Lettera della Federazione Nazionale della Stampa al popolo viola

17 Giu

Roberto Natale, Presidente Federazione Nazionale Stampa

Cari amici, care amiche del Popolo Viola,

l’incontro che si è svolto nella sede della Federazione della Stampa ha mostrato quale forza abbia oggi il movimento che si oppone al disegno di legge Alfano: un movimento non soltanto contro la brutale restrizione del diritto-dovere di informare, ma contro i tanti “bavagli” che si vogliono imporre alla società italiana. Dai tagli che stanno abbattendosi sulla cultura (con i colpi assestati ai finanziamenti per teatro, cinema, musica, danza) alla indiscriminata decurtazione dei fondi per l’editoria e l’emittenza (che sta mettendo in ginocchio tante voci dell’informazione a carattere sociale) agli attacchi ai diritti del mondo del lavoro. Un insieme di forze lontanissimo da qualsiasi tentazione di fare battaglie corporative, guidato piuttosto dalla volontà di aprirsi a tutte le nuove esperienze nate sul terreno del diritto a comunicare e più in generale della difesa della Costituzione, andando oltre lo schieramento già ampio che aveva dato vita alla manifestazione di piazza del Popolo del 3 ottobre scorso. Da molti soggetti è venuta forte la richiesta di una grande iniziativa nazionale nel segno dell’unità, che dia voce non tanto ad una categoria professionale ma ai soggetti e ai temi della società italiana che rischiano l’oscuramento. Abbiamo ragionato delle diverse possibilità di calendario, prendendo in considerazione anche l’opzione del 9 luglio. Come saprete, però, per quel giorno è già stata indetta dal sindacato dei giornalisti una “giornata del silenzio”, proprio contro il ddl Alfano: abbiamo la ragionevole speranza che in quella data si fermerà la grandissima parte dell’informazione italiana, e dunque ci è sembrato inopportuno esporre la nostra iniziativa comune ad una “censura” che stavolta non potremmo nemmeno imputare ad altri. Sappiamo bene che i movimenti importanti non vivono solo o principalmente dell’attenzione mediatica, ma abbiamo ritenuto che una grande iniziativa come quella che contiamo di mettere in atto non debba essere penalizzata da un “auto-oscuramento” evitabilissimo. Ci è parso che la data di giovedì primo luglio possa tenere insieme diverse esigenze organizzative, e su quella abbiamo deciso tutti insieme di concentrare gli sforzi: a Roma, in piazza Navona, e nelle altre città d’Italia, ovunque sia possibile. Vi chiediamo di valutare questa scelta con la stessa passione unitaria che lega il movimento che si oppone al disegno di legge, e di “rovesciare” sul primo luglio l’energia civile e la fantasia con la quale avete saputo conquistarvi in questi mesi uno spazio di rilievo, prezioso per tutti noi. Tenendo peraltro conto del fatto che la mobilitazione non si esaurirà certo con questa iniziativa: è più che probabile che si debba tornare in piazza, subito dopo la brevissima pausa estiva, se il ddl sarà ancora in discussione alla Camera.

Roberto Natale

(Il comitato per la libertà e il diritto all’informazione)*

* Del Comitato fanno parte FNSI, CGIL, ANPI e altri…

28 Risposte to “Lettera della Federazione Nazionale della Stampa al popolo viola”

  1. macripa giugno 17, 2010 a 10:08 am #

    Dr. Natale, nell’annoverare coloro che traggono nocumento dal decreto anti-intercettazioni, ha dimenticato quelli più importanti: magistrati e forze dell’ordine!

  2. Pasquale Videtta giugno 17, 2010 a 10:10 am #

    Chiedete di farla il 3 Luglio che è sabato

  3. Diana Gasperoni giugno 17, 2010 a 10:17 am #

    Ancor prima di leggere la lettera personalmente avevo dato la mia adesione all’iniziativa di partecipare uniti alla manifestazione del 1° luglio, perchè è proprio l’unione che in un momento così delicato della nostra democrazia, è necessaria più che mai e dovremmo secondo me abbandonare le logiche del “corporativismo” nel quale sta rischiando in parte di cadere anche il popolo viola, movimento del quale faccio orgogliosamente parte come semplice cittadina, e scendere in piazza con voi in quel giorno, questo a prescindere poi dal fatto che, a onor del vero, manifestare in un giorno in cui è stato indetto lo sciopero della stampa (che mi auguro abbia una larghissima adesione) sarebbe veramente assurdo….alla censura già ci sta pensando ampiamente il governo con le sue leggi verognose e illiberali, perchè facilitargli il compito auto-censurandoci manifestando in un giorno in cui nessun giornale darà minimo risalto alla notizia a causa dello sciopero? In effetti sarebbe un po’ ridicolo e permettetemi di aggiungere, autolesionista da parte nostra..

  4. Manuela Moretto giugno 17, 2010 a 10:21 am #

    Si sarebbe fantastico poterla fare di sabato . Sicuramente riuscirebbero a partecipare più persone .

  5. Stefano Moretti giugno 17, 2010 a 10:25 am #

    Il 4 luglio è la Festa dell’Indipendenza negli USA… si potrebbe cogliere l’occasione, visto che è una festa ben conosciuta anche in Italia e nel resto del mondo.

    INDIPENDENCE DAY IN ITALY

    Suona bene ed è spendibile mediaticamente anche all’estero, no?

  6. Gianni Morigi giugno 17, 2010 a 10:36 am #

    Anch’io penso che a farla di sabato o domenica riuscirebbero a partecipare più persone… l’importante comunque è farla!!! Bravi

  7. Alfonso giugno 17, 2010 a 10:46 am #

    Concordo con il rappresentante della FNSI di attuare una manifestazione che sia unitaria, in tal senso sulle pagine del popolo viola avevo espresso il mio parere positivo.
    E’ giusto e opportuno in un momento come questo che definirei abbastanza drammatico per il nostro paese, unire tutte le forze sane e ancora autonome del paese, senza distingui di colore, appartenenza o ceto. Anzi sarebbe auspicabile che al Popolo Viola, ai Giornalisti e alla società civile che non ne può più, si unissero a manifestare, anche tutti gli altri organismi professionali, che grazie a questo governo e alle sue scellerate scelte, economiche, politiche e sociali stanno arrecando danni, e parlo degli avvocati, dei giudici, delle forze dell’ordine, della scuola, non dimentichiamoci che i tagli alla cultura di cui parla il sig. Natale stanno colpendo fragorosamente anche quell’ambito, spostando risore dal pubblico verso il privato.
    Quindi sarebbe opportuno che si cercasse oltre che l’unità, anche di coinvolgere anche altri associazioni o organismi.

  8. Elia giugno 17, 2010 a 10:55 am #

    E’ fondamentale partecipare ma una data perfetta sarebbe il 3 Luglio perchè le persone di altre città difficilmente potrebbero partecipare se la manifestazione fosse in un giorno lavorativo ( com’ è il caso del 9 Luglio e dell’ 1 Luglio).
    Inoltre credo che i responsabili debbano decidere una data e dire chiaramente nel blog che si svolgerà tal giorno perchè c’ è molta confusione e nessuno fa chiarezza; si rischiano grosse dispersioni e non adesioni.
    Personalmente, riflettendo sullo sciopero dei giornalisti il giorno 9 Luglio, è meglio cambiare data! Spostarla al 3; e i giornalisti dovrebbero rinviare la loro manifestazione dall’ 1 al 3.

    Dimostriamo che possiamo organizzarci in migliaia senza disperderci o “autocensurarci” (causa sciopero giornalisti giorno 9)….

    forza popolo viola

    • Silvia giugno 17, 2010 a 11:07 am #

      D’accordissimo

      • Alfonso giugno 17, 2010 a 11:15 am #

        Io piuttosto che del giorno mi preoccuperei del luogo, ma siamo sicuri che Piazza Navona sia ok? Se saremo diverse centinaia di miglia penso prorio di no, date un’occhiata a questo grafico del Corriere della Sera e al fatto che i dati sono calcolati considerando lo spazio medio che una persona occupa in 3 metri quadri, a meno che non ci mettiamo uno sugli altri, ripensiamo al luogo non allla data http://roma.corriere.it/cronaca/articoli/2010/03/21/pop_piazze-roma.shtml

  9. mascani laura giugno 17, 2010 a 11:15 am #

    appoggio l’iniziativa!!!sono convinta che per avere la massima visibilità e presenza di persone la manifestazione si dovrebbe tenere o di sabato o di domenica!

  10. frattagli giugno 17, 2010 a 12:10 pm #

    si al 3 luglio

  11. Stato Laico giugno 17, 2010 a 12:15 pm #

    Ma cavolo se ne era discusso per giorni nella mailing list del Popolo Viola Roma che la data più buona per far arrivare gente da tutta Italia era domenica 4 luglio (il 3 potrebbe esserci la partita dell’Italia) e poi è venuta fuori la sparata del cosiddetto nazionale sul 9 luglio.
    Ora questi altri sparano il 1 luglio.
    Se vogliamo essere i soliti 50.000 di Piazza del Popolo va bene ma non servirà a un CAZZO.
    Se vogliamo fare qualcosa di serio e bloccare la città con un milione di persone scegliamo con più oculatezza.
    Ma insieme!!!!

    • silvia giugno 19, 2010 a 9:47 pm #

      Strano xkè alla riunione dell’FNSI il gruppo romano ha appoggiato senza batter ciglio l.7 solo il pv nazionale si è opposto!

      • Sandro Di Carlo alias STATO LAICO giugno 20, 2010 a 11:23 am #

        Continuano a non pubblicare i miei commenti sul millantato blog nazionale del Popolo Viola.

        <>

        Grazie

      • Sandro Di Carlo alias STATO LAICO giugno 20, 2010 a 11:24 am #

        Continuano a non pubblicare i miei commenti sul millantato blog nazionale del Popolo Viola.

        Silvia Bartolini ma di che nazionale vai parlando?
        Tu saresti il Popolo Viola nazionale?
        Ti ripeto che il Popolo Viola di Roma non ha alcun referente, ognuno conta per se stesso.
        Se non ci diamo una regolata e se non ci diamo una seria organizzazione vorrà dire che si andrà avanti così alla pene di segugio deludendo tutte le aspettative che la gente per bene aveva sul Popolo Viola.
        Purtroppo San Precario è il peccato originale: per mantenere il controllo anonimo sul Movimento con qualche ducetto dell’IDV tipo Paola Barbati che amministra la millantata pagina “nazionale” bannando i dissidenti ha deluso alla grande queste aspettative e SE NON RISOLVIAMO CON TRASPARENZA QUESTA SITUAZIONE NESSUNO CI DARA’ PIU’ FIDUCIA.
        Possibile che non riesci a capirlo?
        Se non risolviamo con trasparenza e senza ipocrisia questa situazione non arriveremo mai a nulla.

        Comunque come dicevo il Popolo Viola di Roma torna al Presidio Permanente.

        Siamo di nuovo in presidio permanente contro il bavaglio.
        tutte le info sull’evento Facebook:

        Presidio Viola A OLTRANZA a Montecitorio
        (basta mettere questo titolo nella ricerca)

        DATE MASSIMA DIFFUSIONE!!!!

        Potrebbe essere una grande manifestazione permanente che sfoci in una GRANDE MANIFESTAZIONE DI PIAZZA IL 4 LUGLIO A ROMA CON PRESIDI IN TUTTI I 10.000 COMUNI ITALIANI.

        Allora si che ne parlerebbero tutti i media, non potrebbero ignorarci ed i cittadini ci vedrebbero ovunque con le nostre bandiere.

        Per chi crede nella necessità di costruire UN SERIO MOVIMENTO VIOLA può vedere le motivazioni alla pagina discussioni della paggina Il Movimento Viola su Facebook.

        RESISTENZA, RESISTENZA, RESISTENZA,
        SOPRATTUTTO CONTRO L’IPOCRISIA

        Grazie

  12. tania giugno 17, 2010 a 1:06 pm #

    SONO PIENAMENTE D’ACCORDO CON LA STAMPA SCENDIAMO TUTTI INISEME UNITI !!!!!!!!!!!!! L’UNITA’ DA CORPO E CI RENDE VULNERABILIIIII !!!!!!!!!!! VA BENE COSIIIIIIIIII FACCIAMOCI SENTIRE CON UN APPELLO UNICO , IN FONDO VOGLIAMO TUTTI LA STESSA COSA CHE IL BERLUSCA VADAAAA ALL’ASINARA CHIUSO PER TUTTA LA VITA, MA PURTROPO NON LO VORRANNO NEANCHE LI’ PERCHè CI SONO POVERETTI I CASSAINTEGRATIII SALUTIIIIIII CI VEDIAMO IL 1 LUGLIO VESTITI DI VIOLA DOBBIAMO DIVENTARE UN PARTITO

  13. silvia giugno 17, 2010 a 1:25 pm #

    l’unione fa la forza!!!!

  14. Stefano Luzi giugno 17, 2010 a 1:37 pm #

    Credo che la + ampia coesione sociale, contro il DDL Intercettazioni e non solo, sia necassaria per dare un segnale forte a questo governo. La deriva autoritaria al quale assistiamo deve mobilitare + persone possibili e tutti i soggetti della società civile che nutrono un forte rispetto per la democrazia e la costituzione. Vorrei rifletteste sul fatto che una manifestazione organizzata in un giorno infrasettimanale rende impossibile la partecipazione di moltissime person, dagli operai ai commercianti, dai lavoratori del pubblico impiego alla gente che risiede lontano alla città nel quale organizzata. Stefano Luzi x i gruppi (NOI, Io mi vergogno de il Giornale, Il P.C.I. si ricostituisce, TUTTI IN PARLAMENTO, FreeWeb, IRonic(A)rte, Contro la privatizzazione dell’acqua)

    • Stefano Luzi giugno 17, 2010 a 3:27 pm #

      IL 3 Luglio

  15. PAOLO - NOVELLARA (RE) giugno 17, 2010 a 5:02 pm #

    Comincio ad essere dubbioso sulla efficacia di grosse manifestazioni.
    non riuscendo ad avere il benchè minimo risalto a livello di mass-media stavo in questi tempi immaginando una lotta ed una protesta più locale.
    Pensavo ad esempio che riuscire a rastrellare anche solo poche decine di persone del mio paesino ad esempio e piazzarci davanti alle sedi dei partiti di maggioranza porterebbe tutta la cittadinanza a conoscenza del problema, senza dovere fare affidamento a nessuno spazio sui giornali o sulle tele locali.
    Forse questo è un discorso che può valere solo per paesi come il mio e non per città.
    E’ solo una idea che ho in testa da un po’ di tempo. Sono stato a Roma per la manifestazione del settembre scorso (Agende Rosse) e ne sentii poi parlare solo sul TG3 e sul IL FATTO QUOTIDIANO. Rimasi molto amareggiato.
    Forse allora inizio a formarsi questa idea di protesta locale.

    ciao. PAOLO / NOVELLARA (RE)

  16. nilla celi giugno 17, 2010 a 6:39 pm #

    la gente era pronta. si poteva partire lo stesso solo dimostrare lo sdegno.!!!

  17. Stato Laico giugno 17, 2010 a 7:59 pm #

    Caro Paolo da Novellara hai pienamente ragione, il Popolo Viola dovrebbe farsi vedere continuamente in tutte queste occasioni localmente, tanto delle manifestazioni di Roma dove partecipano sempre gli stessi non ne parla nessuno ma se la gente vede i Viola sotto casa incomincerà a riflettere.

  18. Zocca,(MO) giugno 17, 2010 a 9:15 pm #

    Mi chidevo…non è poi così imporetante che sia un giorno lavorativo o meno…i sacrifici bisogna farli,essere disposti a tutto,come vogliamo dimostrare sfilando….O NO?
    Se l’idea è proprio la nostra…qual’è il problema???
    IO srò a Roma,il primo luglio…E voi?

  19. Patrizia Dessy giugno 18, 2010 a 7:21 am #

    Roma come Torino come credo ovunque, il sabato sarebbe l’ideale. La manifestazione intercetterebbe così le persone (una marea) che il sabato girano per shopping e vetrine. Farla in un giorno lavorativo: chi volesse partecipare ma per sua furtuna avesse un lavoro non dovrebbe “fare un sacrificio”, dovrebbe non andare al lavoro. Difficile.Se ad esempio hai un contratto con sottinteso “se ti assenti la paghi cara”…
    Un giorno pre o festivo, e prima del 9 in modo che la stampa possa dare spazio alla notizia.
    Io ci sarò nel giorno che sarà scelto come più adatto.
    E voi?

  20. pinolipinola giugno 18, 2010 a 8:39 am #

    Fedelta’ al popolo viola per la liberta’, la giustizia ,e trasparenza……… e non e’ poco!!!!!!!!!!!

  21. Marisa giugno 20, 2010 a 11:04 am #

    FEDELTA’ SI MA AL BANDO L’IPOCRISIA DI CHI AMMINISTRA DISPOTICAMENTE LA COSIDDETTA PAGINA “NAZIONALE”

    • Marisa giugno 20, 2010 a 11:14 am #

      VISTO CHE NON RIESCE A PUBBLICARLO DATO CHE GLI VIENE CENSURATO PREVENTIVAMENTE LO INVIO IO A NOME DI SANDRO:

      da Sandro Di Carlo alias Stato Laico:

      Silvia Bartolini Viola ma di che nazionale vai parlando?
      Tu saresti il nazionale?
      Ti ripeto che il Popolo Viola di Roma non ha alcun referente, ognuno conta per se.
      Se non ci diamo una regolata e se non ci diamo una seria organizzazione vorrà dire che si andrà avanti così alla pene di segugio deludendo tutte le aspettative che la gente per bene aveva sul Popolo Viola.
      Purtroppo San Precario è il peccato originale: per mantenere il controllo anonimo sul Movimento con qualche ducetto dell’IDV che amministra la millantata pagina “nazionale” bannando i dissidenti ha deluso alla grande queste aspettative e SE NON RISOLVIAMO CON TRASPARENZA QUESTA SITUAZIONE NESSUNO CI DARA’ PIU’ FIDUCIA.
      Possibile che non riesci a capirlo?
      Se non risolviamo con trasparenza e senza ipocrisia questa situazione non arriveremo mai a nulla.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: