola senza santi e santini.
    Un caro saluto

    Sandro Di Carlo alias Stato Laico

    P.S.
    Cari amici eravamo 390.000 sulla pagina del No B Day il 5 dicembre e se oggi siamo solo in 270.000 sulla pagina il Popolo Viola, nonostante la pubblicità avuta dai media, è grazie proprio allo sputtanamento del Movimento Viola generatosi dopo il 5 dicembre grazie al comportamento scriteriato del Santo Precario che gestisce la pagina in modo autoritario ed anonimo, FREGANDOSENE DI QUALSIASI TENTATIVO DI FAR NASCERE UNA STRUTTURA DEMOCRATICA A PARTIRE DAI GRUPPI LOCALI.

    PER QUESTO E’ NATA LA PAGINA IL MOVIMENTO VIOLA su http://www.facebook.com/pages/Il-Movimento-Viola/111412682203273

    “suggeriscila agli amici” dal menù di destra. Copia il comando Java: javascript:fs.select_all()
    sugli indirizzi di Explorer e premi invio che vengono selezionati tutti gli amici in un sol colpo. Premi invio e il gioco è fatto.
    DOBBIAMO DIVENTARE IL GRUPPO ITALIANO PIU’ NUMEROSO DI FACEBOOK per fare la nostra RIVOLUZIONE VIOLAAAA!!!!!

    INSOMMA O ARRIVIAMO A COINVOLGERE 5 MILIONI DI PERSONE IN RETE ED ALMENO 2-3 MILIONI IN PIAZZA O NON SI FARA’ MAI NULLA.

    DOBBIAMO APRIRE GLI OCCHI ALLA GENTE CON UNA MOBILITAZIONE PERMANENTE, NON POSSIAMO PIU’ SOPPORTARE QUESTO.

  23. paola giugno 16, 2010 a 10:42 pm #

    Una semplice domanda alla signorina D’Addario: “Ma chi ti ha ordinato d’andare a letto con “quello lì”??? Nessuno ti ha obbligata, almeno non hai fatto intendere questo nelle tue interviste; se il suddetto t’avesse fatto avere le tue richieste avresti denunciato la cosa come hai fatto fin’ora??? Credo proprio di no… e poi, del resto, ti è anche piaciuto dicendogli al telefono che erano anni che non godevi più così… ovviamente ognuno si sceglie la vita che fa, tu hai scelto questa e te la tieni senza fare la vittima! Sono una donna e, credimi, neanche per una fortuna sarei andata a letto con un uomo del genere… quindi adesso non fare la vittima, te lo consiglio vivamente… non serve a niente.”
    ps: per favore, non facciamo paragoni con Saviano…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: