Bavaglio, il voto slitta a settembre. Ecco le prossime mosse del popolo viola

17 Giu

Abbiamo annunciato una manifestazione contro il ddl intercettazioni per il giorno in cui era previsto il voto alla Camera: il 9 luglio. Abbiamo più volte motivato la nostra scelta così: il 9 luglio non è un giorno qualunque. Abbiamo anche immaginato come avrebbe dovuto svolgersi: corteo da Piazza Navona, poi Montecitorio e per finire in piazza del popolo. Abbiamo lanciato la manifestazione del 9 conferendogli questo senso e non altri: quando votate noi saremo lì. Lo abbiamo fatto, consapevolmente, sfidando tutti i rischi che comporta una manifestazione fatta di venerdì, con uno sciopero dei trasporti (di cui abbiamo appreso in seguito) e un black out dell’informazione. Lo abbiamo fatto perché “il giorno che voterete saremo lì”. Oggi abbiamo la certezza che quel giorno non si voterà, anche grazie alle pressioni dell’opinione pubblica. Sappiamo bene che lo slittamento è dovuto soprattutto alle incomprensioni nella maggioranza di governo ma ci piace pensare che nella scelta dello slittamento vi sia anche l’effetto dell’annuncio della manifestazione del popolo viola. Bene, oggi manca il motivo principale: il 9 non si vota. Sarebbe una manifestazione di testimonianza, per questo sospendiamo la manifestazione del 9 luglio e riarticoliamo il calendario della mobilitazione per renderlo più incisivo in vista della votazione della legge bavaglio alla Camera prevista per settembre. Il senso è sempre quello: saremo li quando voteranno. Nel frattempo, abbiamo ricevuto la lettera della Federazione Nazionale della Stampa e del cartello di associazione che promuove un’iniziativa contro il bavaglio il primo luglio: ci invitano a supportare, per quel giorno, un’iniziativa unitaria. Il popolo viola non può che aderire così come fa sempre di fronte agli inviti delle forze democratiche del Paese. Per il popolo viola è una vittoria.

44 Risposte to “Bavaglio, il voto slitta a settembre. Ecco le prossime mosse del popolo viola”

  1. Diana Gasperoni giugno 17, 2010 a 12:40 pm #

    D’accordissimo a partecipare alla manifestazione del 1° luglio insieme alla Federazione Nazionale della Stampa e ancora più d’accordo nel rivederci tutti a settembre quando il disegno di legge verrà nuovamente discusso in Parlamento!

  2. francesco giugno 17, 2010 a 12:44 pm #

    Perfettamente d’accordo. Bravi!

  3. Manuela Moretto giugno 17, 2010 a 12:51 pm #

    Era meglio un sabato . Non ci sarò . Troppo complicato partire da cuneo per venire a Roma in settimana . Peccato questa volta volevo davvero esserci .

  4. nilla celi giugno 17, 2010 a 12:55 pm #

    pur di fare qualsiasi cosa contro questo governo io parto ogni volta che mi verrà kiesto!!! se l 1 cè da andare informateci per tempo e come!!!!bisogna dare il tempo alla gente di prepararsi. grazie a tutti noi!!!

  5. Farnocchia giugno 17, 2010 a 12:56 pm #

    no problem…noi aspettiamo!!!

  6. Anna giugno 17, 2010 a 1:04 pm #

    Bravi! :D

  7. Francesco Casaretti giugno 17, 2010 a 1:09 pm #

    qualcosa si sta muovendo e B. sembra essere stato costretto a rivedere – anche se in minima parte – le sue arroganti posizioni. Non facciamoci illusioni però e continuiamo a tener alta la guardia. Un caro saluto a tutti
    Francesco Casaretti

  8. M. giugno 17, 2010 a 1:13 pm #

    concordo appieno!

  9. Umberto Caluri giugno 17, 2010 a 1:19 pm #

    Bene così.

  10. Ylenia giugno 17, 2010 a 2:09 pm #

    Ma il primo luglio è un giovedì. L’Italia in ginocchio deve lavorare, quando può. Perchè proprio un giovedì? Si vuole o non si vuole tanta gente? Sabato e domenica? no?

  11. Enrico giugno 17, 2010 a 2:12 pm #

    Impossibile spostarsi a metà settimana. Venerdì poteva essere fattibile, giovedì non lo è.

    Se non per questa volta, per le prossime, se vogliamo esserci tutti bisogna fare nel weekend.

    peccato e auguri

  12. Verda Soriano giugno 17, 2010 a 2:32 pm #

    D’accordo…completamente d’accordo…quello che é importante é però continuare la mibilitazione…anche durante l’estate…continuare ad informare sulla legge, sulle nefandezze del governo…e, dove é possibile, fare anche delle attività d’informazione e di protesta…

  13. Gigliola giugno 17, 2010 a 2:46 pm #

    Ho quais sessantanni, abito a 800 Km.da Roma.
    Viaggerò in treno di notte e sarò li … a che ora è prevista la mainfestazione?

  14. Gigliola giugno 17, 2010 a 2:47 pm #

    scusate quasi

  15. Rolando Feller giugno 17, 2010 a 3:58 pm #

    settembre va bene ottobre va bene novembre va bene
    invece va tutto male siamo arcistufi di questo elemento
    che il mattino appena alzato un giorno ne combina una
    il giorno dopo un’altra ma come si fa a sopportare un elemento
    del genere a capo di un governo?
    Siamo dell’inresponsabili adesso deve finire di fare ddl.
    fascisti contro la democrazia contro il bene comune solo
    ed esclusivamente per il suo interesse personale,
    15 anni che governa l’Italia con quali risultati?

  16. Stato Laico giugno 17, 2010 a 4:01 pm #

    sarà la solita manifestazione delle solite 100 persone che riescono a sganciarsi dal lavoro.
    Ma una grande manifestazione con gente che viene da tutta Italia si può organizzare solo di sabato o di domenica.

  17. ANNA giugno 17, 2010 a 4:03 pm #

    Attenzione alla stampa. Noi gli stiamo vicini ora, loro ci saranno vicini in futuro? Speriamo…

  18. ileana giugno 17, 2010 a 4:29 pm #

    Perfetto. OK per il 1° Luglio. Si sa già quanche cosa per la logistica?

  19. Michele Drago giugno 17, 2010 a 4:51 pm #

    Concordo…l’importante è non mollare la presa…..fargli sentire che ci siamo sempre

  20. Antonio giugno 17, 2010 a 5:00 pm #

    …a me non sembra che le cose siano andate proprio così, ma se volete venderla in questa maniera fa lostesso. cordialità

  21. leonardo giugno 17, 2010 a 5:49 pm #

    d’accordo

  22. Lena giugno 17, 2010 a 9:18 pm #

    Bravi! Sono totalmente d’accordo

  23. claudio giugno 17, 2010 a 10:11 pm #

    Che delusione!! Sto ripensando anche all’efficacia di questo movimento!! Abbiamo perso una ottima occasione per coinvolgere molta gante e sensibilizzare l’opinione pubblica dormiente. Fare la manifestazione nel momento del voto E’ TROPPO TARDI!! Il momento giusto era proprio questo! E poi continuare in un crescendo. Che devo pensare?

  24. maria patella giugno 17, 2010 a 10:29 pm #

    @ tutti,
    per capire meglio perchè si è creata questa spiacevole situazione bisogna fare un pò di storia.La data della manifestazione si doveva decidere in una riunione con la stampa e diverse associazioni,purtroppo alcune persone del popolo viola in totale autonomia hanno deciso di manifestare il 9 luglio, giorno in cui forse si discuterà alla camera(ma già da ieri sembra saltare la discussione),ma certamente giorno in cui ci sarà lo sciopero dei giornalisti.Capite bene che fare una manifestazione in questo giorno sarebbe stato quanto mai inapproriato.Il giorno in cui c’è stata la riunione, il15 giugno,c’erano diverse persone della stampa e non, alquanto alterate perchè la data della manifestazione già era stata lanciata su alcuni giornali.Lo spirito della manifestazione unitaria veniva meno e la stampa ha giustamente commentato che l’8 e il 9 luglio, per loro sarebbero stati giorni di sciopero e non ci sarebbe stata nessuna possibilità di parlare di questa manifestazione.Se non ci fosse stato qualcuno che lanciando questa manifestazione in modo totalmente autonomo, anche rispetto alle migliaia di persone che animano il popolo viola,avesse creato questo caos saremmo tutti meno polemici.Chiedete spigazioni a chi ha fatto tutto ciò,cercate di capire cosa muove certe persone,c’è veramente la voglia di cambiare questo paese o assistiamo ancora una volta ad una lotta intestina tra pochi che vogliono arrivare primi? Mi domando ma primi di chi?Su cosa?Sono esse persone che parlano di democrazia trasversale di antiberlusconismo,ma sono i primi(in questo sì) a non paraticarla.
    A voi le giuste riflessioni.
    p.s.chi vi scrive è una delle tante persone attiviste del popolo viola che crede in questo movimento e pensa che chi si arroga il diritto di fare certe scelte dovrebbe essere contestato da tutti,è a rischio la credibilità del popolo viola stesso!!!!!!!!!

    • silvia giugno 18, 2010 a 8:08 pm #

      ECCO CHI LANCIA DA SOLO E QUANDO!
      ———- Messaggio inoltrato ———-
      Da: Gianfranco Mascia
      Date: 11 giugno 2010 12.42
      Oggetto: Appello

      Il momento che stiamo vivendo è decisivo per il futuro democratico del
      nostro Paese.

      La maggioranza governativa sta procedendo all’approvazione a colpi di
      fiducia del DDL cosiddetto “intercettazioni”, che permetterà invece in
      un solo colpo di bloccare il prezioso lavoro della magistratura
      italiana nella lotta alla criminalità e metterà il bavaglio agli
      organi di informazione, bloccando inoltre il libero pensiero e la
      diffusione delle idee attraverso il web.

      Parallelamente il mondo della cultura e della scuola stanno vivendo un
      attacco senza uguali attraverso i tagli perpetrati da parte della
      maggioranza al governo del nostro Paese che pensa solo ai suoi
      interessi e calpesta la Costituzione repubblicana anziché realizzarla.

      Noi chiediamo che la Legge Bavaglio sia ritirata immediatamente, senza
      nessuna possibilità di essere emendata e che i tagli a cultura e
      scuola vengano bloccati.

      Proprio per questo proponiamo una manifestazione nazionale per il 3
      luglio e vi chiediamo di indirla ed organizzarla insieme a noi,
      raccogliendo gli appelli dell’ANPI e della FNSI di mobilitarsi a
      difesa della nostra Costituzione.

      Il 3 luglio promuoviamo insieme una serie di iniziative su tutto il
      territorio italiano collegate simultaneamente con una piazza a Roma.
      Una protesta nazionale promossa da tutti i soggetti in indirizzo ed
      aperta alle adesioni dei cittadini, dei blogger, dei siti web, delle
      forze politiche, sociali e sindacali, delle personalità della società
      civile e della cultura italiana.

      Chiediamo a tutti di rispondere con urgenza a adesioni3luglio@ilpopoloviola.it

      • paola giugno 18, 2010 a 8:43 pm #

        Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire…

    • ANONIMO giugno 18, 2010 a 10:24 pm #

      sai leggere capendo quello che c’è scritto, Stato Laico? o guardi solo le figure?

    • anna e giugno 29, 2010 a 2:17 pm #

      sono completamente daccordo con maria.
      il sentimento per il popolo viola anche per me è forte ma non mi sento in linea con chi non lo utilizza senza confrontarsi con chi muove questo tipo di critiche.
      la trasparenza davanti a tutto e l’ascolto di chi fisicamente partecipa alle riunioni e va alle manifestazione è indiscutibilmente una priorità.
      aprite le orecchie!
      san precario è morto
      viva il popolo viola

  25. Alice giugno 18, 2010 a 7:35 am #

    ci sarò!! facciamoci sentire!

  26. LadyLindy giugno 18, 2010 a 8:38 am #

    speriamo bene…

  27. pinolipinola giugno 18, 2010 a 8:45 am #

    Avevo gia’ predisposto un volo da Berlino, ma non importa!!!!! …… Sempre, dove e quando per il popolo viola!!!!!

  28. eugenio giugno 18, 2010 a 10:36 am #

    perfetto! BRAVI!

  29. Gigliola giugno 18, 2010 a 1:48 pm #

    Pasticci pasticci pasticci.
    Disorganizzazione, ognuno fa per conto suo quando gli pare, ma chi è che guida sto popolo viola? un bambino? Suvvia piu’ maturità

    • paola giugno 18, 2010 a 10:38 pm #

      Mascia aveva le sue questioni di opportunità. La data del 9 coincideva con l’inizio della discussione del ddl alla camera che poi è slittato. Poi la fnsi ci ha fatto un appello ad aderire alla loro manifestazione indetta per il 1 luglio e i gruppi locali del Popolo Viola hanno deciso nella cabina di consultazione di rispondere all’appello della fns.

  30. Cristina giugno 18, 2010 a 4:57 pm #

    Va bene slittare per essere di più, più forti ed incisivi ma per questo è necessario essere tutti uniti! Ho quasi rimpianto per le vecchie manifestazioni e scioperi, non senza incursioni della destra o della polizia, ma c’era grande condivisione e solidarietà tra categorie. Io sono docente e sindacalista e dopo più di trenta anni di servizio non riesco ancora a capire perchè non si riesca ancora a convergere tutti su alcuni, pochi, punti per dissentire. Non sento mai parlare dei sindacati tra i Viola, perchè? Io sono sindacalista e sono d’accordo con voi, se la causa è buona, e lo è, si dovrebbe convergere tutti, o no? E allora per le grandi manifestazioni cerchiamo di convergere tutti insieme senza penalizzare i lavoratori, ad esempio della scuola come me, che non possono più permettersi scioperi e manifestazioni da più parti perchè costano tanto e ben poco è il beneficio. Anzi la frantumazione viene ridicolizzata continuamente dalle stime numeriche che circolano dopo.Anche ne i sindacati si parla di un grande sciopero nazionale in arrivo e pensando solo alla Legge bavaglio e ai tagli della finanziaria ci sia un esubero di motivi per far convergere tutte le categorie e i movimenti di dissenso.

  31. paola giugno 18, 2010 a 10:54 pm #

    In cabina per Roma è presente Emanuele Toscano come referente scelto dal gruppo di Roma appunto

  32. paola giugno 18, 2010 a 11:50 pm #

    Bè mettetevi d’accordo allora. Buon lavoro

  33. Gigliola giugno 19, 2010 a 7:53 am #

    MA CHI E’ IL VERO PUNTO DI RIFERIMENTO DEL POPOLO VIOLA?

    AVETE ANCHE VOI SOLO LOTTE INTESTINE, VERGOGNATEVI E DATEVI CRITERI ORGANIZZATIVI BEN PRECISI.
    SINORA, CON LA VS. VOLUBILITA’ AVETE SOLO SCORAGGIATO CHI
    VUOLE CONCRETAMENTE AGIRE.
    MA CAVOLO, SIATE SERI, SIATE UOMINI/ DONNE VERE INTENZIONATI ALLA LOTTA, VE LO DICE UNA SESSANTENNE CHE DI LOTTE NE HA FATTE……..E ANCORA NON E’ DOMA.

    • anna e giugno 29, 2010 a 2:36 pm #

      gigliola scusa, non ho capito una cosa, sei solo una persona curiosa che simpatizza per il viola o hai avuto a che fare con qualche gruppo in particolare?
      te lo chiedo non in odor di polemica ma per darti una risposta, nel senso che se simpatizzi e basta capisco l’uso del “voi” cioè un punto di vista esterno che giustamente critica il senso di spaesamento che può avere avvertito in cere discussioni, ma se hai mai partecipato a qualche riunione nella tua città o a qualche altro evento sai che il “voi” diventa “noi”, ovvero se c’è qualcosa che non ti piace e che ti sembra da criticare è cosa saggia e giusta partecipare alle riunioni e dirlo così invece di dire “vergognatevi” si può dire “vergognamoci” e reagire.
      la polemica intorno alla questione di san precario e di alcuni personaggi x che prendono decisioni senza consultarsi con la “base che scende in piazza” io la vivo dalla prima e vera riunione del popolo viola della mia città. sulle prime o pensato che fosse pretestuosa ma poi devo dire che preferisco che sia nata 1° perchè realmente sottolinea una incongruenza e 2° perchè, nonostante questa polemica, quando è necessario esserci chi si tinge di viola va cmq ed è presente, accantonando la questione che viene tenuta viva solo su questi network dove è giusto che ci sia fino a quando non verrà risolta.

  34. Gigliola giugno 19, 2010 a 8:15 am #

    replica ad anonimo

    SEI UN CAFONE, E GRAZIE ALLA ” TUA BUONA EDUCAZIONE”
    MI TOLGO, ASSIEME AI MIEI AMICI, DA QUESTO POST VIOLA.

    • Patrizia Dessi giugno 20, 2010 a 9:17 am #

      Fai bene a toglierti. E se rientri evita il maiuscolo: se vuoi urlare c’è sempre Porta a Porta…

  35. Patrizia Dessi giugno 20, 2010 a 9:27 am #

    Personalmente eviterò le polemiche.
    Innanzitutto evviva per la discussione spostata a settembre: caso più unico che raro i parlamentari erano disposti a lavorare ad agosto (!) pur di portare a casa il ddl a tempo di record.
    Quindi resto in attesa che ci sia una mobilitazione il più possibile allargata, e non guardo nemmeno le varie “andiamo domani-andiamo ieri” che partono dai soliti leaderini in nuce.
    Non è il momento per personalismi e/o tentativi di porre il proprio nome su un’iniziativa, o vogliamo fare “piccoli PD crescono”?
    Evitiamo di coltivare ognuno il proprio giardinetto? Non c’è alcun premio in palio per chi va in piazza per primo.

  36. Patrizia Dessi giugno 20, 2010 a 9:28 am #

    Mi scuso, prima è finito nel luogo sbagliato!

    Personalmente eviterò le polemiche.
    Innanzitutto evviva per la discussione spostata a settembre: caso più unico che raro i parlamentari erano disposti a lavorare ad agosto (!) pur di portare a casa il ddl a tempo di record.
    Quindi resto in attesa che ci sia una mobilitazione il più possibile allargata, e non guardo nemmeno le varie “andiamo domani-andiamo ieri” che partono dai soliti leaderini in nuce.
    Non è il momento per personalismi e/o tentativi di porre il proprio nome su un’iniziativa, o vogliamo fare “piccoli PD crescono”?
    Evitiamo di coltivare ognuno il proprio giardinetto? Non c’è alcun premio in palio per chi va in piazza per primo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: