L’albero di Falcone

Piantiamo sul nostro blog quest’albero virtuale, dedicato a Giovanni Falcone, nei giorni della ricorrenza della sua morte avvenuta sul tratto di autostrada che dall’aeroporto (oggi intitolato a lui e a  Paolo Borsellino) conduce a Palermo, all’altezza dello svincolo di Capaci. Oggi Falcone verrà ricordato a Roma (manifestazione a piazza Navona), a Palermo, Milano, Catania e in tante altre città italiane. Noi vogliamo ricordarlo anche qua. Lasciate il vostro messaggio nello spazio commenti di quest’albero virtuale

LA STRAGE – Il 23 maggio 1992 il giudice Giovanni Falcone stava tornando, come era solito fare nei fine settimana, da Roma. Il jet di servizio partito dall’aeroporto di Ciampino intorno alle 16:45 arriva a Punta Raisi dopo un viaggio di 53 minuti. Lo attendono quattro autovetture tre Fiat Croma, gruppo di scorta sotto comando del capo della squadra mobile della Polizia di Stato, Arnaldo La Barbera.

Appena sceso dall’aereo, Falcone si sistema alla guida della vettura bianca, ed accanto prende posto la moglie Francesca Morvillo mentre l’autista giudiziario Giuseppe Costanza occupa il sedile posteriore. Nella Croma marrone, c’è alla guida Vito Schifani, con accanto l’agente scelto Antonio Montinaro e sul retro Rocco Dicillo, mentre nella vettura azzurra ci sono Paolo Capuzzo, Gaspare Cervello e Angelo Corbo. Al gruppo è in testa la Croma marrone, poi la Croma bianca guidata da Falcone, e in coda la Croma azzurra. Alcune telefonate avvisano della partenza i sicari che hanno sistemato l’esplosivo per la strage.

I particolari sull’arrivo del giudice dovevano essere coperti dal più rigido riserbo; indicativo del clima di sospetto che si viveva nel Paese, è il fatto che nell’aereo di Stato – che lo riportava a Palermo – avevano avuto un passaggio diversi “grandi elettori” (deputati, senatori e delegati regionali) siciliani reduci dagli scrutini di Montecitorio per l’elezione del Capo dello Stato, prolungatisi invano fino al sabato mattina. Uno di essi sarebbe stato addirittura inquisito per associazione a delinquere di stampo mafioso tre anni dopo; ma nessuna verità definitiva fu acquisita in sede processuale sull’identità della fonte che aveva comunicato alla mafia la partenza di Falcone da Roma e l’arrivo a Palermo per l’ora stabilita.

Le auto lasciano l’aeroporto imboccando l’autostrada in direzione Palermo. La situazione appare tranquilla, tanto che non vengono attivate neppure le sirene. Su una strada parallela, una macchina si affianca agli spostamenti delle tre Croma blindate, per darne segnalazione ai killer in agguato sulle alture sovrastanti il litorale; sono gli ultimi secondi prima della strage.

Otto minuti dopo, alle ore 17:58, presso il Km.5 della A29, una carica di cinque quintali di tritolo posizionata in un tunnel scavato sotto la sede stradale nei pressi dello svincolo di Capaci-Isola delle Femmine viene azionata per telecomando da Giovanni Brusca, il sicario incaricato da Totò Riina. Pochissimi istanti prima della detonazione, Falcone si era accorto che le chiavi di casa erano nel mazzo assieme alle chiavi della macchina, e le aveva tolte dal cruscotto, provocando un rallentamento improvviso del mezzo. Brusca, rimasto spiazzato, preme il pulsante in anticipo, sicché l’esplosione investe in pieno solo la Croma marrone, prima auto del gruppo, scaraventandone i resti oltre la carreggiata opposta di marcia, sin su un piano di alberi; i tre agenti di scorta muoiono sul colpo.

La seconda auto, la Croma bianca guidata dal giudice, avendo rallentato, si schianta invece contro il muro di cemento e detriti improvvisamente innalzatosi per via dello scoppio. Falcone e la moglie, che non indossano le cinture di sicurezza, vengono proiettati violentemente contro il parabrezza. Falcone, che riporta ferite solo in apparenza non gravi, muore dopo il trasporto in ospedale a causa di emorragie interne.

Rimangono feriti gli agenti della terza auto, la Croma azzurra, che infine resiste, e si salvano miracolosamente anche un’altra ventina di persone che al momento dell’attentato si trovano a transitare con le proprie autovetture sul luogo dell’eccidio.

La detonazione provoca un’esplosione immane ed una voragine enorme sulla strada.[17]. In un clima irreale e di iniziale disorientamento, altri automobilisti ed abitanti dalle villette vicine danno l’allarme alle autorità e prestano i primi soccorsi tra la strada sventrata ed una coltre di polvere.

Venti minuti dopo circa, Giovanni Falcone viene trasportato sotto stretta scorta di un corteo di vetture e di un elicottero dell’Arma dei Carabinieri presso l’ospedale Civico di Palermo. Gli altri agenti e i civili coinvolti vengono anch’essi trasportati in ospedale mentre la Polizia Scientifica esegue i primi rilievi ed i Vigili del Fuoco espletano il triste compito di estrarre i cadaveri irriconoscibili di Schifani, Montinaro e Di Cillo.

GLI ESECUTORI – Gli esecutori materiali del delitto furono almeno cinque uomini (tra cui Pietro Rampulla che confezionò e posizionò l’esplosivo e Giovanni Brusca, che fu la persona che fisicamente azionò il telecomando al momento del passaggio dell’auto blindata del magistrato, che tornava da Roma).

I mafiosi avevano riempito di tritolo un tunnel scavato sotto l’autostrada (per assicurarsi la buona riuscita del delitto, ne misero circa 500 kg, come punto di riferimento gli attentatori presero un frigorifero bianco posto ai lati della strada) nel tratto che collega l’aeroporto di Punta Raisi (oggi “Aeroporto Falcone-Borsellino”) al capoluogo siciliano. [5] A tutt’oggi sono conosciuti soltanto i nomi degli esecutori materiali della strage, poiché le indagini mirate a scoprire i mandanti ed eventuali intrecci di natura politica non hanno prodotto risultati significativi.[6][7].

La strage di Capaci, festeggiata dai mafiosi nel carcere dell’Ucciardone, ha segnato una delle pagine più tragiche della lotta alla mafia ed è strettamente connessa al successivo attentato di cui rimase vittima il giudice Paolo Borsellino, amico e collega di Falcone.

FALCONE, tutti gli appuntamenti di oggi 23 maggio


389 Risposte to “L’albero di Falcone”

  1. ivano maggio 22, 2010 a 9:07 am #

    ciao,sono un ragazzo di 28 anni di termini imerese(pa),quando è successo questa tragedia io ero piccolino e ho dei ricordi sfumati ma con gli anni il ricordo di tutte queste persone si è scolpito nella mia mente e nel mio cuore.GRAZIE PER QUELLO CHE AVETE FATTO PER NOI NON VI SCORDERò MAI VI PORTERò SEMPRE NEL CUORE E FARò IL MODO CHE IL VOSTRO RICORDO NON SIA MAI SCORDATO.GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    • Andrea maggio 22, 2010 a 11:10 am #

      …avete segnato la fine della democrazia in Italia!Vi ricorderemo come ultimi strenui difensori della giustizia vera…

    • Elisa maggio 23, 2010 a 9:32 am #

      Ci sarò oggi in Piazza Navona a Roma per connmemorare Falcone, la moglie Francesca e gli agenti della scorta uccisi a Capaci, insieme al popolo delle agende rosse.

  2. Riccardo maggio 22, 2010 a 9:07 am #

    La Mafia è una montagna di merda.

  3. serena massaro maggio 22, 2010 a 9:08 am #

    …”ma loro non cambiano…”..questo disse la moglie di Vito Schifani…..e non sono cambiati…

  4. Susan maggio 22, 2010 a 9:08 am #

    Giovanni, sei stato un grande. Consapevole dei rischi a cui andavi incontro, nonostante questo hai voluto andare fino in fondo alla tua missione. Sei un esempio per tutti noi, prego sempre che il tuo sacrificio non sia stato invano.

  5. maria maggio 22, 2010 a 9:09 am #

    purtroppo nn avranno mai giustizia xe la legge nn e’ uguale x ttt.erano la giustizia in persona loro e cm sempre qnd piano piano si scoprono le cose bisogna far tacere…

  6. Antonina maggio 22, 2010 a 9:09 am #

    E’ anche grazie al suo coraggio che mi rimane l’orgoglio di essere siciliana. Mi sembra ieri che è successo: il dolore ogni anno si rinnova. Non lo dimenticherò MAI, insieme agli altri eroi del quotidiano come lui.
    Abbiamo il dovere di mantenerne la memoria, raccontandola anche a quelli nati dopo, ai ragazzi, ai giovani.

  7. Elia maggio 22, 2010 a 9:10 am #

    Grazie…

  8. barbara maggio 22, 2010 a 9:10 am #

    grande uomo!!!!

  9. Giorgio Pierotti maggio 22, 2010 a 9:10 am #

    per non dimenticare mai e per continuare a lottare sempre contro la mafia, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino due italiani da cui prendere sempre spunto ed esempio, due persone da imitare

  10. yule1957 maggio 22, 2010 a 9:10 am #

    coraggio, lealtà, dirittura morale, senso della giustizia e della libertà…..un GRANDE UOMO di cui si sente la mancanza in ogni respiro di questa ITALIA ormai alla deriva…..RICORDARLO PER NON DIMENTICARE MAI.. CIò CHE è STATO E CONTINUA AD ESSERE NEL CUORE DI CHI SI BATTE CONTRO LA CORRUZIONE E LA MAFIA.

  11. Antonina maggio 22, 2010 a 9:11 am #

    Ah, dimenticavo:
    RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE.

  12. dolmen maggio 22, 2010 a 9:11 am #

    un grande uomo che ha lottato per tutti noi per il nostro paese. Inutile criticare lo stato tanto la storia è sempre quella. Ma un uomo così l’italia ne avrebbe ancora bisogno. Grazie giudice un eroe moderno.

  13. dany maggio 22, 2010 a 9:12 am #

    Onore a Falcone e Borsellino, sempre.
    Quanto ci mancano degli uomini così?
    Il ricordo è vivo, la nostalgia è tanta.
    E un ricordo anche per le scorte che hanno sacrificato le loro vite insieme ai “loro” (e “nostri”) giudici.

  14. Rosanna Balzerani maggio 22, 2010 a 9:13 am #

    un pensiero commosso a chi con tanta serietà, onestà e rettitudine ha lavorato per tutti noi e per la vera democrazia e per questi valori ha sacrificato la propria vita!
    Grazie grazie grazie infinitamente, con tanti rimpianti!!!!!!
    Rosanna

  15. helga procopio maggio 22, 2010 a 9:13 am #

    I Vostri nomi risuonano nella mia testa da sempre a partire da quel 1992 in cui avevo solo 3 anni.Grazie a Falcone e Borsellino ho capito cosa vuol dire mafia e ho imparato a riconoscerla sotto casa mia,nella mia scuola,per strada,nei negozi,ovunque..ho capito di cosa è martoriata la mia terra e ho capito che non lo è solo lei…ho scelto di fare giurisprudenza grazie a Voi che non siete morti invano!!!

  16. Luca Gianantoni maggio 22, 2010 a 9:13 am #

    Difendere l’onestà comporta sacrifici enormi, tutti noi dovremmo imparare da quest’uomo cosa vuol dire vivere per gli altri e non solo per se stessi.

  17. lorenzo maggio 22, 2010 a 9:14 am #

    era un caldo pomeriggio anche qui….il mio vicino di casa esce in giardino bianco come un fantasma. Non ho mai saputo che lavoro facesse ma dallo sguardo ho capito che si conoscevano bene: con gli occhi lucidi e sbarrati mi disse “hanno ucciso Giovanni – Giovanni Falcone”……

  18. Partigiani nel terzo millennio maggio 22, 2010 a 9:15 am #

    “Oggi la nuova Resistenza in che cosa consiste.
    Ecco l’appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia… Oggi ci vogliono due qualità a mio avviso, cari amici: l’onestà e il coraggio. L’onestà… l’onestà… l’onestà… E quindi l’appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto. La politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c’è qualche scandalo, se c’è qualcuno che dà scandalo, se c’è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!”.Sandro Pertini

  19. Nadia maggio 22, 2010 a 9:16 am #

    Giovanni, la gente fa ancora il tifo per te.

  20. Partigiani nel terzo millennio maggio 22, 2010 a 9:16 am #

    “Oggi la nuova Resistenza in che cosa consiste.
    Ecco l’appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia… Oggi ci vogliono due qualità a mio avviso, cari amici: l’onestà e il coraggio. L’onestà… l’onestà… l’onestà… E quindi l’appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto. La politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c’è qualche scandalo, se c’è qualcuno che dà scandalo, se c’è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!”.Sandro Pertini

  21. david maggio 22, 2010 a 9:18 am #

    Spesso viene da chiedersi il senso di tutte queste morti, alla luce di quello che questo paese è diventato oggi. Poi lentamente riaffiora la coscienza di non dargliela vinta, la rabbia di non dargliela vinta.
    Noi non ci arrenderemo mai, anche e soprattutto per la memoria di Falcone, Borsellino, degli uomini della scorta, e di tutte le vittime di quel cancro che si chiama mafia.

  22. amelia farese maggio 22, 2010 a 9:18 am #

    Quel giorno piansi come se avessi perso una persona di famiglia e, soprattutto,perchè, da poco più che ventenne, provai la disperazione di chi rinuncia per sempre ad un sogno! Per me, con il cuore di ragazza, con Giovanni Falcone moriva la speranza di sconfiggere la mafia. Per me era solo l’inizio della resa!
    Stranamente, dopo 18 anni, da donna matura e madre di 4 bambini, ho imparato a sognare e sperare con ancora maggiore veemenza!
    Il vuoto lasciato da uomini speciali come Falcone e Borsellino, che ci hanno iniziati ad una nuova cultura, quella dell’antimafia, c’è e resterà tale per sempre, ma a quel vuoto si accompagna però l’insegnamento che gli uomini onesti e coraggiosi INSIEME possono farcela!
    Allora, stamane pianto insieme a tutti voi quest’albero virtuale e che insieme ad esso possa accrescersi la già forte convinzione che la mafia è solo un male che va combattuto e sconfitto e non, invece, una forza misteriosa ed impalpabile!

  23. Chiara maggio 22, 2010 a 9:18 am #

    Grazie, non vi dimentichiamo, mai.

  24. Andrea maggio 22, 2010 a 9:19 am #

    W GIOVANNI FALCONE

  25. amaranta buendìa maggio 22, 2010 a 9:20 am #

    l’imperativo è sempre lo stesso: non commemorare, ma non dimenticare, agendo con tenacia e determinazione…
    ricordo che quando appresi la notizia ero impegnata nella giornata di lega ambiente ‘ripuliamo il mondo’ e ripulivamo una spiaggia della provincia di venezia… beh questo spero basti come indicazione per ricordare agendo…

  26. Lomi Antonella maggio 22, 2010 a 9:21 am #

    In ricordo di persone come loro, che hanno “combattuto” x la lagalità e per la giustizia, in questo paese dove ormai quest’ultima è diventata un optional.

  27. Dario De Marinis maggio 22, 2010 a 9:21 am #

    Un vero eroe della nostra patria martoriata. La disillusione che spesso ci opprime non deve rendere vano il suo sacrificio, e quello di tutti coloro che sono morti per combattere la mafia e sono stati vittime della sua ferocia.
    Forse non abbiamo cambiato niente, questo è vero, ma il sacrificio rimarrà nei cuori della gente onesta, ed un giorno darà i frutti sperati, che sia domani o che sia tra cent’anni.

  28. Monica maggio 22, 2010 a 9:22 am #

    Giovanni… un uomo che ha lasciato il segno nella vita di tutti noi… ora tocca a noi continuare il suo impegno dando ai giovani le basi necessarie per cambiare questo paese…. grazie Giovanni, grazie alla moglie, e alla scorta… se un giorno questo schifo di paese potrà diventare migliore sarà anche grazie a voi…!!!
    per sempre nel cuore!!!!!!

  29. Giovanni65 maggio 22, 2010 a 9:22 am #

    caro Giovanni, sei stato e resterai per sempre un esempio per tutti gli Italiani onesti. Lo Stato Italiano non ha saputo garantire la tua incolumità perchè al suo interno si annidano persone corrotte e false. Resterai per sempre nei nostri pensieri…

  30. Roberto Ruager maggio 22, 2010 a 9:22 am #

    Dimenticare??? MAI!!!

  31. Alfredo Pierucci maggio 22, 2010 a 9:23 am #

    Domani a Roma tanti illustri Ipocriti che parteciperanno solo per dovere,mentre in parlamento uccidono ancora una volta con leggi che ostacolano la lotta alla illegalità!

  32. valentina maggio 22, 2010 a 9:24 am #

    I veri Eroi non muoiono, le loro Idee camminano sulle nostre gambe. Grazie Giovanni, Grazie davvero.

  33. Francesco maggio 22, 2010 a 9:26 am #

    Caro Giovanni,
    se fossi ancora vivo oggi vivremmo sicuramente in un mondo migliore, ci manchi tantissimo!

  34. mariolina maggio 22, 2010 a 9:26 am #

    grazie…..ci mancano uomini come te e paolo

  35. ariela maggio 22, 2010 a 9:27 am #

    Grazie. Questo paese avrebbe bisogno di altri eroi come Paolo Borsellino e Giovanni Falcone… ma quei pochi che abbiamo lo stato li tratta pure male!

  36. Pietro maggio 22, 2010 a 9:27 am #

    Quello che mi ha colpito di più è stato il suo coraggio….
    E quello che non mi va giù è che rischiamo,oggi,di vanificare il suo operato perchè tutti fanno soltanto i propri interessi!Sarebbe bello poterlo commemorare con dei progressi nella lotta alle mafie;e invece basta guardare l’ultima legge-porcata per capire che la direzione non è quella.

  37. Stefania maggio 22, 2010 a 9:28 am #

    Le loro idee continuano a camminare sulle nostre gambe… non fermiamoci…

  38. Stefano Falone maggio 22, 2010 a 9:31 am #

    La mafia siamo noi ogni volta che vendiamo il nostro voto, ogni volta che pensiamo che qualcosa di terribile possa accadere solo agli altri, ogni volta che ci voltiamo dall’altra parte, ogni volta che rinunciamo a conoscere i nostri diritti e ogni volta che non lottiamo per qualcosa, perché pensiamo sia una battaglia persa. La mafia è omertà, indifferenza, delega in bianco. Cambiamo il modo di pensare e saremo, se non altro, più consapevoli di cosa ci distingue dai mafiosi.
    Stefano Falone
    Ricercatore precario

  39. Rita Cane maggio 22, 2010 a 9:31 am #

    …mi rammarico di appartenere ad un popolo, quello siciliano, che troppo spesso ha la memoria corta……pensare a Falcone alimenta la mia speranza di vedere una Sicilia ed un’Italia più giuste e più “pulite”……

  40. santaniello ayla maggio 22, 2010 a 9:33 am #

    ciao sono Sabrina da cagliari. da poco ho visto in tv la fatica che avete fatto raccogliendo tutto il materiale che vi serviva per poter andare avanti nel vostro lavoro. ho visto di quando eravate chiusi all’interno dell’asinara, ed ho pensato che grandi uomini siete stati, ho pensato al sacrificio che vi siete imposti, stando lontano dalle vostre famiglie, per permettere a NOI TUTTI CITTADINI DEL MONDO DI POTER STARE MEGLIO SENZA LA PIAGA DELLA MAFIA!!!!!!!!……..Grazie per essere Vissuti e Grazie per quel poco e Tanto che avete fatto

  41. Luca Volpi maggio 22, 2010 a 9:34 am #

    Quando è successo, stavo a Milano. Ricordo aver acceso la Tivù, e quando ho sentito quel che era successo…ho pianto. Ho pianto tutta la notte.

  42. salvatore maggio 22, 2010 a 9:39 am #

    nel 92 avevo solo 7 anni e nn ricordo niente…ma dalle poche notizie che l’italia racconta di voi e dai vari film che ho visto,ho capito che se qlc vuole migliorare,in “POSITIVO” la vita della popolazione italiana,deve essere fatto fuori,in tutti i modi…a “VOI” è capitato la morte ad altri cacciati dal lavoro…ma la casa buona è il messaggio che ci avete lasciato…la MAFIA HA PAURA DELLE PERSONE COME VOI …NN VI DIMENTICHEREMO MAI…ANCHE DALL’ALTO AIUTATECI A CANCELLARE QUESTO MALE…GRAZIE DI AVER COMBATTUTO PER NOI!!!!!!!!

  43. Walter Antonescu maggio 22, 2010 a 9:40 am #

    Io non sono italiano, ma ho vissuto a Palermo in quegl’anni e ho avuto paura quando è morto. Grazie Falcone, Grazie Borsellino, grazie al pool antimafia per averci fatto sperare… se avessi davanti a me Brusca, Riina o qualsiasi altro mafioso lo strangolerei!! Viva Falcone, Viva Borsellino, viva la Sicilia libera!
    Saluti da un rom che ama l’Italia.

    • fabio pavoni maggio 22, 2010 a 1:22 pm #

      grazie walter,l’amore per la legalita’non ha ne etnie ne colore

  44. nadi maggio 22, 2010 a 9:42 am #

    Giovanni Falcone! Ti ricorderemo sempre!

  45. Luca T maggio 22, 2010 a 9:44 am #

    Non vi dimentichiamo, siamo qui e siamo in tanti perchè continuiamo ancora a credere nel FRESCO PROFUMO DI LIBERTA’.
    Grazie, sappiamo che sei sempre con noi.

  46. Carlo Alberto maggio 22, 2010 a 9:46 am #

    Mi assumo la responsabilità di quello ke sto x dire!Sono convinto ke la strage di Capaci e successivamente quella di via D’Amelio, nn sono state solo stragi di mafia o meglio i mandanti nn erano mafiosi ma bensì politici collusi con la mafia!Hanno spezzato le vostre vite ed insieme ad esse la verità!Ho una domanda da farvi: se voi nn foste morti, L’Italia oggi, sarebbe un paese migliore? Io credo di si! Grazie x avermi fatto capire da ki siamo governati! Berlusconi boia! Se nn sarà la giustizia a punirti lo farà Nostro Signore Gesù Cristo!

    • Giorgia maggio 22, 2010 a 10:25 am #

      sono d’accordo con te!

    • Marianna maggio 22, 2010 a 10:56 am #

      Anch’io sono d’accordo con te e trovo vergognoso che gran parte dell’Italia sia felice di farsi governare da questi mafiosi camuffati da politici.

    • gianluca maggio 22, 2010 a 11:01 am #

      Si è vero ma dobbiamo gridarglielo in faccia, Berlusconi fatti processare!

    • rosangela maggio 22, 2010 a 11:18 am #

      …l’unico che non si può corrompere!

  47. Gaspare maggio 22, 2010 a 9:49 am #

    Il 23 Maggio 1992, avevo 11 anni ed ero su quell’autostrada.
    Ero in un pullman con i miei compagni di squadra, l’allenatore e l’autista del pullman, tornavamo da una partita di calcio del settore giovanile della mia città (Castelvetrano) contro i pari età del Carini.
    Quando è successo l’attentato eravamo di ritorno a circa 25/30 chilometri da Capaci, all’altezza di Alcamo.
    Il nostro allenatore ascoltava la radio e apprese dal radiogiornale la notizia.
    Noi ragazzi eravamo troppo piccoli e stupidi per capire cosa fosse successo ma ricordo che il nostro allenatore fece fermare il pullmann e scese a prendere un pò d’ossigeno; per il pericolo scampato o per la tragedia che si era appena consumata. Non lo scorderò mai!

  48. antonella maggio 22, 2010 a 9:49 am #

    i nomi dei politici implicati in questa faccenda sono stati fatti dai pentiti tra cui quello del presidente del consiglio provo davvero orrore per un uomo che si è macchiato di un tale crimine e che guida il nostro paese non c’e’ giustizia in questo…
    falcone e borsellino sono e resteranno sempre dei miti se hai giorni di oggi ci fosse stato omero ne avrebbe di sicuro decantato le gesta eroiche perchè loro sono questo degli eroi…

  49. mariella pirri maggio 22, 2010 a 9:51 am #

    Con i giudici Falcone e Borsellino sono morti due giusti, due integerrimi servitori dello Stato che hanno dedicato la loro vita, totalmente, fino all’ultimo sacrificio, alla causa della giustizia. Il loro ricordo resterà sempre vivo nel cuore degli onesti: possa essere di esempio e di monito per tutti, ma soprattutto per una classe politica indegna.

    • clara ogliari maggio 22, 2010 a 6:06 pm #

      brava MARIELLA!!!hai ringraziato I GIUSTI e condannato i disonesti con molta civilta ……mi associo al tuo pensiero(se permetti )grazie al POOL ANTIMAFIA

  50. Ludovico Nebolli maggio 22, 2010 a 9:54 am #

    Non vinceranno mai.
    Finche’ l’esempio di Falcone viaggera’ sulle nostre gambe, la sua verita’ sara’ narrata dalla nostra lingua, risuonanera’ nel nostro cuore e sara’ presente nella nostra mente.

    Mi auguro gambe scattanti e veloci, parole forti e intelligenti, cuori saldi e limpidi che sorreggono menti affilate come rasoi.

    E poi tagliamoci di dosso senza pieta’ quest’Italia marcia, collusa, complice e mafiosa…

    Grazie Giovanni Falcone

  51. cristina maggio 22, 2010 a 9:58 am #

    eh io ero senza coscienza allora….ma oggi sono pronta a dire e a fare il mio !!!!LA MAFIA (intendo con questo termine nn solo i mafiosi con la mano armata ma quelli con in mano una bella e costosa penna stilografica)è UNA MONTAGNA DI MERDA!!!!!

  52. rosita macrì maggio 22, 2010 a 9:59 am #

    semplicemente grazie..non ti scorderemo mai!

  53. Daniele Gouthier maggio 22, 2010 a 10:09 am #

    Il ricordo di quell’attimo mi si è fissato in mente. Tornavo dall’università – avevo discusso le ultime cose col relatore della tesi. Avevo preso il treno e mi ero fatto tutta la salita fino a casa. Faceva caldo e i miei avevano le finestre aperte. Dal fondo della strada ho iniziato a sentire la radio. E ho saputo. E’ uno dei chiodi che tengono viva in me la coscienza democratica. Tristemente.

  54. beatrice maggio 22, 2010 a 10:10 am #

    La tristezza e la rabbia per questo atroce attentato sono amplificate dallo squallido spettacolo a cui ogni giorno ormai assistiamo in questo Paese alla deriva. Falcone e Borsellino hanno sacrificato la loro vita per consegnarci un paese migliore mentre oggi un manipolo di farabutti si gode la vita per infliggere a questo Paese una morte civile che non avremmo mai immaginato potesse accadere.

  55. Giorgia maggio 22, 2010 a 10:12 am #

    A te che ancora ci guidi nel buio dei nostri giorni. Sei ancora il nostro faro, sappi che la tua luce non si è spenta!

  56. grazia mossa maggio 22, 2010 a 10:21 am #

    Il significato (vero) di servitore dello stato, il rispetto della Res Pubblica.Questo e’l’insegnamento che Falcone,Borsellino,i poliziotti che li scortavano ci hanno lasciato.Quanti altri eroi devono morire affinche’ il popolo italiano assimili e faccia suo i precetti della democrazia ??

  57. giovanna maggio 22, 2010 a 10:23 am #

    RICCORDO IL MOMENTO IN CUI ACCENDEMMO LA TV E SUL TG2 SENTIMMO LA SCIOCCANTE NOTIZIA…. HO PIANTO HO PIANTO LACRIME AMARE… AVEVO DODICI ANNI MA SAPEVO BENE CHE QUELLA STRAGE SAREBBE STATA UNA SCONFITTA MOLTO AMARA PER TUTTI I CITTADINI ONESTI DEL SUD COME ME E NON SOLO…. SAPPI CHE IO NON TI DIMENTICO, NE’ IO NE’ TUTTI QUELLI CHE LOTTANO OGNI GIORNO PER LEGALITA’ E GIUSTIZIA… PER SEMPRE NEL MIO CUORE

  58. angela lombardi maggio 22, 2010 a 10:29 am #

    a falcone e borsellino..grazie per averci lasciato tanti motivi per pensare….chiedo scusa a nome degli italiani..vi abbiamo chiesto un sacrificio grandissimo!

  59. Giorgia maggio 22, 2010 a 10:30 am #

    ricordiamo anche cosi: http://www.youtube.com/watch?v=j2VizTcMRk4

  60. Anonimo maggio 22, 2010 a 10:33 am #

    Ricordo ancora dove ero e cosa faccevo nel momento in cui ho appresola notizia,con Giovanni e Paolo HANNO AMMAZZATO LA GIUSTIZIA.Perchè loro due erano la GIUSTIZIA.
    ONORE A VOI PER SEMPRE,ONORE AGLI AGENTI DELLA SCORTA.
    GRAZIE PER QUELLO CHE AVETE FATTO!!!!!!

  61. Daniela maggio 22, 2010 a 10:35 am #

    La luce che riuscivi ad emanare
    bastava a togliere ombra dalle nostre coscienze
    lo sguardo triste degli ultimi anni
    doveva farci capire la tua consapevolezza
    avevi già compreso di dover sacrificare te stesso
    per l’assurdo gioco del potere
    la ricerca della verità contava più della tua vita stessa
    credo tu non avessi immaginato che con te se ne sarebbero andati altri, la scorta e tua moglie, altrimenti non saresti andato avanti
    Vittima sacrificale di fuoco che doveva essere amico
    Ed invece sapevi già che fosse il tuo peggior nemico
    Il tuo esempio rimarrà sempre vivo in me, così come il ricordo che affiorando tuttora mi commuove come il giorno della tua fine
    Grazie Giovanni Falcone di essere esistito e di restare vivo in tutti noi

  62. Paola Contessi maggio 22, 2010 a 10:35 am #

    Un esempio di coraggio, moralità, lealtà, di senso della giustizia e di libertà…..un GRANDE UOMO.
    Grazie dott. Falcone.

  63. Daniela maggio 22, 2010 a 10:38 am #

    Mi associo a tutti quelli che hanno esaltato l’azione di questi EROI e a quelli che invitano a mantenerne imperitura la memoria… La memoria DEVE essere inesorabilmente tramandata agli uomini del futuro, a chi non li ha vissuti come noi… Purtroppo ciò che troveranno dopo di noi sarà anche peggiore di ciò per cui Giovanni, Paolo e gli altri hanno combattuto e dato la vita!
    Ma si potrà ancora impedire che i loro sacrifici vengano vanificati almeno sul piano ideologico continuando a credere nei propri ideali e non adattandosi mai allo status quo!

  64. Cristina SR Sicilia maggio 22, 2010 a 10:41 am #

    Mesi prima dell’attentato, mi trovavo in Inghilterra e amici, incuriositi dalla nostra convivenza con uno Stato mafioso, mi chiesero come pensavo si potesse distruggere la mafia. “Io, personalmente, ho intenzione di fare cinque figli e tentare di educarli nell’onestà, sperando che crescano con un forte senso civico”. Naturalmente non capirono. Oggi ho due figli, di 8 e 10 anni, conoscono il problema mafia e conoscono le esperienze di Falcone e Borsellino, che si sono distinti per onestà e per il forte senso civico.

  65. Emilio maggio 22, 2010 a 10:41 am #

    Carissimo Giovanni, questa Italia non ti merita ….!!!

  66. Grazia maggio 22, 2010 a 10:42 am #

    La vostra foto, ormai diventata il simbolo della legalità, mi fa pensare che siete ancora lì a dire e a pensare: “in quale mondo li abbiamo lasciati…

  67. fabio maggio 22, 2010 a 10:43 am #

    Veri Eroi della patria e della famiglia esempi senza tempo di cio’ che l’uomo puo’ essere grazie e l’ancio un appello vorrei un film che raccontasse la vita di questi eroi.

  68. Alessandro maggio 22, 2010 a 10:44 am #

    Un grande uomo, ma non perchè ha lottato contro la mafia, quello l’ha fatto per dovere, perchè era il suo lavoro ed era il compito che gli era stato assegnato per portare a casa “la pagnotta”. Lui è stato un grande perchè ha avuto il coraggio di portare avanti il suo compito senza cedere alle minacce e senza tirarsi indietro di fronte a nulla, ed è così, morendo che ha inflitto un durissimo colpo proprio alla mafia, poichè morendo è divenuto immortale!

  69. Marco Lauricella maggio 22, 2010 a 10:45 am #

    Io volevo solo dire grazie, grazie, grazie a persone che grazie al loro lavoro, duro, difficile, pericoloso, privo di appoggio politico, ogni giorno lottano con tutte le loro forze contro la mafia e contro lo stato che la sostiene; ringrazione persone che, come il giudice Falcone, hanno anteposto i propri valori e le proprie convinzioni alla loro stessa vita; è grazie a voi che l’Italia continua a lottare, è grazie a voi se la mafia non ha ancora vinto, è grazie a voi che c’è ancora speranza. Grazie, grazie per rendere ogni giorno l’Italia un paese un poco migliore!

  70. Franca maggio 22, 2010 a 10:46 am #

    ONORE alle persone che sono morte nella strage di Capaci. Consapevoli di essere in “guerra”, non si sono mai arresi, pagando con la vita il loro coraggio. Franca

  71. Mauro maggio 22, 2010 a 10:54 am #

    GRAZIE…l’anno in cui è successo sono nato…ONORE A FALCONE E BORSELLINO e tutte quelle persone che hanno donato la vita per noi e per lo stato…le loro idee camminano sempre nelle nostre gambe!!GRAZIE!!

  72. imma maggio 22, 2010 a 10:54 am #

    Il ricordo è l’unica arma contro l’ignoranza!!!!!!
    Facciamo in modo che l’albero cresca……

  73. Alessandro maggio 22, 2010 a 10:54 am #

    Grazie…

  74. Meggy maggio 22, 2010 a 10:55 am #

    Solo una canzone. Meravigliosa, ma semplicemente una canzone. Che parla di eroi. Dedicata con tanto affetto a chi, col proprio eroismo e il proprio esempio, ha risollevato la dignità di questo Paese…

  75. Gaia maggio 22, 2010 a 10:56 am #

    Quando è successo l’attentato a Giovanni Falcone avevo solo 8 anni ma il suo ricordo e quello di Paolo Borsellino sono ancora vivi dentro me. Li ringrazio per tutto quello che hanno fatto e per il loro desiderio di rendere l’Italia un paese migliore per le generazioni future.

  76. francesca maggio 22, 2010 a 10:57 am #

    Io ricordo benissimo quando arrivò la notizia stavo facendo un mercato dell’antiquariato e qualcuno la sentì alla radio ricordo lo sgomento di tutti e le lacrime di tanti uno dei momenti più tristi della nostra storia

  77. Sherpa maggio 22, 2010 a 10:57 am #

    Ero piccolo quando sentii parlare per la prima volta di lui.
    Non capivo chi fosse o cosa era accaduto esattamente.
    Sono passati anni, e quello che vedo è un dato di fatto.
    Perchè la gente si svegli, perchè gli Italiani, si sveglino, deve sempre scapparci il morto..

    Siamo in una terra di Mafia.
    Signor Falcone, sei stato uno dei pochi ad alzarti in piedi e a dire NO a questa realtà dei fatti.
    Anche se sei morto, hai dimostrato che si può fare. Si può vincere.
    Probabilmente, toccherà anche a noi.
    Ma lo farò con gioia, sapendo che poi, un simile sacrificio non sarà stato vano.

    Arrivederci Giovanni.
    A presto.

  78. irene massari maggio 22, 2010 a 10:58 am #

    che dire, mi si stringe il cuore solo quando rivedo i loro sgurdi,sgurdi di uomini pieni di sani principi,principi che oggi non rivediamo negli occhi di chi ci governa.
    con l’augurio che cambino questi sgurdi e che il buon senso sia presente ogni giorno in ognuno di noi.
    grazie Paolo e Giovanni sempre vivi nei nostri cuori.

  79. marta maggio 22, 2010 a 10:58 am #

    Nel tuo lavoro, la passione, il professionismo, la serietà di un uomo onesto, di un uomo coraggioso e determinato a vedere e a credere in un’Italia, libera, pulita, corretta, etica. Il tuo lavoro è un esempio per tanti ragazzi e tante ragazze come me. Abbiamo bisogno di guardare avanti con il pensiero che un’altra Italia è possibile, un’Italia libera dalle mafie…un’Italia libera dal dilemma del prigioniero. C’è un’Italia di destra e di sinistra mafiosa, c’è un’Italia di destra e di sinistra onesta…confido nel riscatto dei secondi sui primi per riprenderci in mano un paese non degno del sacrificio di tante persone come te…Giovanni. Ti abbraccio forte. Marta

  80. Mario Soru maggio 22, 2010 a 10:59 am #

    Ciao Giovanni,
    scusami se mi permetto di darti del Tu…ma sicuramente capirai che per me e la mia generazione Tu e Borsellino rimarrete sempre dei cari Amici che hanno avuto il coraggio di guardare in faccia e combattere la mafia, rimanendo sempre a testa alta e fino all’ultimo momento.
    In quei giorni tragici in cui Tu e Borsellino siete stati massacrati insieme alle vostre scorte da questi ignobili criminali mafiosi, io e mia moglie abbiamo sentito dentro di noi come un vuoto incredibile. Abbiamo pianto e ancora adesso il sorriso si spegne nel ricordo del vostro Sacrificio e del Sacrificio di quegli uomini e donne che vi proteggevano.
    Non Vi dimenticheremo mai e ogni anno la ricorrenza dedicata a Voi sarà momento di riflessione, triste riflessione, rabbia, rabbia e voglia di cambiare e far cambiare.
    Per non dimenticare MAI !

  81. Giò maggio 22, 2010 a 10:59 am #

    ….chi ha paura muore ogni giorno, il coraggioso una volta sola

  82. Angelo maggio 22, 2010 a 10:59 am #

    I veri eroi siete stati voi. Ci mancate

  83. Anonimo maggio 22, 2010 a 11:01 am #

    io sono dalla parte dei vari Falcone Borsellino etc, ma voglio lasciare un pensiero a tutti quelli che, nelle varie tristi vicende, hanno lasciato la vita per loro, tutti i loro angeli, le loro scorte, e alle famiglie di coloro che per proteggerli li hanno seguiti … lassù….

  84. Valentina Cumbo maggio 22, 2010 a 11:01 am #

    Ricordo ancora cosa provai quando seppi della strage di Capaci, bambina com’ero sentii il dolore dei siciliani, la paura dell’ignoto e la rabbia contro la violenza. Quando fu la volta di Paolo Borsellino mi trovavo a mare coi miei zii. Sentimmo la notizia alla radio ed il silenzio calò per tutto il giorno: lo sconforto più profondo, come non ci fossero più speranze e si prospettasse solo un futuro nero per la Sicilia. Ancora oggi soffro profondamente per la sorte di questi due uomini, è una brutta ferita, sempre aperta. Ma i loro volti e le loro parole sprigionano una forza che non riesce a morire, che dentro ogni vero siciliano come loro è destinata soltanto a crescere col passare del tempo e con l’inasprirsi delle circostanze. Non avete sofferto invano, miei Giovanni e Paolo, le cose da allora non sono state più le stesse per la mafia e mai più riavrà il potere che aveva.
    Siamo stanchi di loro, non avranno più il silenzio di questa terra.
    Valentina Cumbo

  85. Manuela maggio 22, 2010 a 11:01 am #

    E’ passato tanto tempo ma, purtroppo, non è cambiato nulla….. Un altro siciliano, Tomasi di Lampedusa scriveva che bisogna che tutto cambi perchè tutto rimanga come era…Tanti anni, tanti governi, ma nessun cambiamento! Eppure, non bisogna arrendersi mai e questi martiri per la libertà rimarranno sempre nei nostri cuori come esempio di coraggio e coerenza….

  86. mara maggio 22, 2010 a 11:01 am #

    purtroppo, ci ricorderemo solo noi di questo triste anniversario…e i nostri eroi non avranno giustizia,come sempre in italia.grazie Giovanni,paolo,…..per la vostra vita data per noi tutti.

  87. iliana maggio 22, 2010 a 11:02 am #

    esistono ancora uomini come Falcone e Borsellino!?

  88. fiorella maggio 22, 2010 a 11:02 am #

    Non ti dimenticheremo mai!

  89. marco tivoli maggio 22, 2010 a 11:02 am #

    Passando x capaci un giorno di aprile vidi il paracarro rosso………da all’ora non riesco a scordare la sicilia una terra bellissima e i siciliani un popolo fiero e onesto….e uno stato che abbandona …quando, non è colluso ,queste potenzialità e rusorse……borsellino e chi comwe lui questo non lo accetta!!!

  90. Simone maggio 22, 2010 a 11:02 am #

    Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
    Questo paese è devastato dal dolore…
    ma non vi danno un po’ di dispiacere
    quei corpi in terra senza più calore?
    Non cambierà, non cambierà
    no cambierà, forse cambierà. Franco Battiato

  91. Anonimo maggio 22, 2010 a 11:03 am #

    amo la frase: ” chi salva una vita salva li mondo intero” Erano li, ad un passo dalla verità, ad un passo dal riportare questo paese alla legatità…Due eroi veri!

  92. ila maggio 22, 2010 a 11:03 am #

    penso ke è al nostro fianco….

  93. Sergio maggio 22, 2010 a 11:03 am #

    Grande UOMO, non dobbiamo dimenticare gente che si è impeganta per il nostro paese anche rimettendoci la propria vita!!!!

  94. anna maggio 22, 2010 a 11:04 am #

    Giovanni e Paolo siete uno dei ricordi più belli che ho da trasmettere a mia figlia, uno degli esempi migliori che posso darle per non perdere fiducia. Grazie

  95. Alberto maggio 22, 2010 a 11:05 am #

    Sono queste persone i VERI vanti del nostro paese. Uomini forti e coraggiosi che hanno sacrificato la LORO vita nella lotta per un paese libero dalla criminalità e dalla corruzione… Non li dimenticheremo mai!

  96. Alice maggio 22, 2010 a 11:06 am #

    Giovanni Falcone, io oggi ti ricordo, ma non solo oggi. Anche domani, dopo domani e tutti i giorni seguenti.
    è vero, io non posso dire di aver seguito la vicenda come gli altri perché sono nata esattamente 4 mesi dopo, il 23 settembre 1992. Ma solo per questo non vuol dire che io non mi senta vicina a te, alla tua storia, a quello che hai fatto per un paese, che forse, non sarebbe com’è adesso se ci foste stati tu e Borsellino, o per lo meno mi piace pensarla così. Quindi grazie, io non ti dimentico, nessuno dimentica te e il tuo coraggio, la tua audacia. Grazie.
    Alice.

  97. mario maggio 22, 2010 a 11:06 am #

    Oggi come ieri è la Magistratura, unica Istituzione che fa da argine ad una dittatura (si fa per dire)strisciante. C’è chi dice, che chi ostacola il Governo, è toga rossa. Ma Falcone, Borsellino e lo stesdso Di Pietro, sono sempre stati uomini di destra. La cosa che li ha resi grandi, è la grande determinazione nel perseguire chiunque non rispettasse e non rispetti le regole garantite dalla Costituzione. In nome di Falcone e Borsellino, la Magistratura, deve andare avanti per la sua strada. Quando noi Popolo, capiremo che in Italia, la Magistratura è davvero l’unico argine che ci rimane contro l’illegalità e la corruzzione diffusa, spero non sia troppo tardi.

  98. Anna Chiesa maggio 22, 2010 a 11:06 am #

    In un momento storico in cui trovo infiniti motivi per vergognarmi di essere italiana, mi consolo al pensiero di persone nobili come Giovanni Falcone, che hanno dato la vita per un’Italia migliore e forse forse è un bene che non siano più qui a vedere come stiamo cadendo in basso.
    Anna

  99. angela n. maggio 22, 2010 a 11:06 am #

    nel nome di giovanni falcone, paolo borsellino, peppino impastato e troppo lunga è la lista, io mi auguro che l’ impegno degli italiani sia da OGGI quello di ricusare e combattere ogni forma di mafia, da quella più becera del pizzo e delle estorsioni, a quella più “raffinata” dello smaltimento dei rifiuti, nn ultima quella di palazzo, che ormai nn si può ignorare.
    Giovanni, Paolo, Peppino e gli altri: vi ringrazio ogni giorno e vi tengo nel cuore

  100. Piero Astuni maggio 22, 2010 a 11:08 am #

    Ho abbastanza anni per ricordarmi bene di quello che successe quel giorno, e un paio di mesi dopo, quando gli stessi personaggi colpirono anche, in maniera altrettanto bastarda, Paolo Borsellino e i ragazzi della sua scorta: QUESTI SONO I VERI EROI, quelli che meritano tutto il nostro rispetto e il nostro ricordo, gente che ha avuto il coraggio di portare avanti le proprie idee e il proprio credo fino in fondo, persone che purtroppo hanno pagato a caro prezzo, con la loro vita, per essere andati contro una società corrotta … Prendiamo esempio da loro, perchè solo così potremo migliorare una situazione che ci vede ritornare indietro nel tempo di quasi un secolo …

  101. manuel maggio 22, 2010 a 11:08 am #

    le loro idee camminano sulle nostre gambe…

  102. Alessio maggio 22, 2010 a 11:08 am #

    Un eroe vero, altro che l’abuso che si fa oggi di questa parola. Che la memoria resti sempre viva ed il suo esempio continui a guidare la parte migliore di questo paese.

  103. fabio maggio 22, 2010 a 11:08 am #

    un ricordo ad una grandissima figura storica che ha avuto un grande coraggio da ammirare anche se non c’è più sarà sempre con noi

  104. tina maggio 22, 2010 a 11:09 am #

    non è quello che hai fatto tu ma è quello che non facciamo noi giorno per giorno nella lotta contro ogni forma di prepotenza, non sappiamo ribbellarci così con la tua grinta fino alla fine. Accettiamo tutto eppure alcune persone sono li perchè c’è stato un voto…chi ha votato? Bho sembra nessuno… eppure con la tua presenza in questo periodo di storia hai fatto si che si possa parlare di nuovo di eroi sei il punto di riferimento per chi non crede più negli eroi grazie per aver gridato e dato la tua vita nel dire “Io non ci stò, io credo nell’onestà e lotto” hai emozionato il mio cuore.

  105. Alessandro Campi maggio 22, 2010 a 11:10 am #

    Perdonaci

  106. Massimo Neroni maggio 22, 2010 a 11:11 am #

    Ho 42 anni, quel giorno ho pianto davanti alla TV! Mi vergogno di tutti coloro che ancora oggi tentano di attaccarlo e screditarlo! Giovanni unico eroe dei nostri tempi!

  107. Claudio maggio 22, 2010 a 11:13 am #

    E’ grazie a Gente come Voi che oggi nei nostri paesi,nella nostra Palermo e nella nostra Sicilia qualcosa inizia a cambiare.
    Il cosiddetto terzo livello è ancora più legato alle istituzioni, ma la vostra vita sarà di esempio per migliaia di persone che vogliono la nostra Sicilia Bedda finalmente libera da questo cancro!!!!

  108. Francesco Cardi maggio 22, 2010 a 11:14 am #

    Vi segnalo una ottima iniziativa contro la mafia.

    Quando passate da Reggio Calabria, visitate il Museo della Ndrangheta:

    http://www.museodellandrangheta.eu/

    “Il progetto Museo della ndrangheta è un’operazione culturale senza precedenti che si occupa di ricerca, analisi, attività e programmazione sul territorio con il fine di realizzare una conoscenza oggettiva della mentalità diffusa su cui l’elemento criminalità organizzata attecchisce. L’obiettivo è fare i conti in modo razionale e cosciente e intervenire sulla trasmissione di valori che informa le nuove generazioni, agendo sui processi di inculturazione diretta e indiretta.”

    Francesco

  109. emanuela maggio 22, 2010 a 11:15 am #

    Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono stati gli eroi dei nostri tempi: hanno sacrificato la vita con coraggio per onore della giustizia, il loro esempio deve servire per combattere sempre e in ogni campo l’illegalità e la menzogna.

  110. rosangela maggio 22, 2010 a 11:15 am #

    AD UN UOMO: Io – proseguì poi don Mariano – ho una certa pratica del mondo; e quella che diciamo l’umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz’uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà. Pochissimi gli uomini; i mezz’uomini pochi, che mi contenterei l’umanità si fermasse ai mezz’uomini. E invece no, scende ancora più giù, agli ominicchi: che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi. E ancora più in giù: i pigliainculo, che vanno diventando un esercito. E infine i quaquaraquà: che dovrebbero vivere con le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre. Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo.

  111. Salvo (RC) maggio 22, 2010 a 11:16 am #

    Il vostro sacrificio è servito a liberarci.
    Avete aperto la strada all’antimafia civile, alla resistenza civile, al rinnovamento dei valori di libertà , legalità e giustizia. Di questo ve ne saremo per sempre infinitamente grati. Grazie per esserci stati, per aver lottato fino alla morte, e grazie perchè continuerete a rivivere in noi e in tutti quelli che, come voi, amano il profumo della libertà.

  112. leonardo maggio 22, 2010 a 11:16 am #

    W chi è morto per un albero che non deve morire:

  113. Luigi maggio 22, 2010 a 11:16 am #

    “Non dalle ricchezze ma dalle virtù nasce la bellezza. La ricerca porta alla verità. Un’ingiustizia non va commessa mai, neppure quando la si riceve. Ad una persona buona non può capitare nulla di male: né in vita né in morte, le cose che lo riguardano non vengono trascurate da Dio. Ma ormai è giunta l’ora di andare io a morire e voi invece a vivere. Ma chi di noi vada verso ciò che è meglio è oscuro a tutti tranne che a Dio. (da Platone, Apologia di Socrate)”.

  114. Alice maggio 22, 2010 a 11:18 am #

    ” Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perchè il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare” Paolo Borsellino

  115. Sandra maggio 22, 2010 a 11:20 am #

    Le cose non sono cambiate ma siete riusciti, Falcone e Borsellino, a piantare un seme, il seme della Democrazia, della Legalità e della Giustizia… fatica a crescere ma cresce e giuro che un giorno diventerà un bell’albero perchè voi ci avete messo il cuore e il vostro sangue su quel seme, e noi ci mettiamo le nostre lacrime!!!

  116. Otto maggio 22, 2010 a 11:20 am #

    Grazie infinite a un uomo che è motivo di orgoglio nazionale, dimostrando che questo paese non è fatto solo di viscidi corruttori o menefreghisti, che è stato un esempio positivo, lo è e lo sarà

  117. grazie! maggio 22, 2010 a 11:20 am #

    Grazie!

  118. karim maggio 22, 2010 a 11:21 am #

    ringrazio borsellino e falcone perche mi ricordano che la forza distrugge il fisico ma il pensiero e il ricordo dei gesti che si fanno nella vita, quando sono buoni e giusti, non verranno mai dimenticati. E grazie a loro che ancora spero in un futuro di questo paese, se sono esistite persone come loro continueranno ad esserci ancora tante persone che avranno il cuore come il loro. Grazie Paolo, Grazie Giovanni!

  119. Pier maggio 22, 2010 a 11:23 am #

    Profonda gratitudine per Falcone e Borsellino, che hanno sacrificato la loro vita per un Paese piu’ giusto. Lasciamo chi vuole sporcare la vostra memoria alla propria vergogna.

  120. Anonimo maggio 22, 2010 a 11:24 am #

    Non siete morti invano!
    Noi, ogni giorno, camminiamo con le vostre idee nel cuore, nella mente, nelle le parole.
    Anna

  121. Andrea maggio 22, 2010 a 11:24 am #

    Ricordo ancora quel pomeriggio … e lo sgomento di quelle ore… per non dimenticare chi col proprio esempio e senza tanto clamore, ci ha indicato la strada per un’Italia migliore, per non perdere la speranza, per insegnare ai nostri figli che cambiare si può e si deve

  122. Francesco maggio 22, 2010 a 11:26 am #

    Porto sempre nel cuore il terrore di quei giorni, di quei mesi, quando la realtà ha preso le distanze dalle favole e non sembrava poter esserci un lieto fine.
    Oggi quel terrore si è tramutato in speranza, e il pensiero che esistano persone come te, Paolo Borsellino e tanti altri è la guida per ogni mia azione, il principio su cui si snoda la mia esistenza, il valore insito nei miei ideali.
    Resisteremo per voi e con voi.
    Per sempre.

  123. ignazio maggio 22, 2010 a 11:26 am #

    Le vostre idee camminano con noi,NON moriranno mai!!!!!!!
    Noi non vi dimentichiamo.

  124. Letizia maggio 22, 2010 a 11:28 am #

    Buon Riposo,nelle nostre memorie Tu Vivi…ma quel che accade intorno a noi Ti sta Uccidendo Di Nuovo…

  125. Riccardo maggio 22, 2010 a 11:28 am #

    Sono una persona come tante altre qui, che vuole ricordarti… E ricordare tutti gli altri “eroi” (perché loro sono veri eroi!) che hanno combattuto e combattono questa battaglia di civiltà!!!
    Grazie.

  126. leonardo maggio 22, 2010 a 11:28 am #

    W chi è morto per un albero che non deve morire

  127. luciana carnevale maggio 22, 2010 a 11:29 am #

    non si è offuscato il ricordo di giovanni falcone, paolo borsellino e di tutti coloro che sono morti con loro e neppure quello di quella dolcissima persona che era caponnetto

  128. Angus Cipollina maggio 22, 2010 a 11:29 am #

    Io, quando penso a Falcone Borsellino, e tutti gli altri, ho davanti agli occhi vari volti, vari sguardi, di gente che sta dove non deve stare…
    di gentaglia che dovrebbe essere in galera…non alla presidenza dl consiglio dei ministri…ciao a tutti…
    RESISTENZA SEMPRE

  129. Zio Sky maggio 22, 2010 a 11:32 am #

    Falcone e Borsellino…due eroi indimenticabili…

  130. Giampiero maggio 22, 2010 a 11:33 am #

    Caro Giovanni, ci stai insegnando che vive veramente e per sempre nei cuori solo colui che fa la cosa giusta.
    Spero che tanti decidano di essere se stessi e di fare ciò che è giusto, perché questo né la violenza né la morte ce lo potrà mai portar via.
    Grazie.

  131. Alessandra T. maggio 22, 2010 a 11:37 am #

    And the guns shot above our heads…and the shame was on the other side
    Oh we can beat them, for ever and ever
    Then we could be Heroes, just for one day

  132. Giulio maggio 22, 2010 a 11:39 am #

    Mi dispiace che tu sia morto per un italia che non è come sarebbe dovuta essere.

  133. Vasco Zanelli maggio 22, 2010 a 11:39 am #

    Simboli di Libertà, di Verità, di Giustizia.

  134. giusi maggio 22, 2010 a 11:40 am #

    Ricordo perfettamente quando dalla tv ho appreso della strage di Capaci. Ho provato un senso di rabbia nei confronti sia della mafia che aveva voluto quella strage sia dello Stato che non aveva fatto nulla per evitarla… A distanza di tanti anni continuo a provare quella rabbia perchè non si parla più di mafia bensì di escort, di divorzi eccellenti, di televisione, di gossip… Sembra che l’intento sia quello di instupidirci tutti quanti e temo che ci riusciranno; sono sulla buona strada!

  135. Alfredo Pierucci maggio 22, 2010 a 11:43 am #

    Con coraggio e determinazione è andato avanti nel suo lavoro(direi Missione )anche se già sapeva di essere un bersaglio della Mfia e dei collusi .Quella sera al Teatro Parioli a Roma ero li seduto in poltrona tra i tanti che hanno applaudito all’uomo coraggioso ed alla sfida lanciata nel bruciare quella maglia con la scritta “MAFIA”.Lo ricordo con commozione e gratitudine e sono fiero per averlo sentito dalla mia parte ; purtroppo non posso dire altrettanto dei politici che con varie leggi stanno calpestando il Suo operato. Grazie di essere esistito.

  136. carla maggio 22, 2010 a 11:43 am #

    Giovanni Falcone è la forza di ogni giorno,grande uomo!

  137. Laura maggio 22, 2010 a 11:43 am #

    Gli attentati contro il giudice Falcone e contro il giudice Borsellino sono stati i primi episodi che hanno veramente scosso la mia coscienza di 16/17enne (all’epoca dei fatti)… ancora non mi capacito di quanto tempo sia passato… seguita a sembrarmi ieri… per fortuna l’Italia ha dato i natali anche a persone di questo spessore e non solo a certe brutte facce che si vedono in giro, questo è un pensiero che mi rincuora.

  138. Luca maggio 22, 2010 a 11:52 am #

    I battiti dei vostri cuori sempre vivi sono Tam Tam che riecheggiano nelle giungle di asfalto di questo paese. C’è chi li sente e ha paura. C’è chi li ha sempre sentiti e chi li sentirà pieni di speranza e voglia di lottare.

  139. Anna maggio 22, 2010 a 11:52 am #

    ho 18 anni, sono “piccola” si può dire…ma mi sento coinvolta nella battaglia di Falcone, di Borsellino, di chi non vuole e non può chiudere gli occhi davanti allo sfacelo di un Paese. Una distruzione dovuta, spoprattutto, all’IGNORANZA. I giovani non sanno nulla e, quel che è peggio, non hanno interesse a sapere. Perciò io dico che l’unica cosa che qualcuno come me può fare è continuare a ricordare, a parlare, a gridare i nomi di chi come Falcone è morto perchè faceva il suo lavoro, perchè combatteva i criminali. Semplicemente. Mi fa solo una gran rabbia non poter fare di più.

  140. Davide maggio 22, 2010 a 11:53 am #

    Non c’e’ molto da dire, soltanto ricordiamo il magistrato Falcone e il magistrato Borsellino come due persone che si sono sacrificate per il futuro del nostro Paese e non devono e non sono state dimenticate. Combattiamo affinche’ la loro morte sia vana, contrastiamo la criminalità organizzata e tutto ciò che si allea ad essa, proprio in un periodo come quello che stiamo passando adesso in Italia possiamo capire quanto sia difficile trasmettere giusta informazione e quanto sia importante essere informati.

  141. Simone maggio 22, 2010 a 11:57 am #

    un uomo davvero come pochi ce ne sono stati e mai ci saranno, un uomo che ha fatto del coraggio la sua morale di vita…

  142. Michele maggio 22, 2010 a 12:01 pm #

    Ciao giudice Falcone,
    a 18 anni dalla tua scomparsa in quella strage tremenda che ricordo con dolore e terrore, il vuoto che ci hai lasciato è ancora più grande, la speranza di sconfiggere la mafia e di cambiare la testa della gente collusa con cosa nostra sta affievolendosi, nonostante la buona volontà della gente per bene. Spero che cambi questa mentalità italiana di “non vedo non sento e non parlo”, perchè senza rendercene conto stiamo dando una mano un po’ tutti a questi bastardi.
    Ciao giudice Falcone, non dimenticherò mai i tuoi discorsi, i tuoi aforismi, i tuoi occhi da qui traspariva onestà, voglia di cambiare e tenera severità.
    Ciò che io considero le qualità dei giusti. E tu lo eri un giusto, uno dei più grandi insieme a Borsellino.
    GRAZIE

  143. JACOBO maggio 22, 2010 a 12:03 pm #

    Da solievo, in questa Italia gettata nella palude, il vedere che i figli hanno saputo conservare nella memoria quelli che i loro padri non hanno saputo (ne forse voluto) preservare in vita.

  144. anna frescofiore maggio 22, 2010 a 12:04 pm #

    domani porterò le mie figlie a Roma perchè possano imparare qualcosa di questo mondo,perchè possano sentire che esiste un popolo che cammina fermi sulle proprie gambe

  145. anna frescofiore maggio 22, 2010 a 12:04 pm #

    domani porterò le mie figlie a Roma perchè possano imparare qualcosa di questo mondo,perchè possano sentire che esiste un popolo che cammina fermo sulle proprie gambe

  146. Francesco Lannino maggio 22, 2010 a 12:14 pm #

    Sono passati diciott’anni, ma lo ricordo come fosse ieri. E lo ricorderò a tutti coloro che non amano coltivare la memoria, quasi che un albero possa crescere senza radici.

  147. gloria godoy maggio 22, 2010 a 12:14 pm #

    Giovanni..scusami se ti do del tu…il giorno che ti uscissero ero in un paese del sud d’Italia..lo ricordo molto bene ..mi figlia era nata mesi prima ed era il suo primo estate dai nonni..eravamo sbalorditi,ammutoliti davanti a tanto orrore!!Io sono nata in un altro sud..lontano 12.0000 km da qui..ma credimi ..non ho mai smesso di amarti insieme al tuo amico Borsellino ..siete dei pochi che meritano essere chiamati LEI…PERCHE IL RISPETTO VE LO SIETE MERITATI CON IL VOSTRO LAVORO E CON IL VERO IMPEGNO PER SCONFIGGERE LA MAFIA CHE ROVINA IL BEL PAESE!! MI AMOR POR SIMPRE…

  148. cristina maggio 22, 2010 a 12:24 pm #

    Giovanni Falcone è una delle poche figure che illuminano,con la loro coerenza, questo paese abbruttito. Credo alla legge di causa ed effetto. Il seme che Giovanni ( e quelli come lui) ha piantato è germogliato e continuerà a germogliare nelle coscienze che sanno accoglierlo. Anche chi lo ha ucciso, prima con l’abbandono e l’isolamento poi materialmente dev’essere pronto a raccogliere. Ai miei figli insegno questo.

  149. Marzio maggio 22, 2010 a 12:25 pm #

    Grazie di cuore per il vostro coraggio!!!

  150. max maggio 22, 2010 a 12:35 pm #

    Un Uomo coraggioso, morto per tanti uomini VIGLIACCHI !!!!
    Ha tutto il mio rispetto, e merita tutti gli onori possibili……ma siamo in Italia…..

  151. carla maggio 22, 2010 a 12:37 pm #

    Giovanni, Paolo, tutti gli uomini della scorta, sono morti per noi, sono morti per dare a noi, ai nostri figli un Italia migliore, pulita, libera da quella montagna di merda che è la mafia!
    Loro non ci sono più,ma noi non dimentichiamo il loro insegnamenti ed il loro sacrificio,perciò non ci arrendiamo, perciò continuiamo a dire NO alla mafia,NO alla corruzione, NO all’illegalità.
    Sì al fresco profumo della libertà e della democrazia!
    GRAZIE

  152. Alba Chiara maggio 22, 2010 a 12:40 pm #

    Il dolore è sempre vivo, come il rimpianto

  153. oriana maggio 22, 2010 a 12:40 pm #

    Speriamo che raccontare ai nostri figli questa (e tante altre) tragedia italiana possa servire a non dimenticare mai e a far sì che non succeda di nuovo.

  154. Patricia Scalia maggio 22, 2010 a 12:45 pm #

    Mi sembra ieri quando Palermo e l’Italia intera bruciava di rabbia per il tuo martirio. Sembra ieri quando la voglia di lottare nei cittadini era estrema! Sono passati già 18 anni ed io non ho dimenticato il tuo insegnamento! Chi vuole si raffreddino le ceneri che stanno sotto questa cappa di disonestà, immoralità ed egoismo sono i mafiosi che stanno al potere!Ma non ci riusciranno! Sono fiera di essere siciliana solo grazie ad uomini come te, Paolo, Francesca, Peppino e tutti coloro che andando avanti nella lotta alle mafie fino in fondo, hanno dato dimostrazione che il coraggio e l’onestà rendono immortali, perchè lo spirito è vivo e non lo puoi ammazzare!

  155. giusi maggio 22, 2010 a 12:52 pm #

    il mio é un pensiero semplice
    Grazie a uomini come lui mi
    riconosco ancora SICILIANA

  156. Alessandra maggio 22, 2010 a 12:56 pm #

    Un giorgno vorrò respirare quel fresco profumo di libertà….dall’oppressione, dalla violenza, dalla mafia, dal malaffare, dalla corruzione, dai politici corrotti e mafiosi, dall’ingiustizia, dall’illegalità, dalla sopraffazione, dall’indifferenza, dall’inettitudine, dall’avidità, dall’odio, dall’ignoranza in cui tutti noi siamo direttamente o indirettamente responsabili. Falcone e Borsellino stavano facendo la loro parte, ma li hanno fermati. Che il loro ricordo e il loro esempio non MUOIA mai oggi e che giunga anche alle future generazione.

  157. simone vannini maggio 22, 2010 a 12:57 pm #

    ma perche’ devono sempre andarsene prima i migliori?
    ricordo il senso di sgomento appena appresi la notizia e all’epoca ero ancora un ragazzino e nn mi rendevo conto in quale razza di paese vivessi!

  158. Fabio De Chirico maggio 22, 2010 a 12:58 pm #

    E chi può dimenticare?solo chi è complice del silenzio…si sente sempre di più la mancanza di uomini simili….

  159. Silvia maggio 22, 2010 a 1:00 pm #

    Grazie giudice Falcone! grazie giudice Borsellino!, voi rappresentate la vera Italia da onorare! Mi mancano le vostre parole in quest’Italia dove non è più possibile sperare in un futuro dignitoso nel rispetto della nostra storia e della nostra amata Costituzione!
    Da domani esporrò il tricolore per ricordare voi eroi del nostro tempo e per gridare il mio rispetto alla Costituzione Italiana e alla storia del mio paese.

  160. Valentina Cumbo maggio 22, 2010 a 1:06 pm #

    Nel compiere queste stragi, i signori si sono scavati la loro di fossa.
    Che violenza verso i loro stessi conterranei, verso i siciliani stessi, i siciliani tutti, è così che sono diventati i re di nessuno, dandosi la zappa sui piedi.
    E’ per questo che la morte violenta dei siciliani contro la mafia non è vana, ma vittoriosa.
    Giovanni e Paolo forse lo sapevano nel profondo ed in questo modo hanno vinto.

  161. Angela Callegari maggio 22, 2010 a 1:12 pm #

    Io mi auguro che tra tutti coloro che stanno partecipando a questo blog ci siano tanti giovani. Solo così possiamo essere sicuri che il sacrificio di Falcone e degli uomini della sua squadra e poi quello di Borsellino e dei suoi agenti avrà un valore nel tempo. Adoperiamoci perchè ciò avvenga. Grazie

  162. fabio pavoni maggio 22, 2010 a 1:13 pm #

    ho 42 anni e mi ricordo lo sgomento ,per non parlare delle lacrime,
    quando ho visto in tv lo scempio.
    quando ho visto quel che fecero a paolo borsellino solo pochi mesi dopo,ho pianto mentre pensavo che l’italia oramai era condannata alla barbarie
    fortunato e’ quel paese che non ha bisogno di eroi:l’italia sfortunatamente non e’, sotto questo punto di vista,fortunato.
    questi due autentici eroi con idee politiche opposte,ma legati da un amicizia e da un senso dello stato fuori dal comune,sono li ad indicarci che solo la legalita’ e la giustizia possono far uscire l’italia da una palude sporca e maleodorante che sembra non finire piu’
    GRAZIE GIOVANNI E GRAZIE PAOLO

  163. Alessandra maggio 22, 2010 a 1:13 pm #

    E’ arrivato il nostro momento, il momento dei siciliani onesti, che vogliono lottare per un cambiamento vero, contro chi ha ridotto e continua a ridurre la nostra terra in un deserto,abbiamo l’obbligo morale di ribellarci.
    QUESTA è LA MIA TERRA ED IO LA DIFENDO E TU?
    GIUSEPPE GATì

  164. Viviana maggio 22, 2010 a 1:18 pm #

    difficile ricordare quel giorno tragico…IMPOSSIBILE DIMENTICARE.Grazie x il vostro sacrificio. Siete e sarete sempre i miei eroi…

  165. ina tobaldi maggio 22, 2010 a 1:18 pm #

    vogliamo sapere tutta la verità perchè chi non conosce il passato è destinato a riviverlo. arrivata nel mezzo del cammin di nostra vita (spero) non sono riuscita ancora a sapere la verità su tanti aspetti della nostra storia. Ho la sensazione di essere sospesa tra lo stato vero e quello parallelo che lavora sempre dietro le quinte, da quando la nostra repubblica è nata. Falcone, Borsellino, Pio a torre don Puglisi, e tuuti gli altri hanno combattuto per la verità. se noi continuiamo a combattere per loro, loro non avranno perso.

  166. Valeria maggio 22, 2010 a 1:21 pm #

    Non vi dimentichiamo, siete gli ultimi eroi della nostra epoca. Le vostre idee non moriranno mai se continueremo la vostra, la nostra lotta contro la mafia. Giovanni Falcone, sei nel mio cuore.

  167. Sonia maggio 22, 2010 a 1:23 pm #

    Grazie per esserci stati, il vostro esempio è la nostra bandiera di giustizia !!! Grazie Falcone e Borsellino, magistrati, uomini di giustizia, uomini di verità !!!! Grazie

  168. Michele Drago maggio 22, 2010 a 1:24 pm #

    Lo shock di quei giorni è stato tremendo…le lacrime le ho versate ascoltando in tv, la moglie di uno degli uomini della scorta…come posso dimenticare momenti simili?e lo scoramento era tanto…loro sono morti, Falcone e Borsellino…ma le loro idee…rimaranno, e noi abbiamo il dovere di ricordarle sempre…e di stare a fianco a chi prosegue il loro lavoro

  169. Marco maggio 22, 2010 a 1:34 pm #

    Una grande persona che non deve essere dimenticata. Grazie

  170. Alessandro maggio 22, 2010 a 1:36 pm #

    Semplicemente grazie…

  171. alba portoghese maggio 22, 2010 a 1:41 pm #

    “Avete chiuso cinque bocche, ne avete aperte 50 milioni”

    spetta a noi adesso seguirlo per onorare il suo sacrificio nella lotta alle mafie

  172. Eva maggio 22, 2010 a 1:43 pm #

    la civiltà cresce soltanto con persone come te Falcone.

    Grazie Grazie Grazie

  173. andrea maggio 22, 2010 a 1:43 pm #

    Un grande abbraccio e tantissisma stima… Sei un esempio per le generazioni a venire

  174. enzo maggio 22, 2010 a 1:48 pm #

    ..hanno vinto loro.
    hanno anche più potere ora che sono al governo.

  175. Gianni maggio 22, 2010 a 1:49 pm #

    Le persone che hanno un cuore e profondo senso del dovere si ricordano per l’eternità! Lotteremo, ognuno nel nostro piccolo, anche per te… Giovanni!

  176. pinolipinola maggio 22, 2010 a 2:14 pm #

    Che il vostro esempio e coraggio possa illuminare coloro che combattono per la giustizia, la trasparenza, contro la corruzione e la politica mafiosa di questo governo.

  177. Fabio maggio 22, 2010 a 2:19 pm #

    TU Giudice Falcone sei ancora vivo perchè le tue idee vivono nei nostri cuori.

  178. Lucia maggio 22, 2010 a 2:19 pm #

    Che dire… Semplicemente grazie, sarai x sempre nei cuori di tutti noi!!

  179. ALESSANDRO maggio 22, 2010 a 2:23 pm #

    Ciao Giovanni, ciao GRANDE UOMO! Stavo giusto pensando qualche giorno fa che la mafia (minuscolo) ha ucciso e uccide chi “veramente” le dà o le può dare “fastidio” (sul campo o in modo “virtuale” ma pericoloso per la sua sopravvivenza). Sono tanti quelli che parlano (o agiscono o fanno finta di agire…) “contro” la mafia (o la camorra, o l ‘ndrangheta -ancora minuscolo-); ma…sono quasi tutti vivi (compresi ministri ed ex ministri, sindaci ed ex sindaci, giornalisti ed ex giornalisti).
    Alcuni di essi “per fortuna” (loro, nostra e di tutta l’Italia); altri per…non so (forse lo so, ma non lo voglio dire…).
    ARRIVEDERCI GIOVANNI!

  180. Alberto maggio 22, 2010 a 2:26 pm #

    Mancano tanto uomini come Falcone, ce n’e’ tanto bisogno!
    Non dimentichiamo mai questo UOMO e quelli che sono morti insieme a lui.

  181. Matteo maggio 22, 2010 a 2:27 pm #

    Onore a te,alla tua scorta e a chi dedica la propria vita per il bene comune.GRAZIE

  182. Giovannina maggio 22, 2010 a 2:27 pm #

    Se solo potesse toccare il cuore di tanta gente malvagia il suo ricordo e cambiare un pò questo brutto mondo……

  183. Federica maggio 22, 2010 a 2:39 pm #

    le vostre idee continueranno a camminare sulle nostre gambe…PER SEMPRE…

  184. Serena maggio 22, 2010 a 3:00 pm #

    Un uomo coraggioso e credente nell’apparato della giustizia e della democrazia. Meriterebbe più rispetto da parte di tutte le istituzioni che lo offendono mandando avanti questo paese con i mezzi meno appropriati. Un semplice ricordo. Facciamoci sentire,noi giovani dobbiamo cambiare il paese.

  185. emilio maggio 22, 2010 a 3:01 pm #

    non dimenticheremo il vostro sacrificio per fare un’Italia migliore

  186. Vincenzo maggio 22, 2010 a 3:15 pm #

    …”ma loro non cambiano…”..questo disse la moglie di Vito Schifani…..Noi possiamo cambiarli ma solo se cambiamo prima noi stessi!
    Ripuliamo quest’Italia dai malavitosi nella politica, nel lavoro, nel nostro piccolo quotidiano e forse…riusciremo a restituire l’onore a chi, per il proprio paese, ha donato la vita!

  187. ivana maggio 22, 2010 a 3:21 pm #

    Ci sentiamo morire un po’ ogni giorno per cio’ che sta succedendo al nostro paese,ma il solo pensare a persone come te fa risorgere in noi la la forza di sperare …ancora.

  188. Giulia maggio 22, 2010 a 3:22 pm #

    Anche io voglio ricordare con tutti voi un uomo che ha dato la vita per il nostro paese…dobbiamo fare di tutto perchè venga ricordato!spero che cessino di esistere prima o poi le persone che tanto Giovanni ha cercato di combattere! grazie di tutto!

  189. gianfranco maggio 22, 2010 a 3:26 pm #

    grande esempio e grande uomo ….. auguriamoci che il suo ricordo aiuti a tornare la democrazia in questo digraziato paese

  190. romina maggio 22, 2010 a 3:27 pm #

    Ogni volta che vedo i volti di Falcone e Borsellino, sorridenti, insieme…mi vengono i brividi…e mi fa rabbia pensare che chi ha voluto la loro morte e quella dei poliziotti e di tutte le persone che hanno lottato contro la mafia, proprio quelle persone sono adesso al governo…uccidendoli ancora e ancora e ancora….

  191. Anonimo maggio 22, 2010 a 3:29 pm #

    spero che il vostro sacrificio serva a qualche cosa grazie sarete sempre con noi

  192. PAOLA maggio 22, 2010 a 3:30 pm #

    LA MAFIA SBANDA di Alda Merini

    La mafia sbanda,
    la mafia scolora,
    la mafia scommette,
    la mafia giura
    che l’esistenza non esiste,
    che la cultura non c’è,
    che l’uomo non è amico dell’uomo.
    La mafia è il cavallo nero dell’Apocalissa
    che porta in sella un relitto mortale,
    la mafia accusa i suoi morti.
    La mafia li commemora
    con ciclopici funerali,
    così è stato per te Giovanni
    trasportato a braccia da quelli
    che ti avevano ucciso.

  193. Franca maggio 22, 2010 a 3:31 pm #

    Impossibile dimenticare chi ha dato la vita anche per noi, ma il seme che hanno piantato sta dando buoni frutti se siamo qui a scrivere e parlare di loro.

  194. Paolo maggio 22, 2010 a 3:39 pm #

    Un grande uomo, un grande esempio di onestà ed attaccamento ai valori dello Stato, perchè il suo ricordo ci sia sempre d’esempio per pensare che un mondo migliore è sempre possibile…. non dimentichiamolo.

  195. marco maggio 22, 2010 a 3:40 pm #

    una mattina mi son svegliato:oh bella ,bella ciao ,bela ciao ciao ;ciao ciao.

  196. CHIARA B. maggio 22, 2010 a 3:45 pm #

    RESPIRO DELLA NOSTRA ANIMA PURA, TU VIVI IN NOI PER SEMPRE. TU SEI VITA CHE NON MUORE MAI.

  197. Tiziana maggio 22, 2010 a 3:46 pm #

    Quel giorno non lo dimenticherò mai. Era il mio primo anno di docente (supplente), gli ultimi giorni di scuola e la recita finale. Avevo portato anche mia figlia di quattro anni… Quando sono tornata a casa ho appreso dai TG della terribile strage. Quei momenti di gioia e serenità , trascorsi con i miei alunni, sono stati dolorosamente rattristati per la morte di tante persone innocenti.

  198. Carla Roma maggio 22, 2010 a 3:50 pm #

    Mai potremo dimenticare…chi ha una vera coscienza non può…

  199. pia maggio 22, 2010 a 3:57 pm #

    falcone,borsellino e tanti altri hanno dato la vita per aiutare questo paese dormiente a riscattarsi possibile che noi non riusciamo a ricambiare cercando semplicemente di comportarci da buoni cittadini che non accettano piu i vizi della mala politica, che non permettano piu di farsi scivolare sulla pelle scandali,ruberie,ingiustizie,semplicemente

  200. Stefania maggio 22, 2010 a 4:20 pm #

    Io mi ricordo….

  201. donatella buzzatti maggio 22, 2010 a 4:22 pm #

    ho sperato che il vostro sacrificio significasse il risveglio delle coscienze; invece è stato inutile, mafia e politica sono sempre più intrecciate nell’indifferenza complice e colpevole della maggioranza

  202. Vito Matera maggio 22, 2010 a 4:30 pm #

    GIURO!
    SENA SE E SENZA MA PORTERO’ NEL CUORE LE GESTA IMMORTALI DI FALCONE E BORSELLINO… E COMBATTERO’ CON OGNI MEZZO OGNI FORMA DI MAFIA E MALAFFARE… OGNI POLITICA SPORCA… OGNI BECERA MENTALITA’ COMPROMESSA. LA FORZA DEI NOSTRI VALORI, DELLA NOSTRA LIBERTA’ E DELLA NOSTRA ONESTA’ NON POTRA’ MAI ESSERE FERMATA, LIMITATA, CENSURATA, IMBAVAGLIATA.

    LA VOSTRA MORTE VI RENDE E CI RENDE IMMORTALI…

  203. gennaro maggio 22, 2010 a 4:41 pm #

    se non ti avessero fatto fare quella fine tremenda forse l’italia adesso sarebbe un posto diverso…tu che ci guardi ora dall’alto e vedi che quello che tu combattevi con tanto fervore ora è completamente legato e fuso con la classe dirigente di quest’italia chissa come ti indigni e come ti “prudono le mani” a non poter far nulla…non lo meritavi assolutamente no….sei stato un grande e meriti rispetto anzi noRISPETTO!!!!!!!!!!

  204. elisabetta maggio 22, 2010 a 4:56 pm #

    Grazie, grazie, grazie…EROI!!!!

  205. Bianca maggio 22, 2010 a 5:00 pm #

    Giovanni Falcone,un grande uomo che resterà per sempre nel cuore e nella mente di chi crede nei veri valori.

  206. gisella farina maggio 22, 2010 a 5:11 pm #

    “non li avete uccisi:le loro idee cammineranno sulle nostre gambe” Parafrasando un discorso di Falcone scrissi questa frase su uno sriscione lungo 18 metri all’indomani delle stragi.Ero incinta e il pensiero che mia figlia crescesse in questa terra dove chi combatte per la legalità viene ucciso mi angosciava. Volli scrivere una frase che facesse arrabbiare gli assassini, che facesse loro capire che avevano fatto “il peggior affare della loro vita” perchè avevano risvegliato le coscienze dei siciliani. Oggi questa frase è diventata il simbolo della lotta alla mafia e di questo sono fiera!!

  207. Pollicino maggio 22, 2010 a 5:12 pm #

    Una carica di esplosivo può chiudere la libertà in una bara?

  208. marinella maggio 22, 2010 a 5:17 pm #

    ricordo ogni istante, ricordo poi le lenzuola bianche fuori dai balconi siciliani e dell’Italia, l’Italia vera, quella che mi voleva regalare Giovanni Falcone, con gli altri EROI che l’hanno preceduto e poi purtroppo seguito… e ci spero ancora, perchè non posso accettare che il loro sacrificio sia stato vano…
    Ho avuto un Padre meraviglioso, che ho perso troppo presto… non è assurdo per me rivolgere il mio pensiero nostalgico ad entrambi, e so che il mio papà nè andrebbe orgoglioso

  209. stella ugazzi maggio 22, 2010 a 5:34 pm #

    che la tua morte non sia stata invano

  210. Romana maggio 22, 2010 a 5:34 pm #

    i politici siciliani collusi con la mafia,che certamente li ha portati al potere,per gratificarli(economicamente)ed usarli per aumentare il prpprio potere grazie ai loro servizi sperp che ogni mattina ,guardandosi allo secchio,si facciano schifo, per aver venduto il Bene della nostra SICILIA e di tutti isuoi abitanti,incambio del proprio potere e del proprio arricchimento.Ma anche quelli non mafiosi,non devono sentirsi meglio ,perchè non hanno fatto proprio niente per contrastarli e cacciarli dallapolitica,e quindi impegnarsi in prima persona per la legalità,come hanno fatto GIOVANNI FALCONE e PAOLO BORSELLINO CHE CI HANNO RIMESSO LA VITA!!!!!!

  211. elenio maggio 22, 2010 a 5:35 pm #

    dove sono gli altri come lui?

  212. Domenico Gallo maggio 22, 2010 a 5:40 pm #

    ..non vi dimenticheremo, grazie per tutto quello che avete fatto per noi, le persone migliori hanno sempre meno diritto di cittadinanza in questo mondo..

  213. macripa maggio 22, 2010 a 5:47 pm #

    l’unico modo che abbiamo per onorare la memoria di Giovanni Falcone è fare il possibile per non accettare che la mafia vinca e contrastarla. si credono forti, credono di aver già vinto perchè ora occupano posti istituzionali molto alti. loro sono in alto, ma noi dal basso possiamo rosicchiare le loro fondamenta e farli crollare miseramente.

  214. GIORDANA SLANZI maggio 22, 2010 a 5:55 pm #

    Siete stati degli eroi. Con Voi l’Italia si sarebbe potuta rialzare. La giustizia, quella vera, sapevate difenderla. Nonostante siano passati 18 anni, ci mancate molto e in questi ultimi tempi, sempre più bui, la Vostra assenza è ancor più sentita. A Voi un pensiero di estrema gratitudine e di affetto.

  215. Luisa maggio 22, 2010 a 5:59 pm #

    Grande Falcone, non ti dimenticheremo mai…vergogna per chi ha lasciato che tu, tua moglie e la tua scorta terminasse di vivere, senza evitarlo, pur volendo… Un abbraccio solidale a tutte le famiglie in lutto…xxx

  216. ileana maggio 22, 2010 a 5:59 pm #

    Sono totalmente d’accordo con Carlo Alberto. Governo mafioso, sono stati loro.
    Un pensiero per Giovanni Falcone : il tuo ricordo e quello di Paolo Borsellino ci aiuta a resistere

  217. Umberto Donato maggio 22, 2010 a 5:59 pm #

    …GIOVANNI, DACCI IL CORAGGIO DI RESPINGERE LA BARBARIE CHE AVANZA!!!

  218. Anonimo maggio 22, 2010 a 6:32 pm #

    un grazie di cuore a Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e a tutte le vittime di mafia. sarete per sempre nel mio cuore

  219. mara maggio 22, 2010 a 6:57 pm #

    Dobbiamo lottare tutti contro la mafia.Bisognerebbe studiarla anche a scuola, ma a fondo, come fenomeno culturale profondamente radicaato in tutta Italia e non come qualcosa che appartiene solo alla Sicilia! Sosteniamo le persone come Falcone e Borsellino che lottano in nome di un ideale di giustizia consapevoli di rischiare la propria vita e quella dei propri familiari (e delle loro scorte)

  220. Antonella maggio 22, 2010 a 7:06 pm #

    Ero a Bologna quel giorno, lo ricordo bene, e ricordo il senso di profonda tristezza, lo sconforto e la sensazione di essere un po’ più sola..abbiamo ancora bisogno di persone come Falcone e Borsellino, questo Paese ha ancora bisogno di eroi

  221. angela pisu maggio 22, 2010 a 7:09 pm #

    Caro Giovanni hai sacrificato la tua vita per amore della giustizia, della verità e della patria .Sei stato un esempio per tutti noi e per i giovani soprattutto i quali circondati da squallidi valori,raramente riescono ad avere punti di riferimento che indichino loro,la via per la realizzazione dei VERI valori.

  222. Daniele maggio 22, 2010 a 7:14 pm #

    I veri EROI,la guerra,la combattono in patria.E voi avete dato la vita per ricordarcelo..giorno dopo giorno.Non siete morti invano,le vostre idee camminano con noi.

  223. veronica maggio 22, 2010 a 7:14 pm #

    come ogni anno sono qui a ricordarVi a onorarVi e a tramandare a mie figlie il vostro sacrificio e il vostro credo Grazie non Vi dimenticheremo mai e i vostri nomi verranno ricordati da generazione in generazione….

  224. Sonia maggio 22, 2010 a 7:26 pm #

    Avevo solo 11 anni, ma non potrò mai dimenticare i visi sconvolti dei miei genitori incollati al televisore. Il 23 maggio 1992 Falcone è stato ucciso due volte: la prima dalla maledetta mafia, la seconda dallo Stato, perché l’ha lasciato solo, ma soprattutto perché l’ha tradito.
    Viva l’onestà e la giustizia! Viva Falcone e Borsellino.

  225. stefania giuserini maggio 22, 2010 a 7:31 pm #

    un UOMO come FALCONE NON SI DIMENTICA GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO PER NOI…. NON DIMENTICHIAMO LA SCORTA CHE HA DATO LA VITA PER PROTEGGERE UN VERO UOMO…. GRAZIE A TUTTI!!

  226. mimma maggio 22, 2010 a 7:41 pm #

    ….quel giorno resterà per sempre nella mia memoria…

  227. elena maggio 22, 2010 a 8:08 pm #

    La cosa ”strana” è stata per me atterrare a Punta Raisi e vedere il nome dell’aeroporto! Aeroporto Falcone e Borsellino!! Ho subito pensato: ”Chi lo ha costruito?? Una pista di sicuro Badalamenti… e il resto? E’ stato recentemente ampliato… quanto è costato questo aeroporto? Chi lo ha fatto”? Leggendo quei due ”preziosissimi” nomi mi si è ”stretto il cuore” e ho pensato: ”saranno contenti questi due eroi di avere i loro nomi immortalati in ”questo” aeroporto”? Oppure è una sorta di ”sfregio”? Queste naturalmente sono solo sensazioni mie… I nomi di Falcone e Borsellino, comunque, al di là di essere messi su targhe di aeroporti, sono incisi nei nostri cuori! Sono i nomi dei ”partigiani” che hanno dato la vita per quello in cui credevano. Persone per cui la legge era davvero uguale per tutti, senza se e senza ma. Quindi onore al Dr. Giovanni Falcone domani, nell’anniversario della sua morte e con lui onore a sua moglie e i ragazzi della scorta. Noi non vi dimenticheremo mai!!
    Elena

  228. Leonardo maggio 22, 2010 a 8:18 pm #

    MAI DIMENTICARE, MAI SMETTERE DI LOTTARE, GRAZIE A QUESTO GRANDE EROE DEL NOSTRO TEMPO
    Dobbiamo distruggere le trame mafiose di questi governanti infami per onorare il SUO NOME

  229. Cristina maggio 22, 2010 a 8:27 pm #

    Io sono nata nel 92, poco tempo dopo che ve ne eravate andati via sia tu che paolo… Non vi ho conosciuto, logicamente, ma me ne sarei sentita orgogliosa.. C’è chi dice che non si può parlare e giudicare qualcuno che non si ha conosciuto bene e di persona, per lungo periodo, e hanno ragione…. però… c’è un però…
    C’è che vedendo i loro occhi, i loro sorrisi, i loro volti, leggendo i loro testi, le loro frasi, ascoltando le loro parole e di coloro che li hanno conosciuti, si possono rievocare i pensieri dei loro cuori, ciò che avevano dentro, e che sapevano esprimere così fortemente, intensamente e in modo bellissimo che tantissimi sono stati con loro, purtroppo era troppo tardi, ma nessuno li ha mai dimenticati.. e non parlo solo di giovanni e paolo, ma di peppino, di giancarlo e persino di giuseppe gatì… Parlo di tutti coloro che hanno delle idee così forti e persistenti, così pure e intense, così combattenti nonostante qualsiasi situazione ci fosse intorno a loro… parlo di coloro che hanno saputo fottersene di qualsiasi cosa e hanno perseguito ciò in cui credevano sempre e comunque, senza mai fermarsi difronte a nulla, beffando persino la loro stessa vita per difendere qualcosa per tutti, qualcosa che sapevano non poteva giovare a loro in prima persona, perchè se sconfiggi la mafia NON VIVI, ma vivranno VERAMENTE tutti quanti dopo di te! Ed era questo il loro sogno, non VIVERE BENE, ma creare UN MONDO PER VIVERE BENE, SENZA MAFIA, SENZA COMPROMESSI, SENZA SCHIFEZZE, SENZA MONTAGNE DI MERDA DA SPALARE…
    Giovanni, domani sono 18 anni che l’Italia si è fermata sul tuo brutale massacro….. l’Italia, però, grazie a te è anche ripartita e sta seguendo le tue orme: se ne sta fottendo di ciò che sta calpestando, e sta porgendo le braccia verso un ideale alto, al quale si avvicinerà sempre di più, anche se verrà sommerso da ciò che calpesta e non respirerà più… ma grazie a quanto sarà arrivato in alto lui, gli altri arriveranno ancora più in alto, ed altri ancora ancora più in alto. Noi combattiamo per il futuro, perchè sappia dove dirigersi per scalare questa montagna, e sappia su chi sta camminando che l’ha portato così in alto… noi combattiamo per noi, perchè ci brillano gli occhi più la luce si fa intensa e accecante….. ma noi non combattiamo per voi, perchè siete eroi così grandi, che lo scandalo sarebbe solamente dire: Falcone chi era? Falcone, Giovanni Falcone, non era… Giovanni Falcone E’ il simbolo di un paese libero dove non conta chi tu sia o cosa ci sia intorno… ma conta cosa hai dentro… E se tutti poteste vedere cosa hanno avuto dentro loro… Ci brillerebbero ancora di più gli occhi e rimarremmo accecati da quanta luce e quanta “bellezza”, come diceva Peppino, c’è.
    TUTTE LE VITTIME DI MAFIA NON VERRANNO DIMENTICATE FIN QUANDO NOI LOTTEREMO CONTRO OGNI TIPO DI MAFIA!

  230. Assunta Forcina maggio 22, 2010 a 8:28 pm #

    Il loro sacrificio, come quello di tanti altri come loro, ci permettere di credere ancora nell’umanità e di sperare in un futuro per i nostri figli.

  231. marcella maggio 22, 2010 a 8:58 pm #

    semplicente solo RISPETTO per un GRANDE UOMO che non ha avuto paura di credere fino in fondo nella GIUSTIZIA.
    SEMPLICEMENTE GRAZIE PAOLO.io ero piccola nel ’92 ma quel giorno me lo ricordo ancora….. eravamo paralizzati davanti alla tv, attoniti…muti….non sapevo chi tu fossi ma avevo capito che eri un UOMO BUONO…ciao Paolo
    Grazie a te ,al tuo grande amico Giovanni e tutti gli uomini della scorta che hanno dato la vita per difendere a la nostra libertà……

  232. Lena maggio 22, 2010 a 9:26 pm #

    Le tue idee camminano sulle nostre gambe. Grazie Giovanni. Sarai per sempre nei nostri cuori. Non dimenticheremo, MAI

    • Patrizia Arbato maggio 23, 2010 a 9:10 am #

      Credo fermamente che questo lascito morale possa camminare sulle nostre gambe semplicemente, come diceva Giovanni Falcone, facendo ognuno il nostro dovere. Sappiamo cosa sia giusto fare sin dentro la nostra quotidianità, a partire da come ci relazioniamo con i nostri figli, con il nostro esempio lasciando loro la migliore eredità possibile per consentirgli di camminare con la schiena dritta a questo mondo. Le nostre azioni quotidiane, dalla famiglia al lavoro, all’impegno solidaristico, di volontariato sino al modo in cui spendiamo il nostro tempo libero o ci alimentiamo o viviamo i luoghi in cui abitiamo, possono essere eticamente responsabili. E’ difficile essere rigidamente coerenti, fuori si muove una complessità intricata e spesso confusiva, difficile da decodificare, così un’attenzione costante a tutto sarebbe delirio, ma è possibile muoversi nel quotidiano con una bussola, quattro coordinate principali, che con un minimo di consapevolezza ci illuminano la strada. Sappiamo tutti come essere cittadini attivi, partecipi ed eticamente responsabili e contribuire con le risorse e gli strumenti che abbiamo, nella nostra particolare realtà, a promuovere piccoli cambiamenti qua e là che possono fare la differenza. E’ l’indifferenza il nostro cancro.Ed il sentirci costantemente impotenti, disconfermando totalmente le nostre possibili risorse e potenzialità che sono già disponibili, basta porsi in ascolto e lasciarle emergere.

  233. Alessandra maggio 22, 2010 a 9:44 pm #

    Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato… tanti troppi ‘Davide’ a lottare contro il Golia dell’indolenza.. del non voler credere di poter fare qualcosa anche noi, ciascuno, nel suo piccolo, contro i mostri dell’individualità, della voracità spietata, dell’esteriorità vuota di valori e di vita, che si stanno divorando la nostra bella Italia.
    che possano sferzare le nostre coscienze ogni giorno non solo nel triste e dolorosissimo anniversario della loro troppo ingiusta morte.
    Se ciascuno seguisse il loro esempio anche per una frazione infinitesimale, ma ogni giorno, questo sarebbe davvero un Bel Paese.
    Grazie di averci indicato la strada…

  234. corinna maggio 22, 2010 a 9:46 pm #

    grazie

  235. Francesco Lo Cascio maggio 22, 2010 a 9:48 pm #

    Grazie GIOVANNI sei in noi ,VIVI con NOI perchè la tua idea e il tuo pensiero non si e mai assopito ma cresce a macchia ed e diventato la parola d’Ordine delle nuove Generazioni. RESISTENZA RESISTENZA RESISTENZA!!!

  236. Francesco Lo Cascio maggio 22, 2010 a 9:52 pm #

    GRAZIE GIOVANNI!!!!!!!!!!!

    R E S I S T E N Z A

    R E S I S T E N Z A

    R E S I S T E N Z A !

  237. Fabrizo maggio 22, 2010 a 10:15 pm #

    8 anni fa un uomo, un servitore dello Stato, tornava a casa con la moglie, scortato da altri uomini, anch’essi servitori dello Stato. Nello stesso momento altri uomini, nemici dello Stato perché ad esso vorrebbero sostituirsi, guardavano dall’alto di una collina il corteo di auto blindate procedere sull’autostrada. Gl…i uomini nelle auto parlavano tra loro, si chiedevano cosa avrebbero fatto il giorno di festa seguente. Gli uomini sulla collina si chiedevano se tutto sarebbe andato per il verso giusto. Gli uomini nelle auto erano felici, perché erano ancora una volta nella loro terra. BOOM, e poi… il silenzio.
    L’oblio è il silenzio dei pensieri: non dimenticare è un dovere civile.

  238. Francesco Loiacono maggio 22, 2010 a 10:42 pm #

    Che domani gli italiani dimostrino di essere italiani per davvero: non solo nel pallone ma anche per rivolgere anche solo un pensiero a chi per noi ha dato la vita
    Grazie Falcone e “meglio un giorno da Paolo Borsellino che 100 da Vito Ciancimino”

  239. Rossana maggio 22, 2010 a 10:45 pm #

    “In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere.”

    “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe dei grandi uomini.”

    Grazie.

  240. Angela Formica maggio 22, 2010 a 11:21 pm #

    Giovanni Falcone è stato un eroe !

  241. Isa maggio 22, 2010 a 11:29 pm #

    Ricordo quella sera, quando tornata a casa da una festa di cresima, accesi la tele, la notizia mi gelò il sangue,provai una vertigine, mi mancava il fiato come quando ti svegli di soprassalto per un brutto sogno; ma non mi svegliai purtroppo. Dopo tutti questi anni, a volte, pensando a quel giorno, sento ancora un poco quella vertigine, non mi sono mai dimenticata e non voglio dimenticare perchè dimenticare è più che morire. Un abbraccio.

  242. Pino Cassata maggio 23, 2010 a 1:06 am #

    Torno ora dalla Sicilia e da Palermo, la mia città dove sono nato.
    Ci sono rimasto solo pochi giorni per il lavoro, ma non potevo non passare a salutare i miei eroi ed a portare il saluto dei miei compagni ed amici del Popolo Viola di Milano. Grazie Peppino Impastato e grazie a Giovanni Falcone ed a Paolo Borsellino e grazie agli agenti delle scorte. Sento in prima persona la responsabilità di onorare il vostro sacrificio ed i valori che ci avete trasferito; per questo motivo in questi giorni in Sicilia ho rinnovato l’impegno a battermi contro ogni forma di mafia, di malaffare e di sporca politica, perchè ”loro non cambiano” come ebbe a dire la moglie di Vito Schifani e loro puntualmente non sono cambiati, anzi…..
    Ora e sempre resistenza. Vi stringo forte al cuore.

  243. Paolo Marrone maggio 23, 2010 a 5:28 am #

    Sono con voi, con gli italiani che non scappano sempre, con quelli che non voltano la testa dall’altra parte e che mi fanno vergognare, che sporcano tutto quello che di buono ancora c’è… Resistenza contro la mafia fuori e dentro al governo!

  244. ILARIA maggio 23, 2010 a 6:46 am #

    23 MAGGIO 1992 LO STATO INSIEME ALLA MAFIA…GRAZIE AL PATTO CON BERLUSCONI DECIDEVA DI UCCIDERE GIOVANNI FALCONE… LA COLPA DI GIOVANNI ERA QUELLA DI AVERE UN SENSO ALTO DELLO STATO E DEL BENE COMUNE CHE ORAMAI NON VA PIU DI MODA GIOVANNI MI MANCHI DAVVERO TANTO

  245. Laura maggio 23, 2010 a 6:58 am #

    Quando sono andata in Sicilia e stavo percorrendo l’autostrada diretta a Palermo, ho fermato la macchina e sono stata 10 minuti davanti al monumento in ricordo della strage di Capaci: perchè io non ricordo l’avvenimento, nel 1992 avevo solo 5 anni, ma il nome di Falcone, di Borsellino e di tutte le vittime della mafia sono ormai diventati dei simboli per chi crede ancora nella giustizia e nella legalità in questo Paese.
    Troppo pochi forse, ma ci siamo.
    Sarebbe l’ora di far cadere questo governo…

  246. Giulia maggio 23, 2010 a 7:32 am #

    Giovanni Falcone, il nome di un eroe: che ci ricordi per sempre che esistono i coraggiosi e gli onesti.
    Rendiamogli onore in eterno, non dimentichiamolo mai.

  247. Ombretta Missori maggio 23, 2010 a 7:40 am #

    Oggi più che mai questo straziato paese avrebbe bisogno dell’altissimo valore morale, delle idee, dell’onestà e del coraggio di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino… Oggi più che mai il loro esempio ed il loro spirito è fonte di energia ed ispirazione per tutti coloro che vogliono l’Italia ripulita dalla “montagna di merda” che la soffoca!

  248. andrea46 maggio 23, 2010 a 7:45 am #

    Con Falcone e Borsellino sono scomparsi i più importanti uomini che lo stato abbia mai avuto in campo contro la mafia (e questo i mafiosi lo sapevano bene). Dopo di loro la mafia ha avuto campo libero tant’è che a parte qualche piccolo successo riscosso dalle forze dell’ordine sulla scia del lavoro fatto dai nostri eroi, la commistione della politica e dell’imprenditoria mafiosa in Italia hanno fatto un salto di qualità ed hanno attecchito in molti campi del tessuto sociale ed economico del paese.Ecco a quanto siamo arrivati senza Falcone e Borsellino,morti loro è andata proprio come loro paventavano.Ora possiamo solo piangerli!

  249. Antonio maggio 23, 2010 a 8:31 am #

    il tuo sacrificio come quello dei tuoi colleghi e amici non sarà vano !!

  250. anna maggio 23, 2010 a 8:32 am #

    <3 <3 <3

  251. denise maggio 23, 2010 a 8:35 am #

    “Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni.
    Questa è la base di tutta la moralità umana.”
    J. F. Kennedy

  252. luco maggio 23, 2010 a 8:35 am #

    “non li fermano con gl ispari, non li fermano con le autoblu, sono i veri siciliani e non molleranno più”, io ho solo 18 anni e quando avvenne la strage avevo solo pochi mesi, ma la loro memoria rimarrà sempre viva nel mio cuore e nelle mie azioni. Giovanni, Paolo, Peppino continueremo le vostre azioni

  253. Michela Deanesi maggio 23, 2010 a 8:35 am #

    …non Invano.

  254. Alessandro maggio 23, 2010 a 8:35 am #

    Questi sono gli EROI italiani. Invece noi abbiamo gente che fa erori Mafiosi, Piduisti e le varie Cricche d’affari. SVEGLIAMOCI.

  255. Fulvio maggio 23, 2010 a 8:36 am #

    SIETE DEI MITI! Grazie!

  256. Auri maggio 23, 2010 a 8:36 am #

    Che perdita…. stavano per buttare all’aria tutto il castello di interessi e corruzione di questo paese… erano lì lì… porca miseria!!

  257. Lotus maggio 23, 2010 a 8:36 am #

    Purtroppo l’indignazione di allora non è bastata a far cambiare di molto le cose, anzi….

  258. Salvatore maggio 23, 2010 a 8:37 am #

    Grazie. Il ricordo di persone come voi mi invita a non mollare

  259. antonella carpi maggio 23, 2010 a 8:37 am #

    dovremmo vergognarci un po´tutti per aver disonorato la memoria di persone di tale statura morale, il nostro popolo si è umiliato e sottomesso volontariamente a questa barbarie morale, col solito fare furbetto,menefreghista e opportunista che ci contraddistingue da sempre. non ci siamo meritati persone come falcone e borsellino, e non ci meritiamo un saviano. chiedo scusa con profonda vergogna a tutti i nostri valorosi e degni concittadini che si sono sacrificati e si sacrificano per darci un futuro migliore, che non ci meritiamo! antonella carpi

  260. Tigerjact maggio 23, 2010 a 8:38 am #

    Il tuo ricordo, come quello delle altre persone morte nella lotta alla mafia e alla collusione tra mafia e politica, sarà sempre con noi e ci spingerà sempre a voler fare la cosa giusta!

  261. CLAUDIO GIBILISCO maggio 23, 2010 a 8:39 am #

    QUANDO HO SENTITO LA NOTIZIA HO CAPITO CHE EVIDENTEMENTE ERA SULLA STRADA GIUSTA PER COMBATTERE LA MAFIA.IL METODO CON CUI LO HANNO FATTO FUORI NON MI HA MAI LASCIATO DUBBI……………..PURTROPPO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  262. Nofer maggio 23, 2010 a 8:39 am #

    Ricordo perfettamente dov’ero e cosa facevo quando ho avuto la notizia della morte di Giovanni Falcone.
    Per una lunga serie di motivi personali, tutto il contorno di quella notizia oggi mi sembra un brutto ricordo, per fortuna superato, l’unica sensazione di incubo irreparabile resta quella morte e quella strage.
    Vorrei vedere appesi a testa in giù i mandanti.

  263. Marco De Toffol maggio 23, 2010 a 8:39 am #

    Sono nato nel 92. L’anno di capaci. Vorrei che tutti i miei coetanei sapessero quel che è successo, solo per un istante di brivido che rompa l’inquietante guscio dell’apatia. Ma loro non lo sanno.

  264. Sophia maggio 23, 2010 a 8:41 am #

    Il 23 maggio 1992 è morto la persona che più ha fatto la storia, nella lotta contro la mafia! Un grande esempio per tutti, lui non aveva paura di niente…

  265. susi maggio 23, 2010 a 8:42 am #

    Purtroppo oggi la mafia è al governo, e diventa sempre peggio poterla distruggere. Mi dispiace tanto vedere che ci sono tante persone che credono in questo governo guidato da mafiosi e chi invece si muove x combatterla subito viene bloccato e cacciato via x nn far sapere nulla a noi del popolo che abbiamo diritto a essere informati sulla verità che ci circonda.Domani vorrei svegliarmi e vedere tutto intorno a me solo la giustizia e la lealtà, ma so che dovremo combattere chissà quante battaglie prima di riuscirci.Nn arrendersi è l’unico modo x riuscirci. Io ho 29 anni e sto vivendo in questo mondo che nn dà nessun futuro migliore a me figuriamoci se lo può dare ai miei figli, che x ora nn ho. :-(

  266. Monica Pascale maggio 23, 2010 a 8:42 am #

    Spatuzza, collaboratore di giustizia (dicono molto attendibile) dice che ci sono importanti contatti tra mafia e politica, facendo nomi grossi, tra cui l’attuale presidente del consiglio (ma guarda un po’!!!). Non facciamo che Falcone e Borsellino siano morti invano, continuiamo la loro battaglia…..e non serve essere solo dei magistrati, anche noi cittadini possiamo fare qualcosa di realmente concreto.

  267. Luca maggio 23, 2010 a 8:43 am #

    il 13/05/1992 un’esplosione uccide il giudice Falcone, la moglie Francesca e gli agenti di scorta Montinari, Di Cillo e Schifani. La mafia nonostante gli arresti è forte , si è evoluta e intreccia ancora di più affari con imprenditori, commercianti, professionisti e questo gobverno con il DDL intercettazioni la sta aiutando. QUALCUNO CHE DA BAGHERIA VA A PALERMO C’E’? SONO SENZA AUTO E IN DIFFICOLTA’ PER SCENDERE :-( MIA E MAIL è LUCALECARD@LIBERO.IT

  268. Franca maggio 23, 2010 a 8:44 am #

    Siete un esempio di vita dedicata per una Società un Paese Giusto. Non vi dimenticheremo mai.

  269. Silvio maggio 23, 2010 a 8:44 am #

    Grazie, per tutto quello che hai e che avete fatto per noi…!

  270. Fabio DI Vita maggio 23, 2010 a 8:44 am #

    Cesare Terranova, Rocco Chinnici, Boris Giuliano, Gaetano Costa, Lenin Mancuso, Vito Schifani, Emanuela Loi, Peppino Impastato, Padre Puglisi, Rosario Livatino, Giorgio Ambrosoli, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Francesca Morvillo, GIANGIACOMO CIACCIO MONTALTO, Giuseppe Fava , Antonino Cassarà, Pietro Scaglione e a tutte le altre vittime innocenti di tutte le mafie….GRAZIE!! Spero che la mia vita, che le nostre vite possano rendere onore al vostro sacrificio estremo

  271. Gianfranco pazienza maggio 23, 2010 a 8:44 am #

    Anche oggi, con Giovanni Falcone, a 18 anni dalla strage della sua scorta, 10 100 1000 passi contro la mafia. Contro tutte le mafie.

  272. serena maggio 23, 2010 a 8:44 am #

    Ciao Io quando c’è stata la strage di Capaci ero piccola,ma ho ben vivo il ricordo di quelle immagini terribili che passavano i tg.Falcone è l’esempio ci chi nn piega la testa Davanti alla Mafia dovrebbe essere l’esempio per tutti noi,perchè pur di combatterla lui ha perso la vita.Grazie al giudice Falcone ed al suo sacrificio forse le cose hanno preso una piega diversa.Grazie giudice e grazie anche ai ragazzi della scorta che hanno perso la vita insieme a lui.

  273. marilena maggio 23, 2010 a 8:46 am #

    la sola parola che si puo dire è GRAZIE xche’ le persone oneste di questo paese hanno potuto ,con voi,sperare in uno stato migliore hanno sperato di poter abbattere l’illegalita di combattere la mafia e hanno persino pensato di poterla sconfiggere…e vi chiedo scusa a nome di questo paese che vi ha denigrato non vi ha saputo proteggere vi ha tolto la liberta’ e cosa piu’ importante vi ha tolto alle vostre famiglie ai vostri figli alle vostre mogli/mariti alle vostre madri/padri l’unica cosa che posso fare ‘ raccontare ai miei figli chi siete cosa avete rappresentato,ricordarvi e portarvi come esempio.VI PORTO NEL CUORE……

  274. Livia maggio 23, 2010 a 8:46 am #

    Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, la faccia pulita e coraggiosa dell’Italia.

  275. Alice Virtù maggio 23, 2010 a 8:47 am #

    Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Giuseppe Costanza, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro.
    Altro che “via Craxi”…

  276. marco maggio 23, 2010 a 8:47 am #

    venderò cara la pelle perchè la sua morte non sia stata vana…

  277. Diletta D'Arienzo maggio 23, 2010 a 8:48 am #

    Ancora oggi non capiamo, ancora oggi eleggiamo i tuoi assassini in parlamento,e non ci rendiamo conto che per loro sono importanti solo i loro affari!!!Ti ringrazio per tutto quello che hai avuto il coragggio di fare e che altri invece come conigli cercano di nascondere!!!!

  278. Luigi maggio 23, 2010 a 8:48 am #

    Ciao…posso solo dire che Falcone e Borsellino sono stati due uomini che hanno vissuto per la verità…ma avvolte la verità uccide…Se è vero che è nostro diritto sapere chi è perchè questi due grandi uomini sono morti…è altrettanto nostro diritto e dovere ricordare tutti gli uomini e le donne che sono morti per conoscere la verità…Ma in un paese che a fatto come suo motto l’omerta…non so se sapremo mai perchè sono morti…Vorrei solo che la loro memoria venisse sempre rispettata, soprattutto da quello stato che loro hanno servito sempre…

  279. dona63 maggio 23, 2010 a 8:48 am #

    un grande uomo morto per una grande causa che mai dovremo dimenticare ! la barbarie ha ucciso il suo corpo , non il suo esempio !!

  280. Marinella maggio 23, 2010 a 8:50 am #

    Piango per te Falcone,ma anche per noi che siamo ancora vittime della mafia…Grazie per quello che hai fatto

  281. Giorgia Bozzello Verole maggio 23, 2010 a 8:51 am #

    Ricordo perfettamente quel giorno. Mi diede la notizia mio padre, poche parole e uno sguardo impietrito, la voce commossa. Era venuto a prendermi ad una festa di una compagna di classe del liceo, me lo disse appena salii in macchina. Sul momento non seppi dare il peso giusto alla gravità di quello che mi stava dicendo, mi colpì di più la sua preoccupazione e il suo sconforto, il senso di delusione. Capii poco dopo ciò che era successo. E ora, a distanza di 18 anni, il senso di schifo e impotenza e indignazione mi pervade ogni giorno, perchè poco è cambiato da allora, nonostante l’evidenza e gli sforzi di molti.
    Un pensiero va a Falcone, alla sua scorta, ai suoi autisti, a Borsellino, a tutti coloro che pagano con la vita, oggi e sempre.

  282. Milo maggio 23, 2010 a 8:53 am #

    E’ stato un grande uomo.

    Ha sacrificato la sua vita per combattere questa piaga che tiene l’Italia schiavizzata da decenni, e oltre.

    E’ orribile vedere così tante persone buone, come Falcone, morte ammazzate, perché hanno deciso il bene, ed hanno deciso di combattere il male, e non ‘lasciarlo passare’.
    Spero l’Italia non ti dimentichi.

    Milo.

  283. Federica maggio 23, 2010 a 8:53 am #

    Diciotto anni sono passati e io a quei tempi ero ancora una bambina… ora sono cresciuta e ho deciso di seguire le orme di voi giganti della legalità, di persone come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. A guardarmi intorno sembrerebbe che nulla sia cambiato dal 1992, che la mafia è ancora un cancro in continua espansione e che l’Italia si trova a doverlo sconfiggere persino in quei luoghi che dovrebbero essere espressione prima della legalità e della giustizia. Però non mi arrendo, pensare alla forza di uomini come Falcone e di altri che ancora combattono, come Gratteri e Ingroia, mi fa sperare che ancora si possano cambiare le cose e se solo riuscirò a fare un millesimo di quanto siete stati capaci di realizzare voi, sia come magistrati che come uomini, sarò una donna realizzata.
    A lei, Giovanni Falcone, le rivolgo un grazie e tutta la stima e il rispetto di cui sono capace.Parlo come se fosse ancora vivo perchè lei è vivo in tutti coloro che combattono, giorno dopo giorno e che riescono a mantenere l’onestà in mezzo a tutta questa corruzione.

  284. Daniele maggio 23, 2010 a 8:54 am #

    Io vivevo il mio 1°mese di vita quando si è verificata la strage…ma so che in quel momento abbiamo perso parte della nostra democrazia.Da quel momento in poi nel nostro Paese abbiamo avuto una netta crisi del valore dell’onestà,sempre più rarefatto e difficile da trovare.è di questo che il nostro Paese ha bisogno x riprendersi da questa situazione politica divenuta ormai insostenibile..uomini onesti che facciano il proprio dovere!
    Un abbraccio di cuore alle famiglie di tutte le vittime

    • ALMA maggio 23, 2010 a 9:04 am #

      tu sei la prova che Falcone sopravvive a tutto. Tu sei nato alla sua morte ma attraverso di te lui continua a vivere. GRAZIE

  285. zingarella maggio 23, 2010 a 8:54 am #

    grazie Giovanni.

  286. ALMA maggio 23, 2010 a 8:54 am #

    In futuro la memoria di Falcone e di Borsellino non dovrà più essere macchiata dall’odio nei confronti di nessuno, è una luce immensa che basta a se stessa ed illumina il nostro tentativo di diventare uomini veri.
    http://gendusosindaco.wordpress.com/2009/05/23/23-maggio-1992-il-falcone-insieme-al-suo-messaggio-diventa-eterno/

  287. margherita maggio 23, 2010 a 8:55 am #

    già sono stati scritti bellissimi e toccanti pensieri, testimonianze, esortazioni in memoria dei nostri Eroi Nazionali.ma comunque, siccome la democrazia è partecipazione e condivisione, e ancora spero che questo Paese voglia crescere e trasformarsi in una vera democrazia, affermo questo:
    Falcone, Borsellino e tutti quelli che hanno sacrificato la loro vita per i valori della Giustizia, Onestà, Trasparenza non sono caduti invano e rappresentano la parte sana e pura del popolo italiano.
    è una parte consistente lo so…deve solo avere più fiducia in se stessa e credere nel proprio potere di risvegliare i nostri fratelle addormentanti o plagiati!!
    Creo fermamente che questi buoni valori SIANO CONTAGIOSI!!
    E ALLORA ANDIAMO IN GIRO A CONTAGIARE L’ITALIA..PER NON VANIFICARE IL SACRIFICIO DEI NOSTRI EROI!!
    un abbraccio a tutti!

  288. Michela maggio 23, 2010 a 8:56 am #

    Il sorriso di quest’Uomo è infinito.
    Come le sue idee.
    Come il suo coraggio.

  289. TONI PELLICANE maggio 23, 2010 a 8:57 am #

    SICURAMENTE NON DOBBIAMO DIMENTICARE.
    LE FIGURE DI FALCONE E BORSELLINO CI ACCOMPAGNERANNO NEL PORTARE AVANTI I NOSTRI IMPEGNI QUOTIDIANI PER IL BENE COLLETTIVO E PER PROVARE REALMENTE A CAMBIARE LE COSE. PECCATO CHE QUEST’ANNO, COME L’ANNO SCORSO E COME IL PROSSIMO ANNO, PER ALCUNI E’ SOLO UN OCCASIONE PER FARSI VEDERE E PER FARE VETRINA, MAGARI PER CHI VUOL FARE CARRIERA POLITICA.
    QUESTA IPOCRISIA SPORCA LE FIGURE DI FALCONE E BORSELLINO.

  290. CATERINA maggio 23, 2010 a 8:57 am #

    UN SICILIANO CHE HA SACRIFICATO LA SUA VITA X QUELLO IN CUI CREDEVA….UN EROE..UN ESEMPIO DI ONESTà E LEALTA’..

  291. Barbara maggio 23, 2010 a 8:59 am #

    Per non dimenticare

  292. Jack maggio 23, 2010 a 8:59 am #

    Semplicemente due Eroi..

  293. Anonimo maggio 23, 2010 a 9:00 am #

    UN PENSIERO……….

  294. Angela maggio 23, 2010 a 9:03 am #

    ciao a tutti, nel 1992 avevo 21 anni. Giovanni Falcone e poco dopo Paolo Borsellino sono morti per aver tentato di fornirci una libertà. Ad oggi questa libertà non riesce a fornircela nessuno. Continuando a votare per Silvio Berluscono continueranno a votare per un regime dittatoriale che non è altro che una copia del regime mafioso. Vi consiglio di andare a vedere al cinema Draquila e capirete come la gente di Aquila vive….

  295. Federico Ferme maggio 23, 2010 a 9:04 am #

    “il coraggioso muore una volta sola … il codardo più volte al giorno”

    Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e le persone che sono state uccise con voi …. mi avete insegnato …. dopo aver pianto a dirotto le vostre/mie tragedie …. ad alzare la testa ed a camminare con la schiena dritta.

    Grazie.

  296. iole chiagano maggio 23, 2010 a 9:11 am #

    anch’io voglio essere con tanti di voi per dire grazie a Giovanni Falcone uomo di grande coraggio che col suo sacrificio ci permette ancora di sperare nella giustizia nella democrazia e nella libertà…grazie

  297. Matteo maggio 23, 2010 a 9:12 am #

    Spero che un giorno la verità possa venir fuori per rendere giustizia ad una nazione intera che si è vista strappare alla vita gli ultimi barlumi di legalità e libertà!

    rimarranno sempre vivi, nei nostri cuori così come nelle nostre azioni, per questo è importante ricordare…NO AL COMPROMESSO SOCIALE!

  298. Paolo maggio 23, 2010 a 9:15 am #

    … Giovanni e Paolo, guidateci da lassù, avete piantato un seme e la pianta nascerà!

  299. efisio deiana maggio 23, 2010 a 9:19 am #

    Ogni anno che passa lascia sempre più l’amaro in bocca.Muoiono gli eroi veri.Al potere salgono i truffatori e i mafiosi.Giovanni e Paolo avevano ottimi rapporti con i federali americani;sono dovuti intervenire,fuori dalle righe,per tentare di arginare l’ultimo osceno tentativo di debellare una parte essenziale del lavoro dei nostri due giudici incorruttibili.Spero che alla commemorazione presenzi un certo verme di nome SCHIFANI (un nome un programma !)che il 5 settembre 2003 offese,facendo sfoggio della sua enorme ipocrisia,Mari e Rita.Se si presenta,sappiate accoglierlo come si merita !

  300. sibilla maggio 23, 2010 a 9:19 am #

    ce ne fossero ancora di persone così…
    GRAZIE GIOVANNI

  301. ervi maggio 23, 2010 a 9:20 am #

    mi limito solo a dire una cosa: “questo Paese nelle sue istituzioni massime, non è degno di commentare la Sua morte e quella dei suoi uomini, lasciamo sempre che lo facciano solo i comuni cittadini”. Grazie Signor (nel senso più nobile del termine) Giovanni.

  302. Francesca maggio 23, 2010 a 9:21 am #

    Grazie Giovanni! e grazie a tutti voi, che lo ricordate e, con lui, tutti i morti per mafia! siete un barlume di luce nell’oscurità di questo Paese! Grazie!

  303. lidia maggio 23, 2010 a 9:22 am #

    E purtroppo le cose non cambiano…. Quanti come Falcone servirebbero per vedere scomparire la montagna di merda della mafia? Cosa può fare ciascuno di noi? Non tacere, non accettare i silenzi di potenti e politici, ma farsi sentire da tutti….

  304. Emilio maggio 23, 2010 a 9:23 am #

    Un grandissimo uomo che mi rende orgoglioso di essere siciliano…Grazie Giovanni, NON TI DIMENTICHEREMO MAI!!!

  305. daniela maggio 23, 2010 a 9:23 am #

    non dimenticherò mai quei giorni, che hanno segnato la fine della speranza, uccidere Giovanni Falcone e poi Paolo Borsellino è stato un atto vile, che purtroppo non riceverà mai giustizia, loro sono sempre con noi, non li dimenticheremo mai, ma non li devono dimenticare i giovani, la Memoria è la nostra storia

  306. Alessandra Raspini maggio 23, 2010 a 9:24 am #

    Un breve commento il mio! Al solo pensiero di quel giorno il cuore mi si stringe in una morsa che leva il fiato e i miei occhi iniziano a lacrimare autonomamente. Un senso profondo di PAURA mi attanaglia perchè uomini come Falcone e Borsellino sono oramai diventati miti della storia in un paese fatto di ignoranti e servi del potere. Dove sono finiti gli italiani sani di mente??? Mi sento circondata da persone indegne che alimentano un sistema molto malato. Grazie a tutti voi!!!!

  307. Paolo maggio 23, 2010 a 9:24 am #

    Il coraggioso muore una volta, il codardo cento volte al giorno. R.I.P.

  308. RITA maggio 23, 2010 a 9:24 am #

    CON LE STRAGI DEI GIUDICI FALCONE E BORSELLINO, IL PAESE ITALIA NON HA SOLO PERSO L’UNICO VALIDO POOL DI MAGISTRATI ANTIMAFIA CHE ABBIA MAI AVUTO:HA PERSO LA CHANCE DI TRASFORMARSI IN UN PAESE AUTENTICAMENTE DEMOCRATICO, AGGANCIANDOSI AL TRENO DEI PAESI EUROPEI…DOVE ESISTONO PEZZI IMPORTANTI DELLO STATO COLLUSI CON COSA NOSTRA, DELATORI CHE INFORMANO GLI ESECUTORI DELL’ORA DEL PASSAGGIO DI UN GIUDICE INVISO AL POTERE, SERVIZI SEGRETI DEVIATI E LOGGE MASSONICHE CHE PARTECIPANO AGLI OMICIDI DI UOMINI DI STATO, DOVE C’E’ UN POTERE POLITICO CLANDESTINIZZATO + POTENTE DI QUELLO VISIBILE…NON CI PUO’ ESSERE DEMOCRAZIA, GIUSTIZIA E LIBERTA’. QUESTO E’ IL PAESE ITALIA, PRIMA E ANCORA DI + OGGI!

  309. Emiliano Nichele maggio 23, 2010 a 9:25 am #

    ad ascoltare oggi le parole di questi eroi che non abbiamo saputo riconoscere e difendere mi viene da piangere… ero piccolino quando è successo, ma l’immagine di quella Croma sotto le macerie non la scorderò mai… avessimo tutti eguale coraggio e rettitudine morale! posso solo dire che se oggi sono una persona cosciente e, spero, migliore, lo devo a chi ci ha insegnato ad esserlo anche a costo della vita… da Venezia, un saluto ed un ricordo eternamente riconoscente

  310. GuerrieroDellaLuce maggio 23, 2010 a 9:32 am #

    si possono uccidere degli uomimi, mai delle idee

  311. tommaso maggio 23, 2010 a 9:32 am #

    aspetto con impazienza di scrivere qualcosa sull’albero di berlusconi

  312. luisa popa maggio 23, 2010 a 9:34 am #

    che strano….. per chi come me si ritrova a vivere in situazioni gia conosciute e sperimentate …. Sono romena, ho visuto la cosi detta liberta sotto un regime e sono sicura che i miei ed i vostri eroi avvrebbero combatutto molto piu di quanto lo facciamo noi….
    La mia paura piu grande e che questo popolo cosi fiero e cosi somigliante al mio ( siamo fratelli) si sta rassegnando a questo stato di cose……Ci stiamo rassegnando e non lo possiamo permettere perche cosi lasciamo ai delinquenti del potere uccidere la nostra anima ed il nostro pensiero.
    Come onorare meglio Falcone, come onorare meglio Borsellino se non opponendoci con tutte le forze a questo tentativo di controllarci e di spingerci a forza dentru una dittatura!!!!

    E ORA DI DIRE BASTA!!!!!!!

  313. Marco Fortunato maggio 23, 2010 a 9:35 am #

    Grazie di tutto, di aver cercato di dare alle nuove generazioni un Paese migliore, senza Mafia. Purtroppo la Mafia non è solo quella che agisce nelle strade o in economia, ma lo fa soprattutto nella politica, e fin quando rimarrà questa implicazione, la Mafia resterà in Italia.
    Rendo omaggio ad un grande magistrato, ma soprattutto ad un grande uomo, insieme agli EROI della scorta e alla moglie di Falcone.
    IO ODIO LA MAFIA, ma soprattutto FUORI LA MAFIA DALLO STATO

  314. Vito Matera maggio 23, 2010 a 9:36 am #

    OGGI ONORIAMO I 18 ANNI D’IMMORTALITA’ DI GIOVANNI FALCONE CHE HA TRASFERITO IN NOI ED IN TUTTI COLORO KE COMBATTONO MAFIE, POLITICA SPORCA E MENTALITA’ COMPROMESSE, LA FORZA INVINCIBILE DEI NOSTRI VALORI, DELLA NOSTRA LIBERTA’ E DELLA NOSTRA ONESTA’! GRAZIE GIOVANNI DI ESISTERE E RESISTERE IN ETERNO…

  315. antonella maggio 23, 2010 a 9:36 am #

    Vivrai sempre con noi, nel ricordo di chi ti ha stimato e ti stima e di chi ti ha amato e ti ama. Grazie.

  316. Novella maggio 23, 2010 a 9:37 am #

    Mai come in questo momento il ricordo di Falcone e Borsellino è importante e necessario. L’Italia ormai sembra piena solo di venduti e raramente emerge qualcuno che abbia il coraggio di pagare di persona per le proprie idee. Siamo un paese devastato moralmente. Giovanni e Paolo, non vi conoscevo personalmente, ma vi prego, voi che avete dato la vita per questa nazione, guardateci da lassù. Fate che questo paese riesca ancora una volta ad indignarsi, a raccogliere le forze per rialzarsi dal baratro indecente in cui è caduto.

  317. antonio maggio 23, 2010 a 9:44 am #

    Il tempo passa, i ricordi restano vivi,indelebili nella nostra memoria,dire grazie non basta, le nostre voci diventino assordanti per tutti quelli che vogliono il silenzio.

  318. Paola maggio 23, 2010 a 9:45 am #

    In una realtà come la nostra, il ricordo di uomini come Giovanni Falcone rende l’aria più respirabile.
    GRAZIE, NON TI DIMENTICHEREMO MAI!

  319. Roberto Salustri maggio 23, 2010 a 9:46 am #

    Non dimenticherò mai quei giorni, l’assasinio di Giovanni Falcone e poi di Paolo Borsellino è stato un atto vile, loro sono sempre con noi, non li dimenticheremo mai, sono la nostra storia, sono veri eroi!!!

  320. RITA MOSCA maggio 23, 2010 a 9:47 am #

    RICORDO COME ORA QUEL GIORNO E ANCOR + NITIDAMENTE IL 19 LUGLIO, GIORNO TERRIBILE DELLA STRAGE DI BORSELLINO E LA SUA SCORTA…STAVO PREPARANDO L’ESAME DI DIRITTO PRIVATO E DA QUEL MOMENTO DECISI CHE AVREI SCRITTO LA MIA TESI DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE SULL’ARGOMENTO DELLA MAFIA IN GENERALE, E SULLE DONNE DELLA/CONTRO LA MAFIA IN PARTICOLARE.UN “PARTICOLARE” MI LASCIò INTERDETTA:POCHISSIMA LETTERATURA SULL’ARGOMENTO “DONNE NELLA E CONTRO LA MAFIA”…EPPURE, GRAZIE A RENATE SIEBERT, SCOPRII QUANTO CONTANO LE DONNE IN QUEL MICROCOSMO DI OMERTA’ E IGNORANZA…E QUANTO POSSANO DENUNCIARE LE VERITA’ CHE TENGONO NASCOSTE..IN ALCUNI CASI L’HANNO FATTO…E SI SONO RITROVATE ISOLATE NELLA COMUNITA’DI APPARTENENZA.POI C’è IL FAMOSO TERZO LIVELLO, CHE FALCONE DESIGNAVA PER INDIVIDUARE LE TANTE PARTI DELLO STATO INTRECCIATE IN UN ABBRACCIO MORTIFERO CON IL POTERE MAFIOSO…QUESTO NON SI è AFFIEVOLITO, ANZI, E’ CRESCIUTO A DISMISURA E ALLIGNA NEI CONTI BANCARI ALL’ESTERO E IN ITALIA(DA CUI L’IMPORTANZA DI ABOLIRE IL SEGRETO BANCARIO)…NEI TANTI MALAFFARI DI UNA FINANZA CHE TOGLIE RICCHEZZE AL PAESE ITALIA.LA MAFIA E’ NEL GOVERNO, DI QUALSIASI COLORE..OGGI DI PIU’.LA GIOVANISSIMA RITA ATRIA…COLLABORATRICE DI GIUSTIZIA SUICIDATASI DOPO LA MORTE DI BORSELLINO SCRIVE”PRIMA DI COMBATTERE LA MAFIA DEVI FARTI UN ESAME DI COSCIENZA E POI, DOPO AVER SCONFITTO LA MAFIA CHE E’ IN TE, PUOI COMBATTERE LA MAFIA CHE C’E’ NEL GIRO DEI TUOI AMICI, LA MAFIA SIAMO NOI ED IL NOSTRO MODO SBAGLIATO DI COMPORTARSI”…E POI C’E’ L’AZIONE 2 VOLTE COLPEVOLE DEL GOVERNO, IMPEGNATO IN QUESTI GIORNI A VARARE UN TESTO DI LEGGE CONTRO LE INTERCETTAZIONI..VERGOGNOSE MANETTE MESSE ALLA MAGISTRATURA E GRANDE ELARGIZIONE AL POTERE MAFIOSO!!!!!!!!!!!!!!!!SEMPRE E SOLO:VERGOGNA GOVERNO MAFIOSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  321. patrizia maggio 23, 2010 a 9:50 am #

    non vogliamo e non dobbiamo dimenticare! di quello che la mafia ha fatto e continua a fare, DOBBIAMO e VOGLIAMO sapere e parlare!!!!!!! NON SI PUO’TACERE

  322. Antonella maggio 23, 2010 a 9:51 am #

    Avete chiuso cinque bocche, ne avete aperte cinquanta milioni!!! G.Falcone… nient’altro da aggiungere…

  323. biancamaria maggio 23, 2010 a 9:51 am #

    io ho vissuto in un’epoca dove si sono commemorate le persone migliori! perche’ non ho potuto conviverci? Ho visto il luogo,al tribunale di roma, dove sedeva falcone per studiare le sue carte prima di entrare in aula,si sente ancora il suo alito di vita…intorno tanta solitudine!

  324. Michela maggio 23, 2010 a 9:58 am #

    Non dobbiamo MAI dimenticare qsto EROE, che insieme a tanti altri, ha dato la vita nella lotta contro la mafia|

    • Michela maggio 23, 2010 a 9:59 am #

      18 anni dalla sua morte…ma ancora vivo nei nostri cuori!

  325. Paola maggio 23, 2010 a 10:29 am #

    Grazie…

  326. Lucia maggio 23, 2010 a 10:30 am #

    non ti dimenticherò mai.sei un eroe!!!!come vorrei che fossi ancora tra noi,probabilemnte le cose sarebero diverse se ci fossi tu!

  327. Salvatore maggio 23, 2010 a 10:30 am #

    Siete voi l’orgoglio del vero popolo siciliano

  328. Carla Gori maggio 23, 2010 a 10:33 am #

    il coraggio mostrato nel perseguire la verità ad ogni costo per servire lo Stato mi dà la forza di continuare a sperare in uno Stato migliore…anke se adesso mi sembra di essere in un baratro! Grazie a Te ed a tutti quelli ke sono morti per la verità!!!

  329. silvia maggio 23, 2010 a 10:33 am #

    avevo solo 12 anni quando è successo ma ricordo bene quel giorno, ricordo lo sgomento ricordo la rabbia e il dolore che ho provato guardando le immagini al tg. Allora pensai che la Sicilia aveva perso l’unica persona che poteva cambiare le sorti di quella regione; ora guardando cos’è diventato questo Paese oggi non posso che pensare che quell’uomo avrebbe potuto cambiare le sorti dell’Italia intera…

  330. Cristina maggio 23, 2010 a 10:47 am #

    in un paese ormai allo sbando, rendiamo onore a chi ha lottato e pagato con la sua vita perchè la GIUSTIZIA non fosse solo una parola vuota di significato…grazie, Giovanni Falcone! una persona grandissima!!

  331. Elvira maggio 23, 2010 a 10:48 am #

    Per non dimenticare mai, nessun nome, nessun volto, mai!

  332. giulia maggio 23, 2010 a 10:53 am #

    Dopo gli attentati Caponnetto disse: “E’ finito tutto”.
    E’ proprio finito tutto. Da allora, nelle istituzioni, il decadimento è stato totale.
    Io non spero più…

  333. marta zorzi maggio 23, 2010 a 10:54 am #

    “”voi(noi) che ci sentiamo “assolti”” siamo per sempre coinvolti.

  334. Marco maggio 23, 2010 a 11:01 am #

    Un senso di sconforto mi colpi a seguito di quei orribili fatti. Ricordo ancora le lacrime fresche fuoriuscire dai miei occhi tristi e rabbiosi. Rabbia pure che provai anche per quelli che, piuttosto che sostenerlo, lo consideravano un uomo fuori dal presente, da criticare e ostacolare. Falcone e’ tuttora vivo nella mia coscienze, per me rappresenta un faro, che mi guida in questo percorso di vita. Ho ammirato la sua forza morale e condiviso i suoi sogni di una Siciia libera di potersi sviluppare civilmente e senza violenza. Giovanni sei un grande e vivrai eternamente. Marco

  335. stefania maggio 23, 2010 a 11:19 am #

    sono passati tanti anni, ora forse è cambiato qualcosa, nell’immagine che abbiamo della mafia, nel coraggio che esprimono sempre più palermitani, nel voler combattere contro ogni tipo di sopruso e d’umiliazione.. allora grazie a te, eroe dei nostri giorni, eroe nei giornali e nella memoria, ma soprattutto, se posso, grazie alla tua famiglia, che ti ha permesso di essere quello che volevi, di combattere le tue battaglie senza se e senza ma, grazie di cuore a voi che gli avete permesso di divenare un eroe, pagando a vostre spese la sua perdita e la sua mancanza.. grazie per aver creduto che sacrificare un vostro caro abbia potuto e possa servire d’esempio ai giovani e a noi adulti, grazie, non è stato un sacrificio vano, oggi come allora, anche se ero piccola piango, per quest’Italia che potrebbe essere meglio e ci prova sola in parte.. ma ci prova grazie a eroi come Giovanni Falcone, ci crede perchè a visto che eroi come Giovanni hanno cambiato la mentalità e le coscienze.. di tutto questo e per anni ancora, grazie Giovanni e scusa se non ti abbiamo saputo difendere, scusa se non abbiamo avuto il coraggio di essere prima di tutto veri.. il tempo, ti prometto, ti ripagherà di tutto questo.
    Stefania

  336. pasquale maggio 23, 2010 a 11:20 am #

    le mafie proliferano non solo grazie all’ignoranza e alla violenza, ma soprattutto grazie alla politica e ai ceti dirigenti che si servono della prima per mantenere i propri privilegi in un rapporto perverso, tra mafia, politica e affari, in cui non è facile stabilire, non solo chi trae i maggiori vantaggi, ma anche chi siano gli uni e gli altri.

  337. andrea maggio 23, 2010 a 11:30 am #

    grazie eroi….noi non dimentichiamo.

  338. Salvatore Arnone maggio 23, 2010 a 11:32 am #

    Faremo sempre il tifo per voi…

  339. Martina Mealli maggio 23, 2010 a 12:09 pm #

    Non finirò mai di ringraziarvi!

  340. Paola maggio 23, 2010 a 12:13 pm #

    Grazie per tutto quello che hai fatto, un modo che ho scelto per ringraziarti è quello di crescere mio figlio con i valori che tu hai trasmesso a me sin da giovanissima.

  341. solidea bianchini maggio 23, 2010 a 12:28 pm #

    Ricordo que giorno come fosse ieri… lo sgomento, il dolore, la sensazione di smarrimento e di prostrazione… io giovane ragazza avevo intuito come quello fosse solo l’inizio della fine. Spero solo di riuscire a trasmettere ai miei figli la storia di eroi come Giovanni e Paolo e Livatino e tutti gli altri eroi caduti sulla strada per la giustiza… perchè il seme germogli rigoglioso nei loro gesti e nelle loro idee.

  342. Lorenzo maggio 23, 2010 a 12:37 pm #

    A chi ha avuto il coraggio di porre la propria vita dietro la ricerca della verità per la libertù di tutti.

  343. Giuseppe Fasulo maggio 23, 2010 a 12:45 pm #

    Con la partenza di Giovanni, Francesca e della scorta dalla dimensione terrena dell’essere umano, la nostra vita è cambiata e l’umanità ha perso un’altra occasione per riscattarsi.

  344. paola castiglioni maggio 23, 2010 a 12:47 pm #

    Abbiamo chiamato nostro figlio Giovanni col desiderio che sia onesto e tenace come il giudice Falcone, che il suo operato nel mondo sia per il bene comune…e questo vale anche per Chiara e Anna le altre nostre due figlie e naturalmente per noi genitori. Grazie Giudice Falcone!

  345. BISIUS71 maggio 23, 2010 a 12:47 pm #

    RICORDIAMOLO TUTTI I GIORNI CON IL NOSTRO STILE DI VITA ANTIMAFIOSO.

  346. Diego maggio 23, 2010 a 12:49 pm #

    Ciao Giovanni, ci manchi.

  347. monica - ponti sloggata maggio 23, 2010 a 12:51 pm #

    mi sono commossa oggi nel rivedere il Giudice Caponnetto, vecchio e spezzato dire dopo la strage di via D’amelio … “e’ finito tutto”!

    forse è invece morta una mafia per come la conoscevamo, ma una nuova forma di mafia è rimasta nella nostra pelle, nelle istituzioni, molto più pervasiva e potente.

    il potere politico non se ne da inteso, non la riconosce, e spesso l’ha nel suo dna.

    a noi resta forse quello straziato monito.
    facciamo che non siano morti per nulla…
    monica

  348. Daniela maggio 23, 2010 a 12:51 pm #

    Niente e’ piu’ nobile che spendere la propria vita per qualcosa in cui si crede; qualcosa che si sa’ essere giusta non solo x se stessi, ma x tutti…
    Niente, mai, potra’ essere piu’ nobile che morire inseguendo quell’ideale; si potra’ spegnere una vita, ma non l’idea x cui ha vissuto!
    Il mio pensiero oggi va a Falcone, Borsellino, le loro scorte, ma anche a tutti coloro che hanno speso e spendono le loro vite in nome dello stesso ideale…

  349. club dei blog estinti maggio 23, 2010 a 12:56 pm #

    lascio in Sua memoria alcuni versi da I Sepolcri di Ugo Foscolo:

    “E tu onore di pianti,Ettore, avrai
    finché sia santo e lagrimato il sangue
    per la patria versato,
    e finché il sole risplenderà
    sulle sciagure umane.”

  350. Silvia Pucello maggio 23, 2010 a 1:03 pm #

    Penso che l’unica cosa da dire sia GRAZIE per il lavoro svolto con la competenza e l’onestà intellettuale da grande uomo,sempre più rara nell’Italia di oggi,motivo per cui sentiamo ancora viva la ferita.A distanza di anni siamo riusciti a capire il senso di tutta questa tragedia e paradossalmente una tale presa di coscienza è partita da noi giovani.

    Falcone…uno di noi…

  351. rita maggio 23, 2010 a 1:03 pm #

    hei giovanni!! ricordi quando avevi detto quella mitica frase? ” la gente fa’ il tifo per noi”tu che ci guardi da lassu’!! guarda quanti siamo tanti ! ti voglio bene sei nel mio cuore

  352. mariella maggio 23, 2010 a 1:24 pm #

    Le morti di Giovanni Falcone E paolo Borsellino sono ancora impunite, i veri mandanti di quella strage sappiamo che sono a “palazzo” e da lì tentano di infangare anche la loro memoria, e dire che Saviano nn dovrebbe parlare della mafia con Gomorra e lo stesso per il telefilm la Piovra che invece rendono bene la realtà di questa piaga sociale e civile che nn guarda in faccia a nessuno e distrugge i territori in cui ha messo le mani, la mafia E’ UNA MONTAGNA DI MERDA E VOI POLITICANTI NE SIETE IMMERSI DENTRO VERGOGNATEVI TUTTI!!!
    VIVA FALCONE E BORSELLINO, VIVA SAVIANO E IL CORAGGIO DI TUTTI I GIOVANI CHE HANNO LA FORZA E IL CORAGGIO DI RIBELLARSI A TUTTO QUESTO!!

  353. Sara Balzerano maggio 23, 2010 a 1:31 pm #

    23 maggio 1992. Diciotto anni dopo si sta preparando la Legge Bavaglio. Giovanni perdonaci.

  354. Andrea Dalla Longa maggio 23, 2010 a 1:37 pm #

    Dopo quell’attentato decisi di venire a lavorare nel Nord.
    Sono scappato. Ora ho la possibilità di rimediare e costruire quel Paese in cui tu e Borsellino credevate fosse possibile far crescere i nostri figli.
    Vi ricordo con affetto e ammirazione.Sarete per me un esempio di gesta eroiche.

  355. virginio maggio 23, 2010 a 1:47 pm #

    I WISH YOU WERE HERE …..
    PER DARE DEL FILO DA TORCERE A QUESTI BANDITI.
    UN ABBRACCIO.

  356. cristina maggio 23, 2010 a 1:53 pm #

    NO,NOI NON DIMENTICHIAMO!

  357. francesca maggio 23, 2010 a 2:18 pm #

    Felice il paese che non ha bisogno di eroi! Per non deimenticare

  358. francesco lo manto maggio 23, 2010 a 3:02 pm #

    la mafia è una montagna di merda!!!!!!!!!!!!

  359. marco salomoni maggio 23, 2010 a 3:39 pm #

    Grazie a uomini come Giovanni Falcone la speranza che le cose possano cambiare persino in Italia non morira’ mai.
    FUORI LA MAFIA DALLO STATO

  360. claudia maggio 23, 2010 a 3:47 pm #

    Grazie, grazie, grazie Dott. Falcone! Per esserci stato, sempre, per aver combattuto da eroe, per aver detto la verità sino all’ultimo giorno della Sua vita… grazie, di cuore, a Lei ed ai Suoi agenti… sarei orgogliosa se, una volta grande, almeno uno dei miei figli mi dicesse di voler diventare magistrato, e di volerlo fare in quei luoghi dove fare il magistrato significa essere un prode valoroso… come la Sicilia, la Campania, la Calabria… e tutte quelle regioni dove regna, appoggiata e protetta, la mafia. A Lei e a tutti che hanno perso la loro vita per combattere la mafia, tutta la mia stima e il mio rispetto; il mio dolore e le mie preghiere per la sofferenza di tutti i Vostri familiari.

  361. giuseppe maggio 23, 2010 a 3:48 pm #

    Caro Giovanni, tutto quello che hai fatto non e` stato inutile, chi e` onesto sa esattamente che tipo di uomo sei stato…. quelli che invece sono ingordi di potere, anche se pienissimi di soldi, e vogliono scompiglio tra il popolo, in modo che ci sguazzino dentro a loro piacere, son sicuro che quando si guardano allo specchio, ancora non riescono a vedere il loro “io” e a rendersi conto di quanto il male li sovrasti e li renda pieni di cinicita`……son solo persone malate, potrebbero starsene tranquilli in una vacanza perenne e invece vogliono di piu`…..

  362. virginia maggio 23, 2010 a 4:19 pm #

    ero piccola quando è successo, ma lo ricordo come la prima cosa veramente brutta che ho vissuto.

  363. luigia gaetani maggio 23, 2010 a 5:21 pm #

    Il 23 maggio del 19992 toranavo dal mare quando ho sentito la terribile notizia dell’attentato a Falcone. L’angoscia, il dolore e lo sgomento sono state le prime reazioni, seguite poi da una rabbia e un’indignazione per la morte fra l’altro annunciata e che, anche oggi, a distanza di 18 anni non si placa, anzi è cresciuta per tutte le cose che sono successe e continuano anche in questi giorni (vedi la legge sulle intercettazioni), ma il mio auspicio e speranza è che questa indignazione cresca sempre più in sempre più persone, che aprano finalmente gli occhi su questo regime che sta soffocando l’Italia e la sta portando fuori dalla democrazia e dai paesi civilizzati e l’avvicina sempre più ai regimi dittatoriali(non ci facciamo ingannare dalle apparenze!)

  364. Paolo maggio 23, 2010 a 5:55 pm #

    L’impegno è di ricordare Falcone, assieme a tutte le vittime della mafia italiana, parlandone ed additando al contempo tutti i responsabili diretti ed indiretti, tutti quelli che hanno taciuto e continuano a farlo, chiunque ostacola il processo di conoscienza della verità sui fatti. Io lo faro’.

  365. Anonimo maggio 23, 2010 a 7:58 pm #

    per la prima volta in vita mia ho riconosciuto un vero eroe!

  366. Anna maggio 23, 2010 a 8:20 pm #

    non dimenticherò mai quel giorno!
    Giovanni Falcone sei il mio Eroe!!

  367. NORIS maggio 23, 2010 a 9:00 pm #

    Bisogna iniziare a schierarsi: o con Giovanni, Paolo , Peppino ecc o contro di loro….l’Italia onesta esiste e deve INDIGNARSI e gridarlo forte…ma FORTE FORTE!!!!E non sottomettersi all’arroganza… e non rassegnarsi…Questi “uomini” non si sono mai rassegnati…

  368. Agnese maggio 23, 2010 a 9:09 pm #

    Non si deve dimenticare!

  369. Francesca maggio 23, 2010 a 9:29 pm #

    Un pensiero a Falcone e Borsellino che hanno perso la loro vita per difendere una nazione intera e lilerarla dalla mafia.
    Un pensiero altrettanto forte a coloro che ancora oggi cercano di combattere la mafia e i primi ad ostacolarli sono i politici stessi!

  370. Simone Vernoli maggio 23, 2010 a 9:58 pm #

    Con la mafia NON si può convivere, questo lo sapevi. Grazie Giovanni.

  371. Plinia Morelli maggio 24, 2010 a 12:25 am #

    Non so quanto sia giusto che il mondo sacrifichi le sue persone migliori per le cause che meriterebbero l’impegno di tutti. Non so se tutti noi meritiamo che qualcuno, qualche persona straordinaria, spenda la propria vita così come il giudice Falcone l’ha spesa. So per certo che la mia gratitudine è profonda, così come indelebile sarà il ricordo.

  372. marilù maggio 24, 2010 a 8:35 am #

    ..io ero piccola quando è accaduto..ma ricordo il viso di mio padre..sbiancato,afflitto!!..Allora non sapevo chi fossero,ne che fosse accaduto realmente..ora sò e dico grazie a quest uomo e al suo collega, amico Borsellino!
    Affinchè possiamo portare avanti sempre il loro pensiero!

  373. Rino maggio 24, 2010 a 5:36 pm #

    Un grande uomo che l’Italia piange ancora e ne sentirà per sempre la mancanza.

  374. Lello novembre 25, 2010 a 2:15 pm #

    qualunque parola sarebbe di troppo…quello che bisogna fare adesso è continuare a coltivare il seme prezioso che avete piantato…en po9rtarlo a diventare una albero rigoglioso…l’albero della giustizia…della dignità…dell’orgoglio di sentirsi uomini…e liberi…Paolo e Giovanni…GRAZIE !

  375. basilio pierini febbraio 1, 2012 a 1:49 pm #

    partecipate ricordando i giudici Falcone, Borsellino e i ragazzi della scorta…. http://www.comune.corenoausonio.fr.it/cms/node/1891

Trackbacks/Pingbacks

  1. Tweets that mention L’albero di Falcone « Il Post Viola -- Topsy.com - maggio 22, 2010

    […] This post was mentioned on Twitter by Francesco, Il Popolo Viola. Il Popolo Viola said: Sul nostro blog, l'albero di Falcone: https://violapost.wordpress.com/lalbero-di-falcone/ […]

  2. Weezone » Ricordiamoci di lui - maggio 23, 2010

    […] Il 23 maggio 1992 il giudice Giovanni Falcone stava tornando, come era solito fare nei fine settimana, da Roma. Il jet di servizio partito dall’aeroporto di Ciampino intorno alle 16:45 arriva a Punta Raisi dopo un viaggio di 53 minuti. Lo attendono quattro autovetture tre Fiat Croma, gruppo di scorta sotto comando del capo della squadra mobile della Polizia di Stato,Lo attendevano: Arnaldo La Barbera Francesca Morvillo Giuseppe Costanza Rocco Dicillo Vito Schifani Antonio Montinaro Gli agenti di scorta e gli autisti morti insieme Al Giudice Fonte: Il Popolo Viola […]

  3. L’Albero di Giovanni Falcone – scrivi anche tu un tuo pensiero « WWW.XLSET.IT la notizia di taglia superiore - maggio 23, 2010

    […] ANDATE ALL’ALBERO DI FALCONE E LASCIATE UN VOSTRO PENSIERO CLICCA QUI PER ANDARE ALL’ALBERO DI FALCONE […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: