Berlusconi, Gheddafi e il “lettone” di Putin, arriva il ciclone Wikileaks – Prime anticipazioni

27 Nov

ULTIM’ORA

E’ ufficiale, nei documenti c’è Berlusconi, “Der Spiegel” diffuso in Svizzera – La foto

Il Twitter di Wikileaks tace da 10 ore: l’ultimo messaggio informa di un contatto tra il governo islandese e l’ambasciata americana di Reykjavík. Routine, insomma, prima della tempesta che si scatenerà sulle cancellerie di mezzo mondo con la pubblicazione in Rete di quasi tre milioni di mail del Dipartimento di Stato americano. Documenti riservati, imbarazzanti, che potrebbero destabilizzare i rapporti tra Washington e Israele, Russia e altri paesi.

L’Italia è tra questi. “Documenti di scenario” si è affrettato a minimizzare Frattini mentre nel governo cresce la preoccupazione per le tanto attese rivelazioni sul nostro Paese: “C’è una strategia per colpire l’Italia”. Intanto, cominciano a trapelare indiscrezioni sul materiale che Wikileaks ha già consegnato al New York Times, El Paìs, Le Monde e Der Spiegel.

Le mail sarebbero relative al periodo successivo al 2006 e conterrebbero “giudizi poco lusingheri sui vari leader”; per quanto riguarda l’Italia le conversazioni farebbero riferimento, oltre che alla qualità della nostra missione in territorio afghano, anche ai rapporti tra Putin e Berlusconi (nelle conversazioni si farebbe riferimento anche al famoso “lettone” di Putin), al ruolo degli 007 per distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dalle bufere politiche italiane, ai rapporti economici (e personali) con Gheddafi e al fiume di soldi riversato in Libia.   Washington, intanto, precisa che non sempre le valutazioni dei diplomatici riflettono la posizione dell’Amministrazione Obama.

AGGIORNAMENTI

28 novembre, ore 10.25 – Il settimanale tedesco Der Spiegel ieri ha pubblicato, e subito ritirato, una anticipazione dei contenuti dei file alcuni dei quali conterrebbero addirittura i profili psicologici di alcuni politici.

28 novembre, ore 10.30 – Wikileaks, Frattini agitato: “Le sue rivelazioni sono frutto di reato”

28 novembre, ore 10.37 – Wikileaks, sorpresa del  Dipartimento di Stato per le preoccupazioni dell’Italia: “In altri casi siamo noi a dover temere le conseguenze, perché le nostre comunicazioni interne vengono diffuse e questo mette a repentaglio il rapporto con altri governi. Per l’Italia sembra vero il contrario, cioè che si senta in gioco la sua credibilità”.

PRENOTA IL TUO POSTO ALLA CONVENTION VIOLA

14 Risposte to “Berlusconi, Gheddafi e il “lettone” di Putin, arriva il ciclone Wikileaks – Prime anticipazioni”

  1. altroquando novembre 27, 2010 a 9:07 pm #

    Mr b e i suoi pupi di governo non sono l’Italia e non rappresentano più gli Italiani. L’unico complotto che subiamo è quello ordito da un miliardario vanitoso, bugiardo e cinico che ci sta succhiando il sangue. Se cade e con lui i suoi boiardi potremo finalmente rimboccarci le maniche. Purtroppo so che non succederà nulla. Ci vuole pazienza.

    • emi novembre 27, 2010 a 9:21 pm #

      l’unico modo per uscire dalla cacca in cui ci troviamo è attendere … prima o poi la natura farà il suo corso ed anche il merdoso finirà in polvere. E’ solo questione di tempo e si potrà festeggiare la libertà d’italia… prima di allore temo che nulla potrà smuoverlo da posizioni di totale potere e dominio.

    • gianfranco novembre 28, 2010 a 9:08 am #

      Mai disperare. Si sta lentamente suicidando da solo, almeno politicamente. Basta che gli italioti non l’aiutino a risorgere…

  2. ayed novembre 27, 2010 a 9:24 pm #

    responsabilita e pagino come un cittadinoresponsabile

  3. ivan novembre 27, 2010 a 11:38 pm #

    mister B. sta preparando la fuga in libia ..

  4. zannino francesco novembre 27, 2010 a 11:39 pm #

    Eppure basterebbe non votarlo. Mi sa che il problema sono gli Italiani a meno che le elezioni non siano taroccate. Tutto può essere…..

    • Beppe novembre 28, 2010 a 8:16 am #

      …sarebbe bello se le elezioni fossero taroccate:vorrebbe dire che non siamo un popolo di imbecilli….ma se ti guardi in giro ci sono milioni di piccoli mister B :arroganti,spocchiosi,pronti a metterti i piedi in testa in ogni momento…

      • Ross novembre 28, 2010 a 4:28 pm #

        Sono d’accordo con te…questo governo ha dato il via a tutta una serie di atteggiamenti e comportamenti arroganti, spocchiosi e illeciti che sembrano gli unici ad essere tutelati…se mi guardo attorno vedo molta ignoranza, molta arroganza, individualismo estremo e assoluta mancanza di rispetto per i diritti altrui….per fortuna c’è ancora chi pensa con il proprio cervello e ha il senso dell’onesta edella dignità umana!!

    • roberto novembre 28, 2010 a 10:39 am #

      sono truccate io lo so per certo e non sto a spiegarti perche’

  5. rosy novembre 28, 2010 a 1:13 am #

    http://www.corsera.it/notizia.php?id=3302

    usa lo stato che deve governare come una delle sue aziende, rovesciano sugli italiani tutti i suoi intrighi internazionali a base di corruzione e profitto. Certo, sono convinta anch’io che la storia e la natura faranno il loro corso, ma le rogne da grattare rimarranno comunque a noi quando lui non ci sara’ più

  6. Ozymandias novembre 28, 2010 a 4:26 pm #

    La natura a volte ci mette troppo a fare il suo corso.
    Generalmente si porta via persone molto più meritevoli dei vari Berlusconi, Maroni, Casini, Frattini, Tanzi ecc,ecc,ecc.

  7. xantarmob novembre 28, 2010 a 6:59 pm #

    Non riesco proprio a capire come la gente faccia a dargli ancora voti… Sempre che in questi anni non ne abbia comprati mezzi quello lì…
    Concordo che quella persona e i suoi “alleati” non abbiano nulla a che fare col popolo italiano.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Top Posts — WordPress.com - novembre 28, 2010

    […] Berlusconi, Gheddafi e il “lettone” di Putin, arriva il ciclone Wikileaks – Prime… Il Twitter di Wikileaks tace da 10 ore: l’ultimo messaggio informa di un contatto tra il governo islandese e […] […]

  2. Berlusconi, Gheddafi e il “lettone” di Putin, arriva il ciclone Wikileaks – Prime anticipazioni | Il Popolo Viola di Parma - novembre 28, 2010

    […] Fonte: https://violapost.wordpress.com/2010/11/27/berlusconi-gheddafi-e-il-lettone-di-putin-arriva-il-ciclon… […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: