“Due anni di governo”, il popolo viola lancia la campagna di riciclo del libro di Berlusconi

9 Ott

Berlusconi si prepara ad inviare nelle case degli italiani l’ennesimo libro dal titolo “Due anni di governo” e il popolo viola risponde organizzando in tutta Italia centri di raccolta e riciclo dell’opuscolo del governo. Spiegano gli organizzatori: “Istituiremo dei punti fissi o gazebo ad hoc per ricevere le copie del libro che poi destineremo al riciclo della carta e per informare i cittadini con un opuscolo informativo dedicato ai provvedimenti varati dal Governo Berlusconi in questi due anni ed ai loro effetti disastrosi su informazione, giustizia, lavoro”. All’iniziativa, ad un giorno dal lancio hanno già risposto decine di città da Torino a Catania ed è nata anche una pagina Facebook che, in poche ore, conta già migliaia di iscritti. Nei prossimi giorni verranno comunicati i luoghi e gli orari dei centri di raccolta. E’ attiva anche una casella mail cui possono rivolgersi tutti quei cittadini che intendono istituire centro di raccolta nel proprio territorio: pv.gruppi@gmail.com

Ecco un primo elenco di territori in cui saranno presenti i centri di raccolta in continuo aggiornamento: Sommacampagna (Verona) Roma Prenestino, Ancona, San Benedetto del Tronto, Bari, Udine, Piombino, Pisa, Campi Bisenzio (FI), Nola, Modica, Sassari, Chioggia  Fabriano(AN), Turi (BA), Bologna,  Roma Garbatella, Catania, Torino, Napoli, Apricena (Foggia), Varallo e Valsesia, Mantova, Monza, Milano, Cagliari, Olbia, Firenze, Salerno, Livorno, Pisa, Perugia, Moncalieri (To), Brescia

48 Risposte to ““Due anni di governo”, il popolo viola lancia la campagna di riciclo del libro di Berlusconi”

  1. giorgio ottobre 9, 2010 a 4:48 pm #

    bella iniziativa da un punto di vista ecologico, ma sarebbe più dimostrativo rispedirlo al mittente.
    Forse si potrebbero raccogliere le etichette con gli indirizzi e spedire quelli alla presidenza del consiglio

    • Forzutino ottobre 9, 2010 a 5:27 pm #

      Giusto.. andrebbe capito chi paga. Se è il PdL a pagare le spese sarebbe più efficare far rispedire al mittente, così si accollerebbero le spese di spedizione (credo, ma andrebbe verificato)

      • Manuel ottobre 9, 2010 a 6:39 pm #

        Tutto a spese degli uffici della presidenza del consiglio immagino, quindi (ovviamente) a spese nostre.
        Inoltre delle copie rispedite al mittente nessuno ne parlerebbe. Meglio riciclare e documentare il tutto, diamo dimostrazione di essere migliori di chi ci governa una volta tanto.

    • lorenza ottobre 28, 2010 a 6:36 am #

      meglio ancora inviare e-mail alla presidenza del consiglio chiedendo che al sottoscritto non sia spedito, e che le cifra risparmiata sia messa a disposizione del ministero dellla pubblica istruzione, o della sanità, o della ricerca…. o welfare…

      • lorenza ottobre 28, 2010 a 6:39 am #

        Copia ed incolla il seguente messaggio al link indicato poco più in basso.

        “Con riferimento all’annuncio del Presidente del Consiglio On. Silvio Berlusconi di inviare ad ogni famiglia italiana il libro “Due anni di governo”, mi preme comunicarVi che desidero assolutamente NON riceverlo, essendo un mio diritto in base al decreto legislativo 30 …giugno 2003, n.196, Codice in materia di protezione dei dati personali, nella fattispecie articolo 7 comma 4b, e che la spesa relativa che si risparmierà venga messa a disposizione del Ministero della Pubblica istruzione e/o del Ministero della Sanità.

        Ringraziando per l’attenzione porgo distinti saluti.”
        .
        IL LINK DELLA PAGINA SULLA QUALE INCOLLARE IL TESTO
        http://www.governo.it/scrivia/scrivi_a_trasparenza.asp

      • lefkada ottobre 31, 2010 a 10:36 am #

        Ho provato a connettermi al sito ma una volta connesso non si riesce a mandare il messaggio. Avete una soluzione? Un saluto a tutto il popolo VIOLA.

  2. Federico ottobre 10, 2010 a 3:25 am #

    Se il libro arriva con il logo del PDL e con il nostro indirizzo stampato (cioè NON come posta SENZA indirizzo) alloro lo si può denunciare per violazione della legge 196/2003 !!! perchè io non ho mai dato il consenso al PDL di trattare i miei dati !!

  3. Federico ottobre 10, 2010 a 3:30 am #

    E se anche tirassero fuori la scusa che lo manda il Governo e non il partito PDL , scatterebbe pure la violazione di PUBBLICITA’ OCCULTA !! QUINDI in una maniera o l’altra VIOLEREBBERO LEGGI DELLO STATO !!
    In fondo ripeterebbero quello ceh la LEGA ha fatto ad ADRO !!

  4. franco devi ottobre 10, 2010 a 3:55 am #

    Credo sia meglio organizzare un “NO B DAY a Montecitorio per restituire sul piazzale, il giornaletto. Si potrebbe anche prendere in considerazione una CLASS ACTION contro il NANO. Bisognerebbe vedere se è nelle sue possibilità spendere i soldi nostri per la SUA PROPAGANDA PERSONALE, visto che anche in questa occasione ci potrebbe essere un CONFLITTO DI INTERESSI.

  5. Aly ottobre 10, 2010 a 5:35 am #

    Dovrebbe pagare il pdl (così hanno detto). Controlliamo che c sia il logo del partito.
    Se lo rispdiamo al mittente, facile che venga distribuito nuovamente.
    Meglio il riciclo ;)

  6. MattiaMen ottobre 10, 2010 a 7:31 pm #

    Ottima iniziativa!

    • lorenza ottobre 28, 2010 a 6:40 am #

      Copia ed incolla il seguente messaggio al link indicato poco più in basso.

      “Con riferimento all’annuncio del Presidente del Consiglio On. Silvio Berlusconi di inviare ad ogni famiglia italiana il libro “Due anni di governo”, mi preme comunicarVi che desidero assolutamente NON riceverlo, essendo un mio diritto in base al decreto legislativo 30 …giugno 2003, n.196, Codice in materia di protezione dei dati personali, nella fattispecie articolo 7 comma 4b, e che la spesa relativa che si risparmierà venga messa a disposizione del Ministero della Pubblica istruzione e/o del Ministero della Sanità.

      Ringraziando per l’attenzione porgo distinti saluti.”
      .
      IL LINK DELLA PAGINA SULLA QUALE INCOLLARE IL TESTO
      http://www.governo.it/scrivia/scrivi_a_trasparenza.asp

  7. loredana ottobre 11, 2010 a 2:51 pm #

    NOn sono così sicura che il libretto sia riciclabile (era stato infatti il mio primo pensiero), mi sembra di aver letto che sia in gran parte plastificato. E’ possibile riciclarlo ugualmente?

  8. J-blood ottobre 13, 2010 a 11:50 pm #

    so che il gersto ricorderebbe tempi bui, ma secondo me la cosa migliore sarebbe raccogliere i libri e fare un bel falò nelle piazze. Solo così si otterrebbe un minimo di attenzione mediatica

  9. Enzo49 ottobre 14, 2010 a 7:51 pm #

    Spesso il matariale riciclato viene riutilizzato sotto diverse forme, ma la sostanza resta sempre la stessa.

  10. Agnese Bella ottobre 16, 2010 a 9:51 am #

    Ho già provveduto alla compilazione del modulo per il rifiuto del libro alla Presidenza del Consiglio dei Ministri , spero che altri provvedano al più presto.Mi sono iscritta, in questo momento, nel vs blog perchè VOGLIO esserci nelle varie manifestazioni.Penso che la maggior parte di voi siano giovani ma CONDIVIDO le vostre idee anche se il ” gregge” non comprende o non vuole per opportunismo o ignoranza.

    • Alessandro ottobre 18, 2010 a 8:11 am #

      Salve, ho ricevuto l’invito a rifiutare preventivamente il libro in oggetto, con le modalità che copio in calce; non ne conosco la fonte e neppure chi me lo ha girato: qualcuno ne sa nulla? Vorrei essere certo che non sia una bufala. Grazie.

      Alessandro

      Oggetto: FW: Non voglio il libro “Due anni di governo”.

      Collegatevi al sito:

      http://www.governo.it/scrivia/scrivi_a_trasparenza.asp

      Compilate il modulo con i vs dati.

      [Esempio]

      Nome: Mario

      Cognome: Rossi

      Indirizzo Email: mario@rossi.it

      Città: Roma
      Oggetto: Non voglio il libro “Due anni di governo”.

      Testo:

      Con riferimento all’annuncio del Presidente del Consiglio On. Silvio
      Berlusconi di inviare ad ogni famiglia italiana il libro “Due anni di
      governo”, mi preme comunicarVi che non desidero assolutamente
      riceverlo, essendo un mio diritto in base al Decreto legislativo 30
      giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati
      personali, nella fattispecie articolo 7 comma 4b, e che la spesa
      relativa che si risparmierà venga messa a disposizione del Ministero
      della Pubblica istruzione e/o del Ministero della Sanità. Ringraziando
      per l’attenzione porgo distinti saluti.

      (Firma)

      Premere su Invia
      (Viene chiesto di confermare l’invio)

  11. lelio ottobre 18, 2010 a 8:37 pm #

    Personalmente ho sempre ricevuto libri, pieghevoli, depliant di qualsiasi colore politico: penso sia un bene la libertà di ciascuno di scrivere, la libertà di ciascuno di leggere o meno, la libertà di ciascuno di decidere.

    Con i dovuti distinguo (qui i libri si vorrebbero in un certo senso “bruciare” in anticipo), cito la frase del poeta ebreo Heinrich Heine: «Dovunque si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini».

    • Arturo ottobre 19, 2010 a 4:31 pm #

      Lelio, siam sicuri che tu abbia capito il “di che cosa si sta parlando”?
      Guarda che non siamo davanti ad un innocuo volumetto, ma all’ennesimo apprroccio buonista di un criminale che ha inchiodato un’intera nazione ai suoi interessi.
      E questo volume lo dovrei anche pagare?
      Lelio porca miseria, ma davvero non ti rendi conto?

      • lelio ottobre 19, 2010 a 6:04 pm #

        @Arturo
        Mi chiedo: perché tanto clamore per questa iniziativa, che è certamente di propaganda, e non altrettanta per tutte le altre analoghe, ma di diverso colore?
        Cito solo il caso della mia città: propaganda analoga su quello che si è fatto è stata inviata a tutte le famiglie da parte di chi ha retto l’amminiztrazione fino allo scorso mandato e nessuno ha avuto nulla da ridire! Sono i due pesi e due misure che mi infastidicono.
        Faccio poi notare che il costo dell’operazione è ovviamente a carico del partito, come fanno e han sempre fatto tutti i partiti del resto, decidendo autonomamente come utilizzare i loro capitali(perché gli “altri” partiti sì e quello di Berlusca no?). Altro discorso è giudicare mal spesi questi soldi …

        Ma dove sta il problema?
        Riassumendo: Il Presidente del Cons invia a spese del proprio partito un volume di propaganda del lavoro svolto dal governo di cui il proprio partito è parte fondamentale.
        E’ propaganda, certo, che ognuno è libero di leggere e cestinare, leggere e approvare, non leggere e farne l’uso che crede.
        Io ad esempio non la leggerò nemmeno, perché sono abituato a giudicare l’opertato dei politici NON da quello che dicono o scrivono, ma da quello che fanno. Ripeto: dove sta il problema? Tu sei libero di farne quel che vuoi del volumetto.
        Il “criminale” di cui parli è stato eletto dalla maggioranza degli elettori, piaccia o meno. Non sempre le elezioni portano al risultato sperato, ma questa è la democrazia! Se tutti la pensassero come me o tutti la pensassero ( o peggio dovessero pensare) come te ci sarebbe sa preoccuparsi.
        W la libertà per tutti: di leggere, scrivere, criticare, cestinare qualsiasi libro!
        Io il volumetto, ripeto, non lo leggerò, ma difendo la libertà di chi vorrà leggerlo

    • Alessandro ottobre 22, 2010 a 3:16 pm #

      Grazie girovago

    • lefkada ottobre 31, 2010 a 10:52 am #

      Ho provato a connettermi al sito ma una volta connesso non si riesce a mandare il messaggio. Avete una soluzione? Un saluto a tutto il popolo VIOLA.

      Grazie a LORENZA sono riuscito a effettuare il collegamento e non farmi spedire il libro. Approfitto per rispondere a Lelio. E’ vero che dovunque si bruciano i libri…. ma quello che c’è sul libro ” due anni di governo” non ha nulla di letterale. Lì ci sono scritte un sacco di c….te scritte apposta per ipnotizzare un popolo.

  12. emanuele costantini ottobre 19, 2010 a 8:59 am #

    Preferirei che questo grandissimo lestofante scrivesse “Le mie prigioni”!

  13. Elena Saita ottobre 19, 2010 a 9:28 am #

    vedo segnalato Torino, come faccio a sapere dove sarà predisposto? Chi bisogna contattare?

  14. Dianos ottobre 19, 2010 a 2:18 pm #

    Io metterei una maglietta con scritto “OGGI io inquino” e farei una bella pira dei loro giornaletti da strapazzo davanti ai loro palazzoni..

    • lelio ottobre 19, 2010 a 6:09 pm #

      ma perché ve la pigliate col Berlusca? Lui non è diventato Presid del Consiglio per volere dello spirito santo, ma perché la maggioranza degli elettori ha voluto così! Cercate di convincere i suoi elettori che non sta facendo il bene del paese … per ora la maggioranza degli elettori la pensa diversamente (o forse pensa che che l’attuale opposizione farebbe peggio, chissà)

  15. H ottobre 20, 2010 a 12:06 am #

    @LELIO
    Condivido buona parte di quel che tu dici (l’idea di bruciar libri –qualunque essi siano– la trovo semplicem PESSIMA!), e biasimo infinitamente di più tutti coloro che han consentito a qualcun altro di fare i propri porci comodi a spese di tutto il nostro Paese, piuttosto che il singolo che sfrutta semplicemente una situazione di vantaggio che ha saputo crearsi…
    Detto ciò:
    1) siamo proprio sicuri, ma arci-sicuri, che il libello di turno sia solo ed esclusivamente a carico del partito? Più o meno indirettamente, temo fortemente di no; e una simile operazione, fatta a livello nazionale, non si può certo confrontare con altre di ben minore portata, per costi, sprechi e in-opportunità;
    2) la libertà (di scrivere) vale (o almeno dovrebbe valere) per tutti? Siamo d’accordo. Ma allora che c’è di male in questo progetto di riciclaggio e contro-propaganda? Personalm spero proprio di poter dare il mio contributo!

    • lelio ottobre 20, 2010 a 8:00 pm #

      Grazie per la sua correttezza.
      Riguardo al 1° punto dico che sono personalmente portato a credere a ciò che gli altri dicono, fino a prova contraria. E se il PDL ha affermato per bocca del suo responabile alla comunicazione che il costo viene sostenuto dal partito ci credo.
      Per quanto riguarda il “riciclaggio e la contropropaganda” non trovo assolutamente nulla di male! Ognuno è libero di riciclare come vuole il volumetto, di non leggerlo, di farne l’uso che crede, ci mancherebbe! E’ lo sbraitare “non lo voglio”, “non speditemelo” che mi sembra paragonabile al gridacchiare di un bambinetto e lo giudico pertanto un comportamento puerile.

  16. Stefano Moretti ottobre 21, 2010 a 4:33 pm #

    Dovremmo prima o poi cominciare anche a sbufalare la BALLA della maggioranza degli italiani che lo avrebbe eletto e che lo appoggerebbe… alle elezioni 2008 il 54% di chi ha votato NON ha votato la coalizione “Berlusconi Presidente”; questa, però, grazie alla PIAGA del “bipolarismo” (che, ahimé, piace tanto al PD e a IdV), portata all’estremo dalla “porcata” Calderoli, ha preso il 54% dei seggi in Parlamento. PdL, Lega e MpA, sia come partiti che come coalizione, sono stati eletti da una MINORANZA degli elettori.

    • lelio ottobre 22, 2010 a 12:27 pm #

      1. Non confondiamo gli italiani con gli elettori italiani
      2. Visto che due anni prima la legge elettorale era la stessa, se ne deduce che bisognerebbe sbufalare anche la BALLA che la maggioranza degli italiani nel 2006 aveva eletto Prodi!

  17. uniroma.tv ottobre 22, 2010 a 10:59 am #

    Al seguente link potrete vedere il servizio riguardo l’imminente arrivo nelle case di tutti gli Italiani del libro “Due anni di Governo”: gli studenti esprimono le loro opinioni sui presunti meriti di Silvio Berlusconi.

    http://www.uniroma.tv/?id_video=17326

    Ufficio Stampa di Uniroma.TV
    info@uniroma.tv
    http://www.uniroma.tv

  18. Daniela ottobre 26, 2010 a 12:12 pm #

    e se invece…. ritiriamo tutti il libro e lo mettiamo al rogo in un unica giornata in tutta l’italia ? farebbe senz’altro più clamore !

    • Moreno ottobre 27, 2010 a 12:17 pm #

      Grandioso, se lo fate io ci sono

  19. Moreno ottobre 26, 2010 a 12:18 pm #

    Io trovo giusta l’idea di diffondere il “contro-libro”, e navigando qua e là mi è venuta anche un’idea che vi propongo. Intitolatelo “Non mollare”. Non mollare era il nome di un giornale clandestino antifascista, che si opponeva all’informazione ufficiale quando l’Italia era sotto il controllo del regime fascista di Mussolini. Visto che, meno di un secolo dopo, siamo di nuovo sotto lo stesso regime…e visto che c’è crisi, e che stiamo parlando di disinformazione propagandistica…mi sembra adeguato.

  20. Federico ottobre 26, 2010 a 12:43 pm #

    ma quando arrivano sti libri?
    io aprirei un contest, una gara, che può essere gestita tramite facebook o youtube, per vedere chi se ne sbarazza in maniera più “originale”, “divertente” e “simbolica”.

    • Moreno ottobre 27, 2010 a 12:16 pm #

      Bellissima idea!!

  21. maurizio ottobre 26, 2010 a 4:05 pm #

    ciao, oggi ho inviato la mail di rifiuto a ricevere il libro, (libro per modo di dire) sono entrato nel sito del governo alla pagina indicata compilato e inviato. però sono pronto per altre azioni dimostrative, vedremo in seguito

  22. corrado54 ottobre 31, 2010 a 7:43 am #

    Io lo voglio!!!!!!!!Lo userò in bagno,con gran soddisfszione

    • Alberto ottobre 31, 2010 a 5:57 pm #

      Mi sa che non se ne possa far nulla, dato che la propaganda se la fa il PDL con i suoi fondi. Infastidisce riceverla anche fuori periodo elettorale dato che, se questo operato ci fosse realmente stato non occorrerebbe metterlo in mostra, e magari spendere questi soldi per la carta igenica nelle carceri (lo dico perché so che manca) sarebbe più opportuno. Credo che il problema sia a monte, e cioè che tutti i partiti sx e dx ricevono dagli italiani troppi soldi per farsi pubblicità.
      L’idea di raccogliere i libri è comunque una buona idea per dar visibilità a quanti italiani non ce la facciano proprio più di sentirsi derisi da uno psiconano. Però chi si propone di raccoglierli deve davvero farsi una settimana di yoga per non cedere alle provocazioni che si troverà ad affrontare.
      Bruciarli no però, evitiamo rimandi all’epoca fascista o peggio ancora.
      Ho però il timore che lo psiconano non abbia nemmeno scelto carta reciclabile.
      Buona comunque l’occasione per portare un po di viola nelle nostre città, e magari far conoscenze stimolanti dalle quali far nascere altre iniziative!

  23. lelio novembre 1, 2010 a 7:13 pm #

    Su Facebook (http://www.facebook.com/pages/Politicamente-scorretto/108378825889953) ho trovato questo:
    Paolo Villaggio a “Nientedipersonale” a LA7 del 31.10.2010: Il vero problema dell’Italia non è la telefonata di Berlusconi in questura, ma la mancanza assoluta di un’idea o di un programma della sinistra.

    parafrasando potrei dire:
    Il vero problema dell’Italia non è il libro di Berlusconi sui primi due anni di governo, ma la mancanza assoluta di un’idea o di un programma della sinistra.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Tweets that mention “Due anni di governo”, il popolo viola lancia la campagna di riciclo del libro di Berlusconi « Il Post Viola -- Topsy.com - ottobre 9, 2010

    […] This post was mentioned on Twitter by Valerio, Il Popolo Viola. Il Popolo Viola said: Comunicato stampa. "Due anni di governo", al via la campagna di raccolta e riciclo del libro di Berlusconi: http://wp.me/pVvN7-pm […]

  2. Non voglio ricevere il libro di Silvio Berlusconi “Due anni di Governo” - ottobre 15, 2010

    […] 3 giorni dalla conferenza stampa, anche il popolo viola si è attivato lanciando una campagna per  il riciclo del libro “due anni di governo”. Anche questa sta incontrando un grande successo, con tanto di gruppi su Facebook a supporto (si […]

  3. “Due anni di governo” ecco come NON riceverlo | RudyBandiera.com - ottobre 19, 2010

    […] 3 giorni dalla conferenza stampa, anche il popolo viola si è attivato lanciando una campagna per il riciclo del libro “due anni di governo”.  Anche questa sta incontrando un grande successo, con tanto di gruppi su Facebook a […]

  4. Non voglio il libro “Due anni di governo” - ottobre 21, 2010

    […] l’opuscolo dovesse arrivarvi lo stesso potete sempre aderire alla campagna di riciclaggio del libro di Berlusconi lanciata dal Popolo Viola. […]

  5. Protesta contro il libro “Due anni di governo” « Le Strade dei Mondi - ottobre 22, 2010

    […] in rete; ecco alcuni esempi Il cambiamento e Vostrisoldi . In alternativa, c’è anche questa iniziativa . Senza categoria    L’Archetipo del Vampiro » Lascia un commento […]

  6. DUE ANNI DI DANNI « Italia dei Valori – Castelfranco Veneto - ottobre 23, 2010

    […] il “Popolo Viola” è intervenuto sull’argomento, dichiarando nel proprio blog: Istituiremo dei punti fissi o gazebo ad hoc per ricevere le copie del libro che poi destineremo al […]

  7. No al libro “Due anni di governo” - ottobre 29, 2010

    […] del libro di Berlusconi. Per aderire e conoscere i punti di raccolta si può consulatare il link: https://violapost.wordpress.com/2010/10/09/due-anni-di-governo-il-popolo-viola-lancia-la-campagna-di-… Condividi questo articolo sui social network […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: