In ricordo di Stefania Noce

28 Dic

Leggo sui giornali di oggi le cronache dell’uccisione di Stefania Noce (e di suo nonno che ha provato inutilmente a difenderla) e, fatta eccezione per qualche blog più attento, i media la liquidano in tre righe con la odiosa e sbrigativa etichetta di omicidio passionale. Un po’ come quando chiamano “morti bianche” gli omicidi sul lavoro. Un modo come un altro per rendere lessicalmente accettabili fenomeni che chiamano in causa responsabilità collettive, “timidezze” normative e precisi schemi culturali.

Ha ragione Dafne Anastasi quando invoca “un po’ di purificazione lessicale nel descrivere le tragedie”. E ha ragione Roy Paci quando, a commento di un post pubblicato sulla nostra pagina, scrive che  “chi parla di istigazione alla violenza da parte delle donne andrebbe denunciato perché pericoloso”. Dovremmo cominciare un po’ tutti a chiamare le cose col proprio nome: quello di ieri, a Licodia Eubea, è l’ennesimo femminicidio, il numero 93 dall’inizio dell’anno.

E poi, dovremmo cominciare a rendere giustizia alla memoria di queste donne, a rivestirle di storia, a raccontarle nella loro dimensione umana e sociale, a ricordarle.Vorrei provarci con le poche testimonianze che seguono. Ho conosciuto Stefania via Facebook: mi contattò alla vigilia del referendum per chiedermi dei volantini da distribuire nel suo paese, Licodia Eubea, in provincia di Catania. Stefania era una ragazza impegnata in molte battaglie civili, ha partecipato alle manifestazioni delle donne di “Se Non Ora Quando”

I suoi amici, su Facebook, la ricordano con un collage di foto che testimonia il suo impegno in Abruzzo a favore delle vittime del terremoto

La vediamo in piazza contro la mafia nel giorno dell’anniversario della morte di Peppino Impastato

Ed è in piazza contro i tagli all’università

Il Movimento Studentesco Catanese ha aperto unabacheca di messaggi per ricordarla.

L’ultimo articolo di Stefania “Ha ancora senso essere femministe?”

Massimo Malerba

13 Risposte to “In ricordo di Stefania Noce”

  1. cordialdo dicembre 28, 2011 a 1:17 pm #

    Questa società corrotta e corruttrice ha bisogno di donne come Stefania per ricominciare a sperare!

    • Elodia dicembre 28, 2011 a 6:58 pm #

      …sì,ma donne come Stefania avrebbero bisogno di tutela e non di essere trasformate in eroine!!!

  2. Il Dominatore di Poteri dicembre 28, 2011 a 4:57 pm #

    Requiescat in pace Stefania Noce .

  3. icittadiniprimaditutto dicembre 28, 2011 a 5:59 pm #

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  4. caffeinainchiostroecaos dicembre 28, 2011 a 6:10 pm #

    Stefania era una persona eccezionale. Io ho deciso di ricordarla così e come me in tanti hanno lasciato la loro opinione. Spero che questa possa confluire in un unico grande ricordo di una persona straordinaria.

    http://caffeinainchiostroecaos.wordpress.com/2011/12/27/ciao-stefania-non-si-puo-morir-damore/

  5. Sebastiana Impennisi dicembre 28, 2011 a 7:02 pm #

    Ricordiamola ,ricordiamola tanto per la sua giovane vita spezzata per mano di un vigliacco che non ha saputo accettare il diritto alla libertà di una giovane ragazza, ricordiamola per il suo essere impegnata nella difesa di principi nei quali credeva, ricordiamola per far sentire alla mamma tutto il calore anche di chi pur essendo lontano soffre con lei per la perdita atroce.Ricordiamola ancora per essere stata nipote di un uomo grande che oltre ad amarla tanto in tutta la sua breve vita ha offerto anche la sua pur di difenderla.Credo sarebbe bello nei giorni che verranno portare avanti delle iniziative che sicuramente serviranno a Lei che ci guarda da lassù ed alla famiglia che troverà nell’affetto di tanti un pò di conforto ad un dolore senza fine.

  6. angystardust dicembre 28, 2011 a 7:03 pm #

    Come scrisse Massimo Gramellini in occasione della delitto di Ceva (2010) “saper perdere è la premessa di ogni educazione sentimentale”.
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/grubrica.asp?ID_blog=41&ID_articolo=842&ID_sezione=56

    R.I.P Stefania

  7. GIOVANNI BARONE dicembre 29, 2011 a 11:16 am #

    stefania era semplicemente unica , una ragazza in grado di dare lezioni di vita.
    sempre sorridente disponibile e molto attiva. ci mancherai tantissimo.
    ti voglio bene. gio’

  8. Fabio dicembre 29, 2011 a 12:17 pm #

    Io non conoscevo Stefania, però questa storia mi ha scosso veramente tanto. Un dolore così grande, così profondo che sembra faccia perdere senso ad ogni cosa, perché tutto perde senso davanti ad un abisso disperato come questo. Eppure, forse, dobbiamo provare a trovare un senso in questo vuoto atroce, forse dovremmo domandarci in quale parte della mente umana si possa celare così tanta violenza ed estirparla con tutte le radici, estirparla da dentro di noi per poterla così estirpare dalla società che ci ospita. forse il senso di tutta questa storia è quello di desiderare un cambiamento vero e reale di tutto, una nuova vita, una nuova società, dove la violenza è solo un brutto ricordo del passato.
    buoan fortuna Stefania ovunque tu sia.

  9. Cornelia Grey dicembre 29, 2011 a 5:33 pm #

    93 donne in un anno… sto cercando su internet, e non riesco a trovare i loro nomi, nè le loro storie. E’ destino che tutte queste violenze vengano semplicemente dimenticate..?

  10. Maresa Berliri dicembre 29, 2011 a 6:34 pm #

    Non conoscevo Stefania Noce, ma quello che le hanno fatto è orribile. Dobbiamo lottare affinchè non avvenga ancora che compagni e mariti uccidano le loro mogli, compagne e fidanzate. Leggendo l’articolo, poi, penso che Stefania fosse una donna speciale, una donna coraggiosa, una donna eroica per il suo impegno e la sua passione per una società più giusta, più libera, più ricca. Ed è così va ricordata, come una ragazza straordinaria, di cui sentiremo molto la mancanza.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Dio è Donna « Il Post Viola - dicembre 29, 2011

    […] è Donna 29 dic Abbiamo trovato in rete questa poesia. E’ stata scritta da Stefania Noce ed è dedicata alle […]

  2. top 100 blog | Lesvosnews.net - dicembre 29, 2011

    […] Il Post Viola […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: