Controllore agli immigrati sul treno: “Speriamo torni Hitler e vi metta nei forni” – Video

6 Mag

Sulle Ferrovie Appiano Lucane un episodio che ha dell’incredibile, un controllore insulta pesantemente degli immigrati:”Speriamo torni Hitler e ti metta nel forno crematorio”. Guardate il video

L’episodio è stato denunciato dal blog Grillaio, il responsabile delle Ferrovie si è subito scusato su Facebook

27 Risposte to “Controllore agli immigrati sul treno: “Speriamo torni Hitler e vi metta nei forni” – Video”

  1. Carmine maggio 6, 2011 a 7:09 am #

    Bisogna assolutamente sanzionare questo …..uomo controllore, sono la vergogna dell’italia, questo signore ha capito che siamo nel 2011 ed è in atto la globalizzazione!! sempre questo ….uomo ha capito che solo se ci impegniamo tutti per la risoluzione della fame nel mondo c’è da vivere per tutti!!
    Ma adesso Questa FAL come intende procedere nei confronti del suo dipendente, sarei curioso di sapere.
    Se torna Hitler caro amico sei rovinato fa piazza pulita prima dei traditori e tu te ne sei guadagnato il Nome.

  2. anto maggio 6, 2011 a 7:14 am #

    ma non e’ un reato questo? NOn succede nulla a questo signore? che schifo di mondo

  3. paola maggio 6, 2011 a 7:25 am #

    Orrore assoluto!

  4. valentina maggio 6, 2011 a 7:58 am #

    …al sing. pres. Colamussi:le parole restano tali finchè non si agiscono…vi ringrazieremo dopo che avrete mandato a casa o preso seri provvedimenti x un bastardo che si permette di offendere il genere umano…questo controllore dovrebbe rimescolare il suo albero genealogico x ricordarsi se meno di un secolo fà, anche qualche suo parente era partito con lo spago alla valigia e mille sogni e paure…

  5. Marcello Marani maggio 6, 2011 a 8:56 am #

    A questo punto sarebbe da mettere in castigo dietro la lavagna con le orecchie d’asino legate ai lati della testa, perchè un essere del genere non meriterebbe altro oltre la sospensione dal servizio e la dotazione di una scopa in modo che vada a spazzare la mondezza ed infine una denuncia penale per apologia di reato ed incitamento all’odio raziale.

  6. bebo maggio 6, 2011 a 10:11 am #

    ma state muti popolo livido

  7. consolato meduri maggio 6, 2011 a 10:39 am #

    Se voi responsabili siete onesti questa persona deve perdere almeno il posto di lavoro, altrimenti sono solo parole.Queste persone ignoranti conoscono solo la pancia e se non sono puniti seriamente continueranno a delinquere. Sarebbe quindi giusto che voi ci facciate sapere con prove certe la fine di questa squallida vicenda.

  8. pippo maggio 6, 2011 a 11:22 am #

    questo… essere, ha espresso un opinione, sbagliata, non accettabile, orribile, ma sempre un opinione rimane. Fino a che è in vigore la libertà di pensiero, lo si può criticare ma non licenziare… se no diventiamo noi i seguaci di hitler…

    • ma maggio 6, 2011 a 12:13 pm #

      che cavolo dici?? un’opinione? quello è un incaricato pubblico, e non può certo dare risposte del genere a nessuno. NESSUNO. che sia con o senza biglietto.

  9. Marco Zorzi maggio 6, 2011 a 11:23 am #

    Innanzitutto NON SONO IMMIGRATI MA SONO INVASORI, cominciamo a chiamare le cose col loro nome, perchè chi entra in casa tua contro la tua volontà, e nella quantità oceanica che vediamo, è INVASORE.
    Poi, chi dice una frase così sconclusionata è evidentemente in uno stato di rabbia, e bisogna vedere determinato da cosa ed in quale contesto.
    Siete subito pronti, da popolo di rammolliti ed alienati quale siete diventati, ad andare contro il vostro fratello (i vostri concittadini che vi dovrebbero essere più a cuore degli estranei).
    L’Italia non è mai stata razzista e non lo è neanche adesso: si tratta solo della sana reazione di un popolo che è sotto una invasione straniera che lo sta cancellando dalla storia per trasformarlo in popolo multietnico, perchè così vuole il sistema omologante-globalizzante della dittatura capitalistica del Mercato di cui voi siete vittime più o meno consapevoli, che vi ha lavato le coscienze e tolto ogni valore, riducendovi ad una massa di alienati la cui massima espressione intellettuale è la “bontà”, ed oltre a questo non sa andare, elababorando un’analisi della realtà un po’ più complessa.
    La parte ancora sana del nostro popolo, che si vede invasa ed in via di estinzione, cerca di reagire, ed a volte lo fa anche in impeti di rabbia e dicendo cose fuori luogo. Ma è sempre il nostro popolo che si difende da una invasione che lo sta cancellando dalla Storia, e DIFENDERSI DALLE INVASIONI E’ UNA COSA NATURALE E SANA, e solo un popolo MALATO come noi siamo diventati, può non capire un concetto così elementare.
    Difendersi da un’invasione nulla c’entra col razzismo!!! La parte ancora sana del nostro popolo che non sa come difendersi da questa invasione, che vede la vigliaccheria intorno a se di tanti concittadini che sono felici di essere invasi e di farsi colonizzare e sostituire come popolo dell’Italia da questi alieni, questa parte ancora sana del nostro popolo, nella disperazione di vedere ciò che sta accadendo può avere anche reazioni esagerate e sconclusionate, dovute all’esasperazione ed alla rabbia che non riesce ad avere sfogo, evidentemente. E’ la parte ancora sana del popolo italiano che non ci sta a scomparire ed essere sostituito da questi alieni invasori, che sono già diventati il 10% della popolazione e ci stanno colonizzando con un ritmo di occupazione di 400.000 all’anno.
    Vergogna a chi tradisce il popolo cui appartiene.
    http://www.facebook.com/group.php?gid=68264075585

    • ma maggio 6, 2011 a 12:14 pm #

      era buono il vino?

    • Matteo Vitiello maggio 6, 2011 a 2:37 pm #

      ma per favore, il mondo non è casa tua. Pensa solo per un attimo, se fossi tu costretto a scappare dalla tua patria perché sennò ti ammazzano. Ma quali invasori… ma che pericolose e brutte cazzate dici.

      • Andrea maggio 6, 2011 a 5:22 pm #

        Non saprei Matteo, personalmente mi trovo abbastanza in sintonia con le idee espresse da Marco, lo so che questo mi fa automaticamente passare dalla parte dei “cattivi” (nonchè fasciscti, nazisti, razzisti, squadristi, ecc…) ma non posso fare a meno di provare una gigantesca frustrazione nell’osservare le masse che arrivano in Italia in questi giorni e il destino che si prospetta alla nostra cultura (ovviamente voler difendere la nostra cultura mi classificherà immediatamente come reazionario ma vabbè). Sul serio, non riesco a capire dove sia la “pericolosità” del ragionamento, al massimo c’è il pericolo che qualcuno si stacchi da buonismo che è diventato prassi quando si tratta questo argomento e dia voce al proprio malcontento.

  10. Silvia maggio 6, 2011 a 11:28 am #

    Oddio, dove sono andati a finire il messaggio Cristiano, Ghandiano, di Santa Teresa di Calcutta, se a tutt’ oggi si possono invocare i forni crematori per “punire” chi è diverso? Come si può giungere a tanta abbiezione? Messaggi del genere passano continuamente e non siamo capaci di indignarci abbastanza. Furono l’ incapacità di indignarsi e l’ indifferenza che consentirono l’ ascesa di Hitler e Mussolini!!!! Anche il fatto che ci siano così pochi commenti alla notizia è un inquietante indicatore!!!!

  11. BOB ZUCKERBERG maggio 6, 2011 a 11:48 am #

    QUESTO RAZZISTA DI MERDA DOVREBBE ESSERE LICENZIATO IN TRONCO

  12. BOB ZUCKERBERG maggio 6, 2011 a 11:49 am #

    MARCO ZORZI VAI A CAGARE E FANNE TANTA

  13. Professoressa Disillusa maggio 6, 2011 a 3:15 pm #

    Vergogna. Questo è quello che accade quando un paese come il nostro smette di investire sulla cultura. E purtroppo lo si fa da tempo.

  14. frenky maggio 7, 2011 a 11:49 pm #

    j4orv1 http://gdjI3b7VaWpU1m0dGpvjRrcu9Fk.com

  15. Anna maggio 9, 2011 a 10:01 pm #

    Portare una divisa a volte dà alla testa! Speriamo che la sua azienda, prenda provvedimenti nei suoi confronti. Almeno una ammenda salatissima, così la prossima volta impara a parlare, scollegando il cervello alla bocca.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Top Posts — WordPress.com - maggio 7, 2011

    […] Controllore agli immigrati sul treno: “Speriamo torni Hitler e vi metta nei forni” &#82… Sulle Ferrovie Appiano Lucane un episodio che ha dell’incredibile, un controllore insulta pesantemente degli […] […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: