Comunicati

13 NOVEMBRE, ROMA – ORDINE DEL GIORNO DELLA RIUNIONE PRE-CONVENTION

Si autoconvoca per sabato 13 novembre, ore 10, a Roma, la riunione politico-organizzativa della Convention del Popolo viola che si terrà il prossimo 5 dicembre. La riunione, autoconvocata dai promotori dell’appello “Dalla protesta alla prop…osta” e dai membi del gruppo “ViolaConvention” avrà il seguente ordine del giorno:

– Convention popolo viola, aspetti politici, organizzativi e finanziari

– Varie ed eventuali

Considerata la ridotta capienza della sede che ospiterà l’incontro, ossia il Cinema Detour di via Urbana 107 (Roma), preghiamo chiunque intenda partecipare di comunicarlo, entro il 6 novembre, alla mail violaconvention@gmail.com, oggetto “Detour”. Provvederemo periodicamente a rendere pubblico l’elenco delle persone che hanno chiesto di partecipare

Il Popolo Viola conferenza stampa martedì 22 ore 10 davanti ai cancelli della Fiat di Pomigliano

I gruppi locali del Popolo Viola di Napoli e Salerno, in rappresentanza di tutto il Popolo Viola terrànno una conferenza stampa martedì 22 giugno alle ore 10 davanti ai cancelli della Fiat di Pomigliano.

Il Popolo Viola conferma il suo impegno per il rispetto della Costituzione, del suo primo articolo che pone il lavoro a fondamento della Repubblica e di altri articoli che riconoscono ai lavoratori il diritto di sciopero.

Per il Popolo Viola tali diritti costituzionali non sono a disposizione di nessuno e non possono essere negoziati tra le parti, siano essi imprenditori o sindacati. Per questo, i cittadini che si riconoscono nel popolo viola ricorreranno in tutte le sedi contro l’applicazione di un eventuale accordo che mette in discussione, nega o cancella prerogative costituzionali.

Il popolo viola sarà martedì davanti ai cancelli della Fiat di Pomigliano D’arco dalle 9 volantinaggio e alle 10 conferenza stampa.

Roma, 20 giugno 2010

Inf Anna Mazza (339 1367598)

Adesione del popolo viola alla giornata del primo luglio

Il Popolo Viola, dopo essersi consultato con i rappresentanti dei gruppi locali, alla luce anche del nuovo calendario di discussione della legge alla Camera, prendendo atto della richiesta pervenuta al Popolo Viola dal comitato per “la libertà e il diritto all’informazione” (Fnsi, Cgil, Anpi e altri) aderisce alla manifestazione indetta per il giorno 1 luglio 2010 a Roma e in tutte le città italiane.
I gruppi locali – sia italiani che esteri – hanno dato la propria disponibilità, nonostante le evidenti difficoltà che un giorno infrasettimanale pone ed il ridottissimo tempo a disposizione, ad adoperarsi alla riuscita dell’evento.
Il Popolo Viola sta già riarticolando il proprio calendario, al fine di rendere quanto più incisiva la protesta contro una legge in contrasto con i principi di legalità e libertà, che il Popolo Viola difende da sempre.
Per questo il Popolo Viola desidera, in questo momento, essere anche al fianco dei magistrati, il cui lavoro sarà duramente pregiudicato se questa scellerata legge dovesse trovare approvazione, e perciò sarà presente a Palermo con Salvatore Borsellino e le sue Agende Rosse il 17-18-19 luglio.
Il Popolo Viola una volta determinato il calendario dei propri interventi di opposizione all’approvazione della legge, che sarà il risultato di valutazioni tra i vari gruppi locali che lo compongono, lo proporrà a tutte le altre forze e ai soggetti maggiormente colpiti da questa legge, magistrati, giornalisti e bloggers.

Il Popolo Viola

Roma, 18 giugno 2010

Il Popolo Viola condanna il massacro dei pacifisti della missione di “Freedom Flotilla” iniziative in tutta Italia

Il Popolo Viola condanna il massacro dei pacifisti della missione di “Freedom Flotilla” avvenuto alle prime luci dell’alba ad opera della marina militare israeliana.
Le condizioni di vita nella Striscia di Gaza denunciate dal segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon sono già di per se stesse un atto contro l’intera Umanità, ma il blitz militare contro volontari armati di aiuti umanitari obbliga Il Popolo Viola non solo a disprezzare un simile comportamento, ma anche a sollecitare il Governo italiano affinché prenda una posizione netta contro un Paese che già da tempo viola sistematicamente i diritti civili, pretendendo l’immediato rilascio dei pacifisti italiani illegittimamente trattenuti dall’esercito israeliano.

Il Popolo Viola si è immediatamente mobilitato con una serie di iniziative in tutta Italia veicolate tramite il proprio blog https://violapost.wordpress.com/forum/ in cui è possibile trovare, con aggiornamenti in tempo reale, tutti gli appuntamenti per manifestare il grido unanime di condanna all’accaduto.

Roma, 31 maggio 2010

Il popolo viola con Rainews24

Il Popolo Viola riconoscendo l’importanza del servizio pubblico soprattutto per quanto riguarda il ruolo d’informazione al cittadino/abbonato aderisce e appoggia lo sciopero indetto dal CdR di Rainews24 per il 4 giugno 2010.
Il Popolo Viola si unisce alle richieste della redazione pretendendo una rafforzamento degli investimenti al fine di migliorare un servizio pubblico di importanza primaria sia per il nostro Paese che per i molti italiani residenti all’estero.
Il Popolo Viola fa suo l’appello dei professionisti dell’informazione che desiderano solo essere messi nelle condizioni di poter svolgere al meglio il loro lavoro di giornalisti dell’all-news del servizio pubblico, al fine di poter fornire al Paese un’ informazione completa, puntuale e tempestiva.
Nel mercato delle all-news dove già oggi c’è un forte e ricco competitor privato come Sky e ben presto ne arriverà un altro come Mediaset, il servizio pubblico deve investire di più e meglio. Nell’interesse di Rainews24. Della Rai. E degli utenti.
“…che fine ha fatto Rainews24?” è la domanda che Elio Germano si è fatto da Cannes – nella ormai celebre intervista – e che la redazione di Rainews24 ha adottato come slogan e che Il Popolo Viola rilancia invitando tutti il giorno 4 giugno a partecipare, prima fisicamente al presidio sotto la sede Rai di viale Mazzini a Roma e poi spengendo la televisione ed accendendo Rainews24.
Il Popolo Viola promuove uno sciopero dei telespettatori per il giorno 4 giugno, invitandoli a seguire esclusivamente i programmi di Rainews24 anche a mezzo streaming tramite il loro sito http://www.rainews24.rai.it/it/

Il Popolo Viola rinnova il proprio apprezzamento e quello dei suoi sostenitori al grande lavoro svolto dai giornalisti di Rainews24 che puntualmente hanno svolto un servizio di altissima qualità dell’informazione.

Roma, 30 maggio 2010

Il Popolo Viola allo “sbavaglio, in piazza in tutta Italia il 29 maggio

Il Popolo Viola si mobilita contro il Ddl in discussione al Senato e lo fa come di consuetudine lasciando il web e scendendo in decine di piazze in tutta Italia.
Sabato 29 maggio molte città tra cui Palermo, Salerno, Torino, Lecco, Frosinone, Roma, Napoli, Catania, Bologna, Lamezia Terme, Bari, Padova, Londra. A Firenze, dalle 10 alle 18 presidio di solidarietà sotto la sede del quotidiano “La Repubblica” in via Lamarmora organizzata dai gruppi Viola di Pistoia e Valdinievole e Valdisieve e Valdarno.
La ferma opposizione ad una legge che di fatto blocca il lavoro della magistratura, cancella il diritto di cronaca e l’attività dei bloggers nel nostro Paese vede il Popolo Viola impegnato fin dal suo avvio.
Il Popolo Viola ha già annunciato nel caso il Ddl venisse attuato la ferma volontà ad effettuare una “disobbedienza civile” mettendo tutti i suoi canali comunicativi a disposizione di coloro che vedranno oscurarsi le notizie a cusa di una legge in totale conflitto con i principi democratici che Il Popolo Viola vuole tutelare.
Il Popolo Viola ha da alcuni giorni aperto un blog ufficiale https://violapost.wordpress.com/ che in soli 7 giorni si sta avviando alle 100.000 accessi (di cui oltre 75.000 visitatori unici) a riprova del gran bisogno di informazione libera che c’è nel Paese. Il popolo Viola il bavaglio non se lo farà mettere mai.

Roma, 26 maggio 2010

No Bavaglio, prosegue la mobilitazione. Lunedì 24 al Teatro dell’Angelo di Roma

Il Popolo Viola sarà presente al dibattito organizzato presso il Teatro dell’Angelo a Roma, lunedì 24 maggio dalle ore 10:30, per manifestare il suo deciso NO alla legge in discussione al Senato. L’intento è di confrontarsi con altre forze provenienti dalla società civile e dall’associazionismo, con chi fa informazione e vuole che sia libera, con editori e giuristi, al fine di formulare nuove iniziative di mobilitazione affinché il Ddl che mira ad imbavagliare magistratura, stampa e tutti i singoli cittadini che fanno quotidiana informazione tramite i loro blogs, non venga approvato in via definitiva. Alla discussione partecipano tra gli altri Oliviero Beha, Giuseppe Cascini (Anm), Giancarlo De Cataldo, Concita De Gregorio, Arturo Di Corinto, Lorenzo Fazio (Chiare Lettere), Gianni Ferrara, Paolo Flores d’Arcais, Alessandro Gamberini (avvocato famiglie vittime Ustica), Giuseppe Laterza, Gianfranco Mascia, Ezio Mauro, Alessandro Pace, Stefano Rodotà e Silvia Bartolini per Il Popolo Viola Nazionale, che porterà all’incontro la voce delle centinaia di migliaia di iscritti della pagina di Facebook, che dimostra come dal web sia possibile uscire e riempire le piazze con grandi manifestazioni ma anche con centinaia di iniziative locali quotidiane, promosse spesso solo tramite web con appelli e denunce. Tutto questo in virtù dell’art.28 contenuto nel Ddl diventerebbe praticamente impossibile.
Il Popolo Viola ha abbracciato fin dal suo avvio la protesta nei confronti dell’ennesimo attacco alla libertà lanciato dai promotori dell’iniziativa “No bavaglio” Stefano Rodotà , Fiorello Cortiana, Juan Carlos De Martin, Arturo Di Corinto, Carlo Formenti, Guido Scorza, Alessandro Gilioli, Enzo Di Frenna anch’essi presenti a Roma il 24.
In collegamento dal Teatro Franco Parenti, Milano: Fiorello Cortiana, Giorgio Marinucci e Valerio Onida.

Roma, 23 maggio 2010

Il popolo viola contro il bavaglio, iniziative in tutta Italia

Il Popolo Viola sarà in piazza Montecitorio domani alle ore 14 a Roma alla maratona oratoria con “Libertà è informazione partecipata” e le altre forze democratiche che aderiscono all’appello contro l’approvazione del Ddl sulle intercettazioni.
Il Popolo Viola condanna duramente il testo di riforma in materia di intercettazioni in discussione al Senato, tra gli obbiettivi del Ddl ostacolare le attività di indagine dei magistrati, il diritto di cronaca della stampa, la libertà degli editori e l’attività dei blogger e dei social network nel nostro Paese.
Il Popolo Viola con la fluidità che da sempre lo contraddistingue non solo sarà a Roma, ma registra l’adesione quasi unanime dei gruppi locali da cui è formato, tra questi Parma, Monza, Trieste, Napoli, Palermo, Genova, la Sardegna sarà in piazza Repubblica – davanti al palazzo di giustizia – a Cagliari, Il Popolo Viola Savona si imbavaglierà in piazza Sisto (Sv). Il Popolo Viola , con le sue realtà locali, ritiene prioritario sostenere la protesta contro l’ennesima legge ad uso di pochi che questo Governo vuole imporre in evidente prevaricazione dei diritti democratici nel nostro Paese. Delegazioni di gruppi viola provenienti da altre città come Il Popolo Viola Pistoia e Valdinievole e Il Popolo Viola Frosinone raggiungeranno Roma dalle prime ore di venerdì mattina.
Segnaliamo una vasta partecipazione dei gruppi studenteschi viola, in molti casi già impegnati in assemblee e occupazioni i quali si imbavaglieranno interrompendo lezioni o assemblee in corso.

Roma, 20 maggio 2010

Savona: il Popolo Viola “si imbavaglia” in piazza Sisto

Il Popolo Viola di Savona aderisce e partecipa al sit-in di venerdi, alle ore 14,00, organizzato contro il “bavaglio” sulle intercettazioni. Vista la forte adesione sia del gruppo viola nazionale, sia dei gruppi locali, e visti i “legittimi impedimenti” di moltissimi viola a raggiungere Roma , il Popolo Viola Savona propone a tutti di imbavagliarsi simbolicamente alle 15.00 in piazza Sisto a Savona.

Savona, 19 maggio 2010

Il 21 maggio in piazza con Libertà è partecipazione

Il Popolo Viola fa suo l’appello di mobilitazione di “Libertà è informazione partecipata” sostenendone i principi e gli scopi.
Il Popolo Viola condanna duramente il testo di riforma in materia di intercettazioni in discussione al Senato, che rischia di bloccare e rendere vani anni di indagini, in particolar modo per i reati gravi come quelli di mafia e criminalità organizzata, privando la magistratura di strumenti fondamentali per la tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini.
Contestualmente Il Popolo Viola condanna duramente l’attacco al diritto di cronaca che verrebbe perpetrato, impedendo di fatto la possibilità di informare e divulgare notizie di rilevanza primaria per l’opinione pubblica anche se non secretate. Il popolo viola, inoltre, considera inaccettabili le conseguenze che tale provvedimento avrebbe sulla libertà di espressione in Rete.
Pertanto il 21 maggio Il Popolo Viola parteciperà attivamente, assieme ad altre forze democratiche, all’iniziativa indetta a Roma per manifestare il dissenso contro l’ennesimo attacco ai diritti costituzionali nel nostro Paese.

Il popolo viola

Roma, 13 maggio 2010


6 Risposte to “Comunicati”

  1. andrea46 maggio 23, 2010 a 8:03 am #

    Per fare in modo che la morte degli eroi di cui oggi ricorre l’anniversario,non sia stata vana,e ricordando che il tentativo di imbavagliare il diritto di cronaca sulle porcherie mafiose è un’oltraggio a quelle morti,ringrazio quanti oggi sono a manifestare il dissenso di questo paese sempre più oltraggiato ed impedito a difendersi dall’aggressione politico-mafiosa in atto nel paese.

  2. PATRIZIA maggio 25, 2010 a 9:37 am #

    E’ PREVISTA UNA MANIFESTAZIONE GENERALE CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO ?

  3. Paolo maggio 25, 2010 a 12:12 pm #

    dato che, come semplici cittadini abbiamo pochi poteri, ma non per questo senza impatto e senza forza, perché non proviamo ad utilizzarne uno tipo il boicottaggio? Boicottiamo tanto per cominciare Mondadori ed Einaudi. Come accanito lettore farò una gran fatica a rinunciare alle loro pubblicazioni ma … non ne vale la pena?!? Se crollano le vendite saranno costretti a rivedere da che parte schierarsi!

  4. anna rita maggio 28, 2010 a 8:27 pm #

    La protesta e’ l’unica via d’uscita,a quando la prossima manifestazion?

  5. francesco monetti febbraio 4, 2011 a 7:22 am #

    Speriamo sia la volta buona……

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: