Firenze, sit-in davanti a Repubblica – La Repubblica Firenze

FIRENZE

Sit-in davanti alla sede di Repubblica
proteste contro la legge bavaglio

Il Popolo Viola di Pistoia e del Valdarno sabato in via Lamarmora
“No al ddl sulle intercettazioni voluto dal ministro Alfano”

di MARIO NERI

Sit-in davanti alla sede di Repubblica  proteste contro la legge  bavaglio

//
//

Appenderanno agli striscioni nastri di vecchie cassette e bobine. Sotto, la scritta “noi diffonderemo queste intercettazioni”: le frasi di Berlusconi al telefono con il ministro Carfagna, i colloqui del “sistema gelatinoso”, da Verdini ad Anemone, da Bertolaso a altri protagonisti delle inchieste e degli scandali italiani. Lo promettono i gruppi del Popolo Viola di Pistoia, Valdinievole, Valdisieve e Valdarno, che sabato 29 maggio dalle 10 alle 18 saranno in via Lamarmora a Firenze sotto la redazione fiorentina di Repubblica per un sit-in contro la “legge bavaglio”, il ddl sulle intercettazioni voluto dal ministro Angelino Alfano in questi giorni in discussione al Senato.

Sul volantino con cui annunciano il presidio si legge “Popolo viola allo sbavaglio”. Un messaggio chiaro, come quello dei “giovani del post-it”, studenti e lavoratori che in questi giorni inviano alle nostre redazioni fotografie in cui si ritraggono con un foglietto sulla bocca per dire no alla legge. Che per il Popolo viola è “l’ennesimo attentato al diritto dei cittadini di essere informati ed informare”.

Dopo la manifestazione di venerdì a Roma e le celebrazioni in onore di Giovanni Falcone a Palermo, questa parte del movimento che in tutta Italia lotta per la libertà di stampa e la legalità approda anche nel capoluogo toscano. “Abbiamo scelto Repubblica – dice Ottavio Cosentini, uno degli organizzatori – perché riteniamo sia una delle poche voci libere rimaste in Italia, un giornale che ha sempre dimostrato grande autonomia e ha lottato per la libertà di stampa, anche a favore dei blogger”. I rappresentanti fiorentini saranno invece a Bologna, per una manifestazione organizzata da tempo con i gruppi emiliani. “Chi non potra andare là – dicono i pistoiesi – è benvenuto in via Lamarmora”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: